Notizia

1936 Hughes attraversa gli Stati Uniti in meno di 10 ore - Storia

1936 Hughes attraversa gli Stati Uniti in meno di 10 ore - Storia

1936 Hughes attraversa gli Stati Uniti in meno di 10 ore

Il 19 gennaio, Howard Hughes ha attraversato gli Stati Uniti in 9 ore e 26 minuti. Ha pilotato un monoplano Northrop Gamma alimentato da un motore Wright Cyclone da 1.000 CV. Un anno dopo Hughes avrebbe battuto il suo stesso record e attraversato gli Stati Uniti in 7,5 ore..


Facebook


Canadian River Bridge (contea di Hughes, Oklahoma)
Costruito per una delle prime autostrade dell'Oklahoma, da Caney, Kansas ad Atoka. Il ponte è aperto ma bypassato dal nuovo allineamento di 270/75
Parker attraverso il ponte di travatura reticolare sul fiume canadese su Walnut Street/D3799 a Calvin
Aperto al traffico

Choctaw Oklahoma e Gulf Railroad Bridge (contea di Hughes, Oklahoma)
Chiuso attraverso il ponte di travatura reticolare sul (So.) Canadian River on Railroad
Chiuso

Fatti
Panoramica
Ponte a traliccio pony su Elm Creek sulla N3770
Posizione
Contea di Hughes, Oklahoma
Stato
Aperto al traffico
Storia
Costruito nel 1901
Design
Traliccio per pony Pratt a 5 pannelli connesso tramite pin
Numero di inventario
BH 38266 (ID Bridgehunter.com)
Ecco un treno che scende dal ponte negli anni '70
Panoramica
Attraverso il ponte di travatura reticolare sul Caney Boggy Creek su D3846
Posizione
Contea di Hughes, Oklahoma
Stato
Aperto al traffico
Storia
Costruito nel 1936
Costruttore
- Amministrazione Avanzamento Lavori
Design
Rivettato, Pratt a 6 pannelli attraverso traliccio con sub-legami aggiuntivi
Dimensioni
Lunghezza campata: 102.0 piedi.
Lunghezza totale: 102.0 piedi.
Larghezza del ponte: 18,0 piedi.
Spazio verticale sopra il ponte: 16,1 piedi.
Latitudine, longitudine approssimativa
+34.77192, -96.16066 (gradi decimali)
34°46ཏ" N, 96°09ར" W (gradi°minuti'secondi")
Coordinate approssimative UTM
14/758073/3851530 (zona/est/nord)
Mappa topografica USGS
Non
Numeri di inventario
OKNBI 049910000000000 (numero del ponte dell'Oklahoma nell'inventario nazionale dei ponti)
BH 29060 (ID Bridgehunter.com)
Ispezione (dal 06/2010)
Valutazione delle condizioni del mazzo: soddisfacente (6 su 9)
Valutazione delle condizioni della sovrastruttura: Discreta (5 su 9)
Valutazione delle condizioni della sottostruttura: Soddisfacente (6 su 9)
Valutazione di sufficienza: 66,7 (su 100)
Traffico medio giornaliero (dal 2010)
100
1919 Parker attraverso Truss presso Calvin Ok in Hughes Co.
Vista a sud-est da parzialmente in salita. Oltre (sud) fiume canadese, peso. limite 5 tonnellate
Foto scattata da John Cross nell'ottobre 2008
Ingrandire
http://bridgehunter.com/ok/hughes/
STORIA 0F WELETKA, OKLAHOMA

Solo pochi "vecchi timer" hanno familiarità con la storia antica di Weleetka. Esso
non sarebbe qui oggi se non fosse stato per Charles Curtis, vicepresidente di
negli Stati Uniti o se non ci fosse stata la città di Henryetta, I. T. o se...
Il segretario degli Interni Ethan Allen Hitchcock aveva approvato del carbone dei primi giorni
contratti di locazione o se tre giovani giornalisti avrebbero potuto guadagnarsi da vivere correndo
Giornali di campagna del Territorio Indiano: o se ci fosse stato un nervoso "trigger
finger" in un campo di uomini armati in una frizzante mattina di febbraio del 1902.

Il 10 febbraio 1902.
Prima di riferire alcuni dei fatti riguardanti l'apertura della città e la sua
storia antica, potrebbe essere utile sapere come e perché una città si trovava qui
e chi erano i presidi all'inizio della città.

Nel 1899 George F. Clarke era manager del Vinita Leader e O. W. Meacham
era un tipografo 'impiegato dallo stesso giornale. A venti miglia di distanza a Fairland,
Lake Moore stava tentando di guadagnarsi da vivere pubblicando un giornale. aveva poco
più successo di Clarke e Meacham. I tre, Clarke, un Mississippiano,
Meacham un Kansan e Moore un Alabamian, si conoscevano bene e trovavano
le loro difficoltà finanziarie reciproche, hanno deciso di lasciare il lavoro di giornale e prendere il
prima opportunità per qualcosa che offra più speranza di ritorno monetario. Il
l'occasione è arrivata quando la ferrovia Frisco ha iniziato a costruire a sud da Sapulpa a
Denison, Texas. I tre formarono una Partnership e si assicurarono dalla ferrovia
townsite group il privilegio di fondare una città, scegliendo l'attuale sito di
Henryetta e averlo esaminato e imbottigliato.

Era il 1900 e i tre giovani avevano estrema difficoltà ad aprirsi
Henryetta e nel mantenere il Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti da
bloccandoli in ogni sforzo perché allora non c'era la legge sul sito e tutti quanti
nelle nuove città erano semplicemente occupanti abusivi ei titoli erano sconosciuti. La città
essendo la terra un appezzamento indiano, il colono ricevette solo un permesso di occupazione
con il diritto di costruire e rimuovere miglioramenti. Questo era anni prima
statualità e i tribunali degli Stati Uniti erano l'autorità di governo del
nazione.

A quel tempo, Charles Curtis, allora membro del Congresso del Kansas, in seguito vice-
presidente degli Stati Uniti, assicurò il passaggio al Congresso del
Frisco ha diritto di precedenza. Henry G. Beard, di Shawnee, è stato strettamente identificato con
la promozione di questo atto legislativo ed è stato membro attivo della ferrovia
gruppo cittadino nella creazione di Henryetta.

La derivazione del nome "Henryetta" è stata a lungo oggetto di controversie.
I fatti in relazione a ciò sono i seguenti: la moglie di Henry Beard è stata nominata
Etta ed è stato sul suo terreno che è stata costruita la città di Shawnee. La città di
Henryetta era in assegnazione di Hugh Henry, un indiano di sangue misto Creek, e
il nome "Henry City" era stato suggerito ma era stato rifiutato dal Post-
Reparto Ufficio. Dopo di che, e mentre la terra veniva esaminata e
placato, il signor Beard suggerì ai signori Meacham, Clarke e Moore che
la città si chiamasse Henryetta e che in questo modo tre persone potessero essere
onorato: Hugh Henry, il beneficiario, la moglie di Mr. Beard e se stesso, Henry Beard.
È così che si chiamava la città Henryetta e perché si scrive così com'è invece
di "Henrietta".

L'avventura a Henryetta è stata così dura e gli acquirenti così pochi che il signor Moore
andò a Holdenville dove aprì uno studio legale. Meacham rimase a Henryetta,
fondare un giornale e rinunciare allo sviluppo urbano. Clarke è rimasto in
Henryetta, compravendita di immobili e locazioni. Erano tutti al verde e ancora
in cerca di fortuna da bussare.

La Ferrovia Frisco, in quel momento costruendo, voleva sviluppare i giacimenti di carbone
intorno a Henryetta e al suo consigliere generale, Luman F. Parker, di St. Louis, sent
per Clarke e Moore e ha chiesto loro di avere tutte le terre non assegnate nel carbone
area limitrofa alla ferrovia, scelta per l'assegnazione. Poco dopo, quando
questo lavoro di riparto era praticamente finito, a Clarke e Moore fu offerto un
piccolo interesse in una compagnia carboniera controllata dalla ferrovia se portassero
gli assegnatari indiani a St. Louis e li fanno eseguire contratti di locazione a questo
società, che i contratti di locazione che i funzionari della società erano stati promessi sarebbero stati approvati
dal segretario degli Interni, Ethan Allen Hitchcock.

Clarke e Moore fecero sedici viaggi a St. Louis, ogni volta prendendone cinque
assegnatari, e speravano da questo lavoro di gettare le basi delle loro fortune
attraverso i profitti della società carboniera proposta. Dopo averne spesi molti
mesi di duro lavoro ed esaurito ogni dollaro che potevano ottenere, avvocato Parker
telegrafò loro che il Segretario degli Interni aveva rifiutato di approvare qualsiasi
dei contratti di locazione del carbone. Ha espresso rammarico per questo fallimento, ma ha promesso che
giovani promotori delusi e scoraggiati a cui avrebbe guardato
qualcosa per loro. Il signor Parker ha mantenuto la sua parola e ci è voluto poco tempo prima che...
ha cablato che il Ft. Smith & Western Railroad sarebbe stata costruita da Ft. Smith a
Guthrie e diede loro il punto in cui la strada proposta avrebbe attraversato il
Frisco.

Ancora una volta intrisa di speranza, la casa di Mr. Moore a Holdenville è diventata la
terreno di pianificazione per il futuro Weleetka, ed è stato lì che Clarke e Moore
decise di costruire una città nel punto in cui la nuova strada si sarebbe intersecata.

È stato accertato che l'incrocio era sul terreno di Martha
Lowe, un indiano Creek pieno di sangue, e veniva allevato da Ira Starns. (Signor e
La signora Starns salì a bordo dei promotori durante il loro lavoro preliminare, e in seguito il sig.
Starns ha aperto il primo negozio di fabbro della città.) È stato fatto un accordo con
Martha Lowe e suo marito, Alex Lowe, per i diritti di occupazione della città, come questo
era l'unico modo per ottenere anche l'ombra di un titolo. L'accordo
chiedeva il pagamento di una cospicua somma in contanti. Clarke e Moore avevano
né contanti né credito, quindi sono stati costretti a trovare un partner che potesse
finanziare l'accordo. Fu in questo frangente che John Jacobs, un giovane
Creek, che lavorava nel settore dell'hardware a Holdenville, entra in scena.
Il signor Jacobs ha preso accordi con la First National Bank a Holdenville e la
tre firmarono una nota e fecero i pagamenti necessari a Martha Lowe.

L'impiattamento della città iniziò subito. C. M. Lawrence, un civile
ingegnere di Holdenville, fece il lavoro e accettò di prendere la sua paga dal lotto comunale
saldi. La pubblicità e le altre necessità sono state contrattate sulla stessa base
e furono fatti i preparativi per aprire la nuova città.

Circa due miglia a sud della nuova città c'era una piccola città chiamata Alabama,
che era la fermata più vicina per i piccoli treni Frisco che erano allora in
operazione. Il negozio principale era di proprietà di A.C.D. Bullington e T.E.
Standley, entrambi i quali in seguito divennero amici della nuova città e trasferirono la loro
negozio a Weleetka.

Il piazzamento della città è stato completato, la posta in gioco e il giorno di apertura
annunciato. Pochi giorni prima dell'orario stabilito, Clarke e Moore lasciarono Holdenville per...
venire nella loro nuova sede cittadina. La loro pubblicità dell'apertura del nuovo
la città aveva incontrato una splendida accoglienza e investitori e cercatori di casa da tutti
tutto il paese li ha informati che sarebbero stati presenti. Clarke e Moore avevano
visioni di molte vendite di lotti e molto denaro. Per loro era l'alba di una nuova
giorno.

Raggiunsero il villaggio e, con loro costernazione, trovarono che due tende
era stato eretto in un piccolo campo sgombrato intorno al centro del censito
la zona. Intorno alle tende c'era un gruppo di uomini armati che avevano "saltato la loro pretesa"
e ha avvertito Clarke e Moore di lasciare la proprietà, la loro espulsione è stata aiutata da un
esposizione di sei tiratori e fucili. Il leader dei jumper di reclamo era O. A.
Morton, un indiano di sangue misto Creek, che in seguito divenne avvocato, esercitandosi in
Weleetka e poi a Tulsa.

Clarke e Moore battono frettolosamente in ritirata. Sapevano che qualcosa doveva essere
fatto e fatto in fretta, così alla fine ricorsero alla Corte degli Stati Uniti,
guidando a Wewoka, arrivando a tarda notte e dirigendosi verso il commissario degli Stati Uniti
Tate dal suo sonno. Andando con loro nel suo ufficio, il giudice Tate udì il...
storia dei giovani promotori e mandati emessi per O. A. Morton e i quattro
o cinque uomini che stavano aiutando a mantenere il possesso.

Quando Moore e Clarke uscirono per le strade di Wewoka per prendere il loro buggy
e guidare a Holdenville per mettere i mandati nelle mani del vice U. S.
Maresciallo Henry Krause, il cavallo e il calesse erano spariti e una perquisizione della città
non è riuscito a individuarli. Per fortuna in quel periodo è passato un treno di Rock Island
e su di essa raggiunsero Holdenville. Il vice Krause era disposto a servire il
mandati subito e tutti salirono sul trenino Frisco che partiva da Holdenville a...
le prime ore. Scendendo dal treno alla stazione dell'Alabama, si diressero verso nord su per il
pista per la città.

Era una frizzante mattina di febbraio e la forza sotto Morton aveva un buon fuoco
uscire dalle tende. Gli uomini indossavano sei pistole alla cintura e i fucili erano inclinati
contro il vicino recinto ferroviario. La situazione sembrava disperata e l'aria era
carico di tensione. Mentre Krause, Clarke e Moore, anche loro armati, si avvicinavano
tende, il deputato si rivolse ai due giovani e chiese se volevano restare
con lui fino al traguardo. Clarke aveva l'abitudine di ridere in qualsiasi circostanza
e lo fece quando si voltò verso Moore e disse "Cosa ne dici?" Moore rispose che
erano arrivati ​​troppo lontano per tornare indietro e che tutto ciò che avevano era in gioco. Lui
poi disse al deputato di tentare gli arresti e che sarebbero rimasti con lui.

I tre poi avanzarono verso l'accampamento e l'altra folla si fece avanti per
incontrali. Quando a pochi metri di distanza il deputato si fermò e lesse i mandati per
il loro arresto. Con il cuore in gola, Clarke e Moore hanno aspettato la prossima mossa di Morton.
Un movimento ostile in quel momento significherebbe per molti la morte di pistole lampeggianti.

Il buon senso di Morton e il suo rispetto per la Corte degli Stati Uniti hanno prevalso. Lui
accettarono di arrendersi con la clausola che fossero liberi fino al treno della sera
a Holdenville. Questo ad interim è stato chiesto che potesse mettersi in contatto con il suo
avvocato, N. A. Gibson, di Muskogee, e provvedere alla sua difesa nel processo di
il caso si terrà a Wewoka.

Circa un'ora prima dell'orario del treno, tutti sono stati assemblati alla piattaforma a
Stazione dell'Alabama. E ora entra in scena un mediatore, la cui identità se
non ora noto, che era un giocatore d'azzardo di professione ma equilibrato ed erudito
con. Grazie ai suoi sforzi fu concordato un accordo con il quale Morton doveva...
ricevere dei lotti e una bella somma in contanti se e quando ricevuta dal futuro
vendita di lotto in città. Il giocatore ha ricevuto molto per i suoi servizi che presto
in seguito venduto per $ 600 e partì per parti sconosciute.

Questo compromesso ha lasciato la strada aperta per la vendita del lotto il giorno successivo, febbraio
10, 1902, che attirò una grande folla. Rev. H. H. Cronk, meglio conosciuto in seguito
giorni come "Fratello Cronk", era il banditore. L'inaugurazione è stata un successo, il
il ricavato è sufficiente per ripagare Morton, Martha Lowe, la banconota di Holdenville
e i debiti accessori che erano stati creati.

Verso le otto di quella notte, Clarke e Moore erano in una piccola tenda,
situato vicino a dove ora sorge la State National Bank. Stavano contando i
il ricavato della giornata alla luce della lampada e rallegrandosi della loro prosperità. Ad un tratto
hanno sentito il suono di molti spari e urla. Un carro pieno di uomini ubriachi
avevano attraversato il torrente Alabama a sud della città ed erano diretti verso la tenda
sparando nell'aria piena di buchi mentre arrivavano. Clarke ha preso i soldi e
assegni e chiamando Moore per spegnere la lampada corsero nella radura,
nascondendosi dietro una quercia caduta fino a quando i loro robusti visitatori non si stancarono finalmente
terrorizzando il quartiere e se ne andò.

La mattina dopo la città era una scena di attività febbrile. "Il primo
Bank of Weleetka" (ora Banca nazionale dello stato) ha aperto alle nove
o'orologio. R. M. McFarlin era il presidente ed E. L. Blackman, il cassiere. Il
istituto era ospitato in una tenda, otto per dieci piedi. Chiudendo i depositi vincolati
aveva superato i tremila dollari.

Il fratello Cronk ha aperto un ristorante in una tenda con un'altra tenda che serviva
come primo hotel della città. H.B. Catlett e Geo. Clarkson ha aperto la banca che
in seguito divenne la Prima Banca Nazionale. Joe Northrop arrivò presto e costruì un
centralino telefonico. G. G. Calmes, un avvocato degli Stati Uniti di Ardmore, sotto Grover
L'amministrazione di Cleveland è venuta a Weleetka e ha piantato e venduto quaranta acri di
l'assegnazione del Big Ben. Questo tratto abbraccia la collina sul lato est sopra
che l'autostrada ora corre ed era conosciuta all'inizio come Calmes Heights.

Edifici commerciali in mattoni e pietra, belle abitazioni e altre strutture
furono eretti sui lotti, e l'unico titolo che il costruttore aveva era di possesso,
sostenuto da un contratto di locazione. Fu diversi anni dopo che il
gli assegnatari hanno fatto atti approvati dal segretario degli interni, a B. O. Sims,
quale fiduciario per i detentori del lotto, e per suo tramite si stipulavano atti di garanzia. Il
il costo del terreno $ 125 per acro è stato ripartito tra i lotti in accordo con il loro
valore.

C'è una domanda naturale su come Weleetka abbia preso il nome. Qui il credito
va a John Jacobs, uno dei soci dell'impresa originaria della città. Sig.
Moore aveva promesso Miss Alice Robertson, di Muskogee, forse Oklahoma's
più grande donna e che ha lavorato tutta la sua vita per gli indiani, che avrebbe dato
la città un nome indiano, nell'ordine, come ha espresso la signorina Robertson, "Per andare avanti'
la tradizione indiana nel grande nuovo stato in arrivo."

Una notte nella casa di Moore a Holdenville, ha chiesto a Jacob di suggerirgli un
Nome indiano adatto alla nuova città che doveva essere. Jacobs ha scritto diversi nomi
uno dei quali era "Spokogee", che significa "qualcosa di buono". (Questo era il nome di
che Dustin era noto per un certo numero di anni dopo la sua fondazione.) Ha poi scritto
"Weleetka" dicendo che significava "acqua corrente". La signora Moore, che era presente,
piaceva quel nome e ne suggeriva l'adozione, per il motivo che Weleetka era
toccato ad est dal fiume North Canadian poi un bellissimo e limpido ruscello.


Liu v. Securities and Exchange Commission, 591 Stati Uniti ___ (2020)

I firmatari hanno sollecitato i cittadini stranieri a investire in un centro per la cura del cancro. Un'indagine della Securities and Exchange Commission ha rivelato che hanno sottratto i fondi. La SEC può chiedere "un equo sollievo" nei procedimenti civili, 15 U.S.C. 78u(d)(5). La SEC si è costituita parte civile per dégorgement pari all'importo raccolto dagli investitori. I firmatari hanno sostenuto che il rimedio non ha tenuto conto delle loro legittime spese aziendali. Il Nono Circuito ha confermato un ordine che considera i ricorrenti responsabili in solido per l'intero importo.

La Corte Suprema ha lasciato vacante Un premio di degorgement che non supera i profitti netti di un trasgressore e viene assegnato alle vittime è un risarcimento equo autorizzato ai sensi della sezione 78u (d) (5). La pratica dell'equità ha da tempo autorizzato i tribunali a privare i trasgressori dei loro guadagni illeciti per evitare di trasformare quel rimedio in una sanzione punitiva, i tribunali lo limitano ai profitti netti di un singolo trasgressore da assegnare alle vittime. Questi principi di equità di vecchia data sono stati incorporati nella sezione 78u(d)(5).

Se in attesa di giudizio il giudice dispone il deposito degli utili presso l'erario, il giudice dovrebbe valutare se tale ordine sarebbe a vantaggio degli investitori, coerentemente con i principi di equità.L'imposizione della responsabilità della dégorgement a un trasgressore per i benefici che maturano ai suoi affiliati attraverso la responsabilità solidale va contro la regola a favore della responsabilità individuale degli imputati, ma la legge comune consente la responsabilità per i partner coinvolti in illeciti concordati. In attesa di giudizio, il tribunale può stabilire se i ricorrenti possono, coerentemente con i principi di equità, essere ritenuti responsabili dei profitti in quanto soci in illeciti o se è richiesta la responsabilità individuale. Il tribunale deve detrarre le spese legittime prima di concedere la sboccatura.

NOTA:&enspLaddove possibile, verrà pubblicato un programma (in testa), come si sta facendo in relazione a questo caso, al momento dell'emissione del parere. Il programma non costituisce parte del parere della Corte, ma è stato preparato dal Reporter of Decisions per comodità del lettore. Vedere stati Uniti v. Detroit legname & legname Co., 200 Stati Uniti 321, 337.

CORTE SUPREMA DEGLI STATI UNITI

Liu et al. v. Securities and Exchange Commission

certiorari alla corte d'appello degli stati uniti per il nono circuito

No. 18&ndash1501.&emsp Contestato il 3 marzo 2020&mdash Deciso il 22 giugno 2020

Per punire le frodi sui titoli, la Securities and Exchange Commission è autorizzata a cercare "risarcimento equo" nei procedimenti civili, 15 U. S. C. §78u(d)(5). In Kokesh v. SEC, 581 U. S. ___, questa Corte ha ritenuto che un ordine di degorgement in un'azione esecutiva della Securities and Exchange Commission (SEC) costituisce una "penalità" ai fini della prescrizione applicabile. La Corte, tuttavia, non ha esaminato se la dégorgement possa qualificarsi come "rilievo equo" ai sensi del §78u(d)(5), dato che l'equità storicamente esclude le sanzioni punitive.

I firmatari Charles Liu e Xin Wang hanno sollecitato i cittadini stranieri a investire nella costruzione di un centro per la cura del cancro, ma, ha rivelato un'indagine della SEC, hanno sottratto gran parte dei fondi in violazione dei termini di un memorandum di offerta privato. La SEC ha intentato un'azione civile contro i firmatari, chiedendo, per quanto qui rilevante, la sgombero pari all'intero importo che i firmatari avevano raccolto dagli investitori. I ricorrenti hanno sostenuto che il rimedio di dégorgement non ha tenuto conto delle loro legittime spese aziendali, ma la Corte distrettuale non è stata d'accordo e ha ordinato ai firmatari di essere responsabili in solido per l'intero importo. Il Nono Circuito ha affermato.

Tenuto: Un premio di annullamento che non supera i profitti netti di un trasgressore e viene assegnato alle vittime è un risarcimento equo consentito ai sensi del §78u(d)(5). Pag. 5&ndash20.

(a) Nell'interpretare gli statuti che prevedono un "rilievo equo", questa Corte analizza se un particolare rimedio rientri nelle "categorie di risarcimento che erano tipicamente disponibile in azioni.&rdquo Mertens v. Hewitt Associates, 508 U.S. 248, 256. Rilevanti qui sono due principi della giurisprudenza sull'equità. La pratica dell'equità ha a lungo autorizzato i tribunali a spogliare i trasgressori dei loro guadagni illeciti. E per evitare di trasformare quel rimedio in una sanzione punitiva, i tribunali lo hanno limitato ai profitti netti di un singolo trasgressore da assegnare alle vittime. Pag. 5&ndash14.

(1) Che si chiami restituzione, contabilità o sgombero, il rimedio equo che priva i trasgressori dei loro profitti netti derivanti da attività illecite riflette sia il principio fondamentale che "sarebbe iniquo che [un trasgressore] tragga profitto dal suo proprio torto,&rdquo Radice v. Compagnia ferroviaria, 105 U.S. 189, 207, e il principio di equità compensativa secondo cui il trasgressore non dovrebbe essere punito "pagando[ing] più di un equo compenso alla persona offesa", Tilghman v. Procuratore, 125 U.S. 136, 145 e 146. Il rimedio è stato un pilastro dei tribunali di equità e non è limitato ai casi che comportano una violazione della fiducia o del dovere fiduciario, cfr. Radice, 105 U. S., a 214. Pp. 6&ndash9.

(2) Per evitare di trasformare un premio di profitto in una sanzione, i tribunali di equità hanno limitato il rimedio in vari modi. Una fiducia costruttiva è stata spesso imposta su guadagni illeciti per le vittime lese. Vedere, per esempio., Burdell v. Denig, 92 U.S. 716, 720. I tribunali hanno anche generalmente assegnato rimedi basati sui profitti contro individui o partner coinvolti in illeciti concertati, non contro più trasgressori in base a una teoria della responsabilità solidale. Vedere, per esempio., Ambler v. Whipple, 20 Muro. 546, 559. Infine, i tribunali hanno limitato i premi ai profitti netti derivanti da illeciti dopo aver dedotto le spese legittime. Vedere, per esempio., gomma Co. v. Buon anno, 9 Mura. 788, 804. Pag. 9&ndash12.

(3) Il Congresso ha incorporato questi principi di equità di vecchia data in §78u(d)(5), ma i tribunali hanno occasionalmente concesso il degorgement in modi che mettono alla prova i limiti della pratica dell'equità. I ricorrenti affermano che la sboccatura è necessariamente una sanzione ai sensi del Kokesh, e quindi non disponibile al patrimonio netto. Ma Kokesh espressamente rifiutato di rispondere a tale domanda. Il governo sostiene che l'interpretazione della SEC ha il tacito sostegno del Congresso. Ma il Congresso non amplia l'ampiezza di un rimedio equo e basato sul profitto semplicemente usando il termine "disgorgement" in vari statuti. Pag. 12&ndash14.

(b) I ricorrenti affermano brevemente che il loro lodo di annullamento supera i limiti della pratica tradizionale dell'equità non riuscendo a restituire i fondi alle vittime, imponendo una responsabilità solidale e rifiutando di detrarre le spese aziendali dal lodo. Poiché le parti non hanno informato completamente queste questioni più ristrette, la Corte non le decide qui. Ma alcuni principi possono guidare la valutazione dei tribunali inferiori di questi argomenti in attesa di giudizio. Pag. 14&ndash20.

(1) La sezione 78u(d)(5) fornisce una guida limitata sul fatto che la pratica di depositare i guadagni di un convenuto presso il Tesoro soddisfi il suo comando che qualsiasi rimedio sia "appropriato o necessario a beneficio degli investitori" e la natura equa del la riparazione dei profitti richiede generalmente che la SEC restituisca i guadagni di un convenuto agli investitori lesi. Le parti, però, non individuano in questo caso uno specifico provvedimento che diriga eventuali proventi all'erario. In caso di rinvio a giudizio, i giudici di primo grado possono valutare in prima istanza se tale ordine sarebbe vantaggioso per gli investitori e conforme a principi di equità. Pag. 14&ndash17.

(2) L'imposizione della responsabilità della dégorgement a un trasgressore per i benefici che maturano ai suoi affiliati attraverso la responsabilità solidale va contro la regola a favore della responsabilità individuale degli imputati. Vedere Belknap v. Schild, 161 Stati Uniti 10, 25 e 26. Il diritto comune, tuttavia, ha consentito la responsabilità per i partner coinvolti in illeciti concordati. Vedere, per esempio., Ambler, 20 Wall., a 559. In attesa di giudizio, il Nono Circuito può determinare se i fatti sono tali che i ricorrenti possono, coerentemente con i principi di equità, essere ritenuti responsabili dei profitti in quanto soci in illeciti o se è richiesta la responsabilità individuale. Pag. 17&ndash18.

(3) I tribunali non possono emettere premi di estinzione che eccedano i guadagni "realizzati su qualsiasi attività commerciale o investimento, quando sia le entrate che i pagamenti sono presi in considerazione". Buon anno, 9 Wall., 804. Quando l'"intero profitto di un'azienda o di un'impresa" risulta dall'illecito, a un convenuto può essere negata la "deduzione ingiusta". Radice, 105 U. S., a 203. Di conseguenza, i tribunali devono dedurre le spese legittime prima di concedere la sgombero ai sensi del §78u(d)(5). La Corte distrettuale di seguito non ha accertato se le spese dei firmatari fossero legittime. In attesa di giudizio, i tribunali di grado inferiore dovrebbero esaminare se l'inclusione di tali spese in un rimedio basato sui profitti sia coerente con i principi di equità alla base di §78u(d)(5). Pag. 18&ndash20.

754 Fed. Circa 505, liberato e rinviato a giudizio.

Sotomayor, J., ha espresso il parere della Corte, in cui si sono uniti Roberts, C. J. e Ginsburg, Breyer, Alito, Kagan, Gorsuch e Kavanaugh, JJ. Thomas, J., ha presentato un parere dissenziente.

AVVISO:&enspQuesto parere è soggetto a revisione formale prima della pubblicazione nella stampa preliminare dei Rapporti degli Stati Uniti.&emspReader sono pregati di notificare al Reporter of Decisions, Corte Suprema degli Stati Uniti, Washington, DC 20543, di eventuali errori tipografici o di altro tipo , in modo che le correzioni possano essere apportate prima che la stampa preliminare vada in stampa.

CORTE SUPREMA DEGLI STATI UNITI

CHARLES C. LIU, et al., RICHIEDENTI v. TITOLI E COMMISSIONE DI CAMBIO

su atto di certiorari alla corte d'appello degli stati uniti per il nono circuito

Il giudice Sotomayor ha espresso il parere della Corte.

In Kokesh v. SEC, 581 U. S. ___ (2017), questa Corte ha ritenuto che un ordine di degorgement in un'azione esecutiva della Securities and Exchange Commission (SEC) impone una "penalità" ai fini del 28 U. S. C. §2462, la prescrizione applicabile. In tale decisione, la Corte si è riservata una questione antecedente: se, e in quale misura, la SEC possa chiedere il "disgorgement" in prima istanza attraverso il suo potere di concedere "rilievo equo" ai sensi del 15 USC §78u(d)(5), un potere che storicamente esclude sanzioni punitive. La Corte ritiene oggi che un premio di degorgement che non superi i profitti netti di un trasgressore e sia assegnato alle vittime è un risarcimento equo ammissibile ai sensi del §78u(d)(5). Il giudizio è annullato e il caso è rinviato ai tribunali sottostanti per garantire che il premio fosse così limitato.

Il Congresso ha autorizzato la SEC ad applicare il Securities Act del 1933, 48Stat. 74, come modificato, 15 U. S. C. §77a e segg., e il Securities Exchange Act del 1934, 48Stat. 881, come modificato, 15 U. S. C. §78a e seguenti., e per punire le frodi mobiliari attraverso procedimenti amministrativi e civili. Nei procedimenti amministrativi, la SEC può richiedere sanzioni civili limitate e "disgorgement". Cfr. §77h&ndash1(e) (&ldquoIn qualsiasi procedimento di cessazione e desistere ai sensi della sottosezione (a), la Commissione può emettere un ordine che richieda contabilità e disgorgement&rdquo) vedi anche §77h&ndash1( g) (&ldquoAutorità di imporre sanzioni pecuniarie&rdquo). Nelle azioni civili, la SEC può richiedere sanzioni civili e "rilievo equo". Vedi, per esempio., §78u(d)(5) (&ldquoIn qualsiasi azione o procedimento avviato o avviato dalla Commissione in base a qualsiasi disposizione delle leggi sui titoli, . . . qualsiasi tribunale federale può concedere . . . qualsiasi equo risarcimento che può essere appropriato o necessario per beneficio degli investitori&rdquo) vedi anche §78u(d)(3) (&ldquo Sanzioni pecuniarie nelle azioni civili&rdquo (citazione modificata)).

Il Congresso non ha definito cosa ricade sotto l'ombrello del "rilievo equo". Pertanto, i tribunali hanno dovuto considerare quali rimedi la SEC può imporre come parte dei suoi poteri §78u(d)(5).

Iniziare con SEC v. Texas Gulf Sulphur Co., 446 F.2d 1301 (CA2 1971), i tribunali stabilirono che la SEC aveva l'autorità per ottenere ciò che chiamava "restituzione" e ciò che in sostanza equivaleva a "profitti" che "privano[e] semplicemente un convenuto di "guadagni di . . . condotta illecita.&rdquo ID., al 1307 e al 1308. Nel corso degli anni, la SEC ha continuato a richiedere questo rimedio, in seguito denominato "disgorgement", e i tribunali hanno continuato a concederlo. Vedere SEC v. Commonwealth Chemical Securities, Inc., 574 F.2d 90, 95 (CA2 1978) (spiegando che, quando un tribunale concede "l'ingorgo degli utili in un'azione promossa dalla SEC", si "eserciterà la discrezionalità del cancelliere per evitare un indebito arricchimento" cfr. anche SEC v. Blatte, 583 F.2d 1325, 1335 (CA5 1978) SEC v. Washington City. Util. Dist., 676 F.2d 218, 227 (CA6 1982).

In Kokesh, questa Corte ha stabilito che la sboccatura costituisce una "penalità" ai fini del 28 USC §2462, che stabilisce un termine di prescrizione di 5 anni per "un'azione, una causa o un procedimento per l'esecuzione di qualsiasi ammenda civile, sanzione o confisca". La Corte ha raggiunto tale conclusione si basa su diverse considerazioni, e cioè che la sboccatura è imposta in conseguenza di violazione delle leggi pubbliche, è valutata in parte a fini punitivi e, in molti casi, il lodo non è risarcitorio. 581 U. S., a ___&ndash___ (slip op., a 7&ndash9). Ma la Corte non ha esaminato se una sanzione §2462 possa comunque essere qualificata come "risarcimento equo" ai sensi della §78u(d)(5), dato che l'equità non "presta mai il suo aiuto per imporre una confisca o una sanzione". Marshall v. Vicksburg, 15 Muro. 146, 149 (1873). La Corte ha avvertito, inoltre, che la sua decisione non deve essere interpretata "come un parere sul fatto che i tribunali abbiano l'autorità di ordinare la degorgement nei procedimenti di esecuzione della SEC". Kokesh, 581 U. S., in ___, n. 3 (slip op., at 5, n. 3). Questa domanda è ora direttamente dinanzi alla Corte.

L'azione SEC e il lodo di degorgement in questione qui derivano da un programma per frodare cittadini stranieri. I firmatari Charles Liu e sua moglie, Xin (Lisa) Wang, hanno sollecitato quasi 27 milioni di dollari da investitori stranieri nell'ambito dell'EB&ndash5 Immigrant Investor Program (Programma EB&ndash5). 754 Fed. Circa 505, 506 (CA9 2018) (caso seguente). Il programma EB&ndash5, amministrato dai servizi di cittadinanza e immigrazione degli Stati Uniti, consente ai non cittadini di richiedere la residenza permanente negli Stati Uniti investendo in imprese commerciali approvate basate su &ldquoproposte per promuovere la crescita economica.&rdquo Vedere USCIS, EB&ndash5 Immigrant Investor Program, https ://www.uscis.gov/eb-5. Gli investimenti in progetti EB&ndash5 sono soggetti alle leggi federali sui titoli.

Liu ha inviato un memorandum di offerta privata ai potenziali investitori, impegnandosi a coprire i costi di costruzione di un centro per la cura del cancro. Il memorandum specificava che solo gli importi riscossi da una piccola tassa amministrativa avrebbero finanziato "spese legali, contabili e amministrative". Appx., a 507. Un'indagine della SEC ha rivelato, tuttavia, che Liu ha speso quasi 20 milioni di dollari di denaro degli investitori in spese di marketing e stipendi apparenti, un importo di gran lunga superiore a quello consentito dal memorandum di offerta e di gran lunga superiore alle spese amministrative raccolte. 262 F. Supp. 3d 957, 960 e ndash964 (CD Cal. 2017). L'inchiesta ha anche rivelato che Liu ha dirottato una parte considerevole di quei fondi su conti personali e su una società sotto il controllo di Wang. ID., a 961, 964. Solo una parte dei fondi è stata destinata a un contratto di locazione, miglioramenti della proprietà e una macchina per la terapia protonica per il trattamento del cancro. ID., a 964&ndash965.

La SEC ha intentato un'azione civile contro i firmatari, sostenendo di aver violato i termini dei documenti di offerta appropriandosi indebitamente di milioni di dollari. La Corte Distrettuale ha trovato per la SEC, concedendo un'ingiunzione che vieta ai firmatari di partecipare al Programma EB&ndash5 e imponendo una sanzione civile al livello più alto autorizzato. ID., a 975, 976. Ha inoltre ordinato la sboccatura pari all'intero importo che i firmatari avevano raccolto dagli investitori, meno i $ 234.899 rimasti nei conti aziendali per il progetto. ID., a 975&ndash976.

I ricorrenti hanno obiettato che il premio di sboccatura non ha tenuto conto delle loro spese aziendali. La Corte distrettuale non è d'accordo, concludendo che la somma era un'"approssimazione ragionevole dei profitti causalmente connessi alla [loro] violazione". Ibidem. Il tribunale ha condannato i ricorrenti in solido per l'intero importo richiesto dalla SEC. App. a Pet. per Cert. 62a.

Il Nono Circuito ha affermato. Ha riconosciuto che Kokesh &ldquoespressamente rifiutato di raggiungere&rdquo la questione se la Corte Distrettuale avesse l'autorità di ordinare la sboccatura. 754 Fed. Appx., a 509. La corte si è basata sul precedente di Circuit per concludere che la "quantità adeguata di disgorgement in uno schema come questo è l'intero importo raccolto meno il denaro restituito agli investitori". Ibidem. Guarda anche SEC v. JT Wallenbrock & Assoc., 440 F.3d 1109, 1113, 1114 (CA9 2006) (ragionando che sarebbe "ingiusto consentire agli imputati di compensare... le spese di gestione dell'attività stessa che hanno creato per frodare... gli investitori".

Abbiamo concesso certiorari per determinare se §78u(d)(5) autorizza la SEC a cercare la sgombero oltre i profitti netti di un imputato da illeciti. 589 Stati Uniti ___ (2019).

Il nostro compito è familiare. Nell'interpretare statuti come §78u(d)(5) che prevedono "rilievi equi", questa Corte analizza se un particolare rimedio rientri nelle "categorie di risarcimento che erano tipicamente disponibile in azioni.&rdquo Mertens v. Hewitt Associates, 508 U.S. 248, 256 (1993) si veda anche CIGNA Corp. v. Amara, 563 USA 421, 439 (2011) Montanile v. Consiglio di fondazione di Nat. Piano di benefici per la salute del settore degli ascensori, 577 Stati Uniti 136, 142 (2016). I "contorni di base del termine sono ben noti" e possono essere individuati consultando opere di giurisprudenza sull'equità. Vita e rendite del Great-West Ins. Co. v. Knudson, 534 U.S. 204, 217 (2002).

Questi lavori sulla giurisprudenza sull'equità rivelano due principi. In primo luogo, la pratica dell'equità ha a lungo autorizzato i tribunali a spogliare i trasgressori dei loro guadagni illeciti, con studiosi e tribunali che utilizzano varie etichette per il rimedio. In secondo luogo, per evitare di trasformare un rimedio equo in una sanzione punitiva, i tribunali hanno limitato il rimedio ai profitti netti di un singolo trasgressore da assegnare alle vittime.

I tribunali dell'equità hanno sistematicamente privato i trasgressori dei loro profitti netti derivanti da attività illecite, anche se tale rimedio potrebbe essere stato chiamato con nomi diversi. Confrontare, per esempio., 1 D. Dobbs, Legge dei rimedi §4.3(5), p. 611 (1993) (&ldquoAccounting ritiene il convenuto responsabile dei suoi profitti&rdquo), con ID., §4.1(1), a 555 (riferendosi alla &ldquorestituzione&rdquo come il sollievo che &ldquomisura il rimedio da parte del guadagno del convenuto e cerca di forzare la sgombero di tale guadagno&rdquo) vedi anche Restatement (terzo) della restituzione e dell'ingiusto arricchimento §51, Commento un, P. 204 (2010) (Restatement (Third)) ("La restituzione misurata dal guadagno illecito del convenuto è spesso chiamata "disgorgement". Altri casi si riferiscono a una "contabilità" o "contabilità dei profitti") 1 J. Pomeroy, Equity Jurisprudence §101, p. 112 (4a ed.1918) (che descrive la contabilità come un equo rimedio alla violazione di diritti primari strettamente legali).

Indipendentemente dall'etichetta, questa "misura basata sul profitto dell'arricchimento ingiusto", "Rideterminazione (terza)" e "sect51", Commento un, a 204, rifletteva un principio fondamentale: &ldquo[I]t sarebbe iniquo che [un trasgressore] tragga profitto dal proprio torto,&rdquo Radice v. Compagnia ferroviaria, 105 Stati Uniti 189, 207 (1882). Allo stesso tempo, i tribunali hanno riconosciuto che il trasgressore non dovrebbe trarre profitto "dal proprio errore", hanno anche riconosciuto il principio di equità compensativa secondo cui il trasgressore non dovrebbe essere punito "pagando[ing] più di un equo compenso alla persona offesa". Tilghman v. Procuratore, 125 U.S. 136, 145 e 146 (1888).

Le decisioni di questa Corte confermano che un rimedio legato ai profitti illeciti netti di un trasgressore, qualunque sia il nome, è stato un pilastro dei tribunali di equità. In facchino v. Warner Holding Co., 328 U.S. 395 (1946), la Corte ha interpretato una sezione dell'Emergency Price Control Act del 1942 che comprendeva una "comprensiva" concessione di "giurisdizione equa". ID., a 398. "Una volta [una giurisdizione di un tribunale distrettuale] è stata invocata l'equità" ai sensi di tale disposizione, ha concluso la Corte, "un decreto che obbliga a scaricare i profitti". . . può essere inserito correttamente.&rdquo ID., a 398 e 399.

Casi successivi confermano il "carattere proteico" del rimedio per il recupero dei profitti.&rdquo Petrella v. Metro-Goldwyn-Mayer, Inc., 572 U.S. 663, 668, n. 1 (2014). In tull v. stati Uniti, 481 U.S. 412 (1987), la Corte ha descritto il "disgorgement of impropri profits" come "considerato tradizionalmente un equo rimedio". ID., a 424. Mentre la Corte ha riconosciuto che la spossessamento era una "forma limitata di sanzione" in quanto sottrae denaro alle mani del trasgressore, tuttavia ha paragonato la sboccatura alla restituzione che semplicemente "ripristina lo status quo", "situando così il rimedio esattamente nel cuore dell'equità. Ibidem.[2] In Grande-Ovest, la Corte ha osservato che una "contabilità dei profitti" era storicamente una "forma di equa restituzione". 534 U.S., at 214, n. 2. E in Kansas v. Nebraska, 574 U.S. 445 (2015), un procedimento di giurisdizione originale "basicamente equo", la Corte ha ordinato la sgombero dei guadagni del Nebraska dal superamento della sua allocazione nell'ambito di un patto idrico interstatale. ID., a 453, 475.

Più di recente, in Prodotti per l'igiene SCA Aktiebolag v. Prodotti per bambini di prima qualità, LLC, 580 U. S. ___ (2017), la Corte ha esaminato casi di brevetti precedenti al 1938 che invocavano la giurisdizione sull'equità. Ha notato che molti casi hanno cercato un "contabilità", che ha descritto come un rimedio equo che richiede la sgombero dei profitti illeciti. ID., alle ___ (slip op., alle 11). Le "linee guida transconsistenti su principi di equità ampi e fondamentali" di questa Corte, Romag Fasteners, Inc. v. Gruppo fossile, Inc., 590 U. S. ___, ___ (2020) (slip op., at 5), riflette quindi gli insegnamenti dei trattati di equità che identificano i profitti netti di un imputato come rimedio per illeciti.

Contrariamente all'argomento dei firmatari, i tribunali di equità non hanno limitato questo rimedio ai casi di violazione della fiducia o del dovere fiduciario. Breve per i ricorrenti 28&ndash29. Come riconoscono i firmatari, i tribunali hanno autorizzato l'indennizzo basato sui profitti nelle azioni di violazione dei brevetti laddove non esisteva tale fiducia o relazione speciale. ID., a 29 vedi anche Radice, 105 U. S., at 214 ("non si dice da nessuna parte che il diritto del titolare del brevetto a un account si basi sull'idea che ci sia una relazione fiduciaria creata tra lui e il trasgressore dal fatto della violazione").

I firmatari tentano di distinguere questi casi di brevetto suggerendo che una "contabilità" era appropriata solo perché il Congresso ha esplicitamente conferito tale rimedio per statuto nel 1870. Brief for Petitioners 29 (citando la legge dell'8 luglio 1870, §55, 16Stat. 206). Ma la legge sui brevetti non si era precedentemente discostata dai principi generali sopra delineati: questa Corte aveva sviluppato la regola secondo cui un querelante può "recuperare l'importo di . . . profitti che gli imputati hanno ricavato dall'uso della sua invenzione&rdquo attraverso "una serie di decisioni ai sensi del Patent Act del 1836, che ha semplicemente conferito ai tribunali degli Stati Uniti la giurisdizione generale sull'equità". . . nei casi derivanti dalle leggi sui brevetti.&rdquo Tilghman, 125 U. S., at 144. Lo statuto del 1836, a sua volta, incorporava la sostanza di uno statuto precedente del 1819 che concedeva ai tribunali la possibilità di "procedere secondo il corso e i principi dei tribunali di equità" per "prevenire la violazione dei diritti di brevetto". Radice, 105 U. S., at 193. Pertanto, come dimostrano questi casi, i tribunali di equità hanno abitualmente concesso rimedi basati sui profitti nei casi di brevetto molto prima che il Congresso autorizzasse esplicitamente tale forma di sollievo.

Sebbene i tribunali di equità non abbiano limitato i rimedi sui profitti a particolari tipi di casi, hanno circoscritto il lodo in più modi per evitare di trasformarlo in una sanzione al di fuori dei loro poteri equi. Vedere Marshall, 15 Wall., a 149.

Per uno, il rimedio dei profitti spesso imponeva una fiducia costruttiva sui guadagni illeciti per le vittime lese. Il rimedio stesso ha quindi convertito il trasgressore, che in molti casi era un trasgressore, "in un fiduciario, quanto a quei profitti, per il proprietario del brevetto che viola". Burdell v. Denig, 92 Stati Uniti 716, 720 (1876). Nel "convertire l'autore della violazione in un fiduciario del titolare del brevetto per quanto riguarda i profitti così realizzati", il cancelliere "stima[es] il risarcimento dovuto dall'autore della violazione al titolare del brevetto". Pacchetto Co. v. falci, 19 Muro. 611, 617 e 618 (1874) vedi anche bugne v. Jamieson, 182 U.S. 461, 480 (1901) (che descrive una contabilità come implicante una "distribuzione dei fondi fiduciari tra tutti i beneficiari che hanno diritto a condividerli" in un'azione contro il comitato direttivo di una borsa).

I tribunali per l'equità hanno anche generalmente assegnato rimedi basati sui profitti contro individui o partner coinvolti in illeciti concordati, non contro più trasgressori in base a una teoria della responsabilità solidale. Vedere Ambler v. Whipple, 20 Muro. 546, 559 (1874) (ordinando una contabilità contro un partner che si era "consapevolmente connesso e aiutato in... frode"). In Elisabetta v. Pavimentazione Co., 97 U.S. 126 (1878), ad esempio, una città ha incaricato degli appaltatori di installare la pavimentazione in modo tale da violare il brevetto di una terza parte. Il titolare del brevetto ha intentato una causa in equità per recuperare i profitti sia dalla città che dai suoi appaltatori. La Corte ha ritenuto che fossero responsabili solo gli appaltatori (le uniche parti a realizzare un profitto), anche se le parti hanno risposto congiuntamente. ID., a 140 vedi anche ibid. (rigettando la responsabilità per un singolo funzionario che ha agito semplicemente come un agente dell'imputato e ha ricevuto uno stipendio per il suo lavoro). La regola contro la responsabilità solidale per gli utili che sono maturati a un altro appare in tutti i casi di equità che assegnano profitti. Vedere, per esempio., Belknap v. Schilde in cui non hanno partecipazione&rdquo) Keystone Mfg. Co. v. Adams, 151 U.S. 139, 148 (1894) (annullamento del premio di profitto basato non su ciò che il convenuto aveva tratto dalla violazione ma su ciò che terzi avevano ricavato dall'uso dell'invenzione) Jennings v. Carson, 4 Cranch 2, 21 (1807) (ritenendo che un ordine di restituzione non potesse essere applicato a "coloro che non erano in possesso della cosa da restaurare" e "non avevano alcun potere su di essa" (citando Penhallow v. Amministratori di Doane, 3 Dall. 54 (1795) (che annulla un lodo di restituzione in Ammiragliato che disponeva un risarcimento solidale superiore a quello ricevuto da ciascun convenuto)).

Infine, i tribunali hanno limitato i premi ai profitti netti derivanti da illeciti, ovvero "il guadagno realizzato su qualsiasi attività commerciale o investimento, quando vengono presi in considerazione sia le entrate che i pagamenti". gomma Co. v. Buon anno, 9 Mura. 788, 804 (1870) vedi anche Livingston v. Woodworth, 15 Come. 546, 559 e 560 (1854) (che limita un rimedio contabile "ai guadagni e ai profitti effettivi . . . durante il tempo" la macchina contraffatta "era in funzione e in nessun altro periodo" per evitare di "convertire] una corte di equità in uno strumento per la punizione di semplici illeciti&rdquo) Seymour v. McCormick, 16 Come. 480, 490 (1854) (rifiutando una regola generale secondo cui la violazione di un componente di una macchina giustificava un rimedio misurato dall'intero ammontare dei profitti guadagnati dalla macchina) Mowry v. Whitney, 14 Muro. 620, 649 (1872) (sgombero di una contabilità che eccedeva i profitti derivanti dalla sola violazione) Legno-Ware Co. v. Stati Uniti, 106 U.S. 432, 434&ndash435 (1882) (che spiega che un trasgressore innocente ha il diritto di detrarre i costi del lavoro dai guadagni ottenuti dalla raccolta illecita del legname).

La Corte ha previsto un'eccezione quando l'"intero profitto di un'impresa o di un'impresa" deriva da un'attività illecita. Radice, 105 U. S., a 203. In tali casi, ha spiegato la Corte, il convenuto "non sarà autorizzato a diminuire l'esposizione dei profitti avanzando pretese irragionevoli per servizi personali o altre deduzioni inique". Ibidem. In Buon anno, ad esempio, la Corte ha affermato un ordine contabile che ha rifiutato di dedurre le spese in base a tale norma. La Corte ha statuito che i materiali per i quali sono state dichiarate le spese sono stati acquistati ai fini dell'infrazione e gli "stipendi straordinari" sembravano semplicemente "dividendi di profitto sotto un altro nome". 9 Wall., a 803 vedi anche Callaghan v. Myers, 128 U.S. 617, 663&ndash664 (1888) (rifiutando di detrarre le spese personali e di soggiorno di un imputato dai suoi profitti derivanti da violazioni del diritto d'autore, ma distinguendo le spese dagli stipendi dei funzionari di una società).

Mettendo da parte tale circostanza, tuttavia, i tribunali hanno costantemente limitato i premi ai profitti netti derivanti da illeciti dopo aver dedotto le spese legittime. Tali rimedi, quando valutati solo contro gli attori colpevoli e per le vittime, rientrano comodamente nelle "categorie di risarcimento che sono state tipicamente disponibile in azioni.&rdquo Mertens, 508 Stati Uniti, a 256.

Incorporando questi principi di equità di vecchia data in §78u(d)(5), il Congresso ha proibito alla SEC di cercare un rimedio equo superiore ai profitti netti dell'imputato derivanti da illeciti. A dire il vero, la SEC in origine si è sforzata di conformare il suo rimedio di degorgement alle limitazioni del diritto comune in §78u(d)(5). Nel corso degli anni, tuttavia, i tribunali hanno occasionalmente concesso la sboccatura in tre modi principali che mettono alla prova i limiti della pratica dell'equità: ordinando che i proventi della frode fossero depositati nei fondi del Tesoro invece di erogarli alle vittime, imponendo la responsabilità solidale della sboccatura , e rifiutando di detrarre dalle ricevute di frode anche le spese legittime.[3] Il rimedio per il degorgement della SEC in tali incarnazioni è in notevole tensione con le pratiche di equità.

I firmatari vanno oltre. Affermano che questa Corte ha effettivamente deciso in Kokesh che la sboccatura è necessariamente una sanzione, e quindi non il tipo di sollievo disponibile all'equità. Brief per i firmatari 19 e 20, 22 e 26. Non così. Kokesh ha espressamente rifiutato di trasmettere la domanda. 581 U. S., in ___, n. 3 (slip op., at 5, n. 3). A dire il vero, il Kokesh La Corte ha valutato una versione del rimedio di degorgement della SEC che sembrava superare i limiti dei tradizionali principi di equità. Ma quella decisione non ha alcuna influenza sulla capacità della SEC

conformare le richieste future per i profitti di un convenuto ai limiti delineati nei casi di diritto comune che assegnano i guadagni netti di un trasgressore.

Il governo, da parte sua, sostiene che l'interpretazione della SEC del rimedio equo disgorgement ha il tacito sostegno del Congresso, anche se supera i limiti della pratica dell'equità. Breve per il convenuto 13&ndash21. Indica il fatto che il Congresso ha emanato una serie di altri statuti che si riferiscono al "disgorgement".

Tale argomento attribuisce un significato indebito all'uso del termine da parte del Congresso. È vero che il Congresso ha autorizzato la SEC a cercare il "disgorgement" nelle azioni amministrative. 15 U. S. C. §77h&ndash1(e) (&ldquoIn qualsiasi procedimento di cessazione e desistere ai sensi della sottosezione (a), la Commissione può emettere un ordine che richieda la contabilizzazione e la cancellazione&rdquo). Ma ha senso che il Congresso nomi espressamente i poteri equi che concede a un'agenzia da utilizzare nei procedimenti amministrativi. Dopotutto, le agenzie sono diverse dai tribunali federali dove, &ldquo[u]n salvo diversamente previsto dalla legge, tutti . . . poteri equi intrinseci. . . sono disponibili per l'esercizio corretto e completo di tale giurisdizione.&rdquo facchino, 328 U. S., 398.

Il Congresso non amplia l'ampiezza di un rimedio equo e basato sul profitto semplicemente usando il termine "disgorgement" in vari statuti. Il governo sostiene che, in base al principio della costruzione precedente, si dovrebbe presumere che il Congresso fosse a conoscenza della portata del "disgorgement" come interpretato dai tribunali di grado inferiore e che abbia incorporato il significato (presumibilmente) prevalente del termine nei suoi successivi atti. Breve per il convenuto 24. Ma "quel canone non ha applicazione" laddove, tra le altre cose, l'ambito della sboccatura era "lontano dall'essere "risolto". Armstrong v. Eccezionale Child Center, Inc., 575 Stati Uniti 320, 330 (2015).

In fondo, anche se il Congresso utilizzasse &ldquodisgorgement&rdquo come una scorciatoia per incrociare le agevolazioni consentite da §78u(d)(5), non riscriveva silenziosamente la portata di ciò che la SEC poteva recuperare in modo da contravvenire alle limitazioni incorporate nel statuto. Dopotutto, tale "riferimento/i legale/i" a un rimedio fondato sull'equità "deve, in assenza di altre indicazioni, essere considerato contenere le limitazioni alla sua disponibilità che l'equità tipicamente impone". Grande-Ovest, 534 U. S., 211, n. 1. Di conseguenza, l'uso da parte del Congresso del termine "disgorgement" in statuti assortiti non ha ampliato i contorni di quel termine oltre il limite di profitti netti del convenuto e stabilito da principi di equità di vecchia data.

Applicando i principi discussi sopra ai fatti di questo caso, i firmatari sostengono brevemente che il loro lodo di spossessamento è illegittimo perché attraversa i limiti della pratica tradizionale dell'equità in tre modi: non restituisce i fondi alle vittime, impone la responsabilità solidale , e si rifiuta di detrarre le spese aziendali dal premio. Poiché le parti si sono concentrate sull'ampia questione se possa essere ordinata una qualsiasi forma di degorgement e non hanno spiegato completamente queste questioni più ristrette, non le decidiamo qui. Tuttavia, discutiamo i principi che possono guidare la valutazione dei tribunali inferiori di questi argomenti in attesa di giudizio.

La sezione 78u(d)(5) limita l'equo indennizzo a ciò che "potrebbe essere appropriato o necessario a beneficio degli investitori". La SEC, tuttavia, non sempre restituisce la totalità dei proventi del disgorgement agli investitori, depositando invece una parte delle sue collezioni in un fondo del Tesoro. Cfr. SEC, Divisione di esecuzione, 2019 Ann. Rep. 16&ndash17, https://www.sec.gov/files/enforcement-annual-report-2019.pdf. Il Congresso ha istituito tale fondo nel Dodd-Frank Wall Street Reform and Consumer Protection Act per i premi di estinzione che non sono depositati in "fondo/i di estinzione" o altrimenti "distribuiti alle vittime". 124 Stat. 1844. Lo statuto prevede che tali somme possano essere utilizzate per risarcire gli informatori che segnalano frodi su titoli e per finanziare l'attività dell'Ispettore Generale. Ibidem. Qui, la SEC non ha restituito la maggior parte dei fondi alle vittime, in gran parte, sostiene, perché il governo non è stato in grado di raccoglierli.[4]

Lo statuto fornisce una guida limitata sul fatto che la pratica di depositare i guadagni di un convenuto presso il Tesoro soddisfi il comando dello statuto secondo cui qualsiasi rimedio è "appropriato o necessario a beneficio degli investitori". La natura equa del rimedio sui profitti richiede generalmente che la SEC restituisca un guadagni del convenuto agli investitori lesi a loro vantaggio. Dopotutto, il governo non ha indicato alcun analogo rimedio di diritto consuetudinario che consenta di trattenere i profitti di un trasgressore a una vittima a tempo indeterminato senza essere erogati a vittime note. cfr. Radice, 105 U. S., a 214 e 215 (confrontando il rimedio contabile con un'azione per violazione della fiducia, in cui un tribunale richiederebbe al convenuto di "rimborsare l'importo del profitto che ha effettivamente realizzato").

Il governo sostiene, tuttavia, che la funzione primaria di privare i trasgressori dei profitti è quella di negare loro i frutti dei loro guadagni illeciti, non di restituire i fondi alle vittime come una sorta di restituzione. Vedere, per esempio., SEC, Rapporto ai sensi della Sezione 308(C) del Sarbanes Oxley Act del 2002, pag. 3, n. 2 (2003) (prendendo la posizione che il disgorgement non ha lo scopo di rendere gli investitori interi, ma piuttosto di privare i trasgressori di guadagni illeciti) vedi anche 6 T. Hazen, Law of Securities Regulation §16.18, p. 8 (rev. 7a ed. 2016) (concludendo che la natura riparativa del rimedio di dégorgement non significa che sia essenzialmente compensativo e

concludendo che la "funzione primaria del rimedio è quella di negare al trasgressore i frutti di guadagni illeciti". Secondo la teoria del governo, il fatto stesso di aver condotto un'azione esecutiva soddisfa il requisito che sia "appropriata o necessaria a beneficio degli investitori".

Ma il rimedio equo e basato sui profitti della SEC deve fare di più che semplicemente avvantaggiare il pubblico in generale, privando un trasgressore di guadagni illeciti.Ritenere diversamente renderebbe priva di significato l'ultima parte di §78u(d)(5). Invero, questa Corte ha concluso in modo analogo in Mertens quando si analizza il linguaggio legale che accompagna il termine "rimedio equo". 508 U. S., a 253 (interpretando il termine "rimedio equo appropriato". Lì, la Corte ha ritenuto che la lingua statutaria aggiuntiva debba essere applicata poiché la sezione ", dopo tutto, non autorizza . . . &lsquoequo sollievo &rsquo in generale.&rdquo Ibidem. Come in Mertens, la frase "appropriata o necessaria a beneficio degli investitori" deve significare qualcosa di più che privare un trasgressore dei suoi soli profitti netti, altrimenti la Corte violerebbe il "principio interpretativo cardinale che i giudici devono dare effetto, se possibile, ad ogni clausola e parola di uno statuto.&rdquo Parker Drilling Management Services, Ltd. v. Newton, 587 U. S. ___, ___ (2019) (slip op., at 9) (virgolette interne omesse).

Il governo suggerisce inoltre che la pratica della SEC di depositare i fondi di disgorgement presso il Tesoro può essere giustificata laddove sia impossibile distribuire i fondi raccolti agli investitori.[5] Breve per il convenuto 37. È una questione aperta se, e in quale misura, tale pratica soddisfi comunque l'obbligo della SEC di concedere un risarcimento "a beneficio degli investitori" ed è coerente con i limiti di §78u(d)(5). Le parti non hanno individuato autorità che rivelino quali siano i tradizionali principi di equità quando, ad esempio, i profitti del trasgressore non possono essere praticamente erogati alle vittime. Ma non abbiamo bisogno di affrontare il problema qui. Le parti non individuano in questo caso uno specifico ordine che diriga eventuali proventi all'erario. In caso di rinvio a giudizio, i tribunali di primo grado possono valutare in prima istanza se tale ordine sarebbe effettivamente a vantaggio degli investitori, come richiesto da §78u(d)(5) e coerente con i principi di equità.

La SEC ha inoltre cercato di imporre la responsabilità della sboccatura a un trasgressore per i benefici che maturano ai suoi affiliati, a volte attraverso la responsabilità solidale, in un modo a volte apparentemente in contrasto con la regola del diritto comune che richiede la responsabilità individuale per profitti illeciti. Vedere, per esempio., SEC v. Contorini, 743 F.3d 296, 302 (CA2 2014) (ritenendo che un imputato potrebbe essere costretto a svincolare non solo ciò di cui ha goduto personalmente dal suo sfruttamento di informazioni privilegiate, ma anche i profitti di tale sfruttamento che ha incanalato ad amici, familiari, o clienti&rdquo) SEC v. Clark, 915 F.2d 439, 454 (CA9 1990) (&ldquoÈ ben stabilito che può essere richiesto un ribaltabile per scaricare i profitti del suo tippee&rdquo) SEC v. Whittemore, 659 F.3d 1, 10 (CADC 2011) (che approva la responsabilità solidale in caso di stretta relazione tra gli imputati e la collaborazione nell'esecuzione dell'illecito).

Tale pratica potrebbe trasformare qualsiasi rimedio equo incentrato sui profitti in una sanzione. cfr. Marshall, 15 Wall., at 149. E va contro la regola di non imporre la responsabilità solidale a favore di ritenere gli imputati "responsabili di tali profitti solo come hanno maturato a loro stessi". . . e non per quelli che sono maturati a un altro e in cui non hanno partecipazione.&rdquo Belknap, 161 U. S., at 25&ndash26 vedi anche Elisabetta v. Pavimentazione Co., 97 U.S. 126 (1878).

Il diritto comune, tuttavia, ha consentito la responsabilità per i partner coinvolti in illeciti concordati. Vedere, per esempio., Ambler, 20 Wall., at 559. Il rimedio storico sugli utili consente quindi una certa flessibilità per imporre la responsabilità collettiva. Dato l'ampio spettro di relazioni tra partecipanti e beneficiari di schemi illeciti, da coimputati ugualmente colpevoli a accordi più remoti e non collegati, la Corte non ha bisogno di addentrarsi in tutte le circostanze in cui un rimedio equo basato sui profitti potrebbe essere punitivo se applicato a più individui.

Qui, i firmatari erano sposati. 754 Fed. Circa 505 262 F. Supp. 3d, a 960&ndash961. Il governo ha presentato prove che Liu ha formato entità commerciali e ha sollecitato investimenti, di cui si è appropriato indebitamente. ID., a 961. Presentava anche la prova che Wang si era presentata come presidente e membro del team di gestione di un'entità a cui Liu ha diretto fondi sottratti. ID., a 964. I ricorrenti non hanno presentato prove per suggerire che un coniuge fosse un mero beneficiario passivo di profitti. Né hanno suggerito che le loro finanze non fossero mischiate, o che uno dei coniugi non godesse dei frutti dello schema, o che altre circostanze avrebbero reso ingiusto un ordine di dégorgement congiunto. cfr. SEC v. Hughes Capital Corp., 124 F.3d 449, 456 (CA3 1997) (accertando che il coniuge coimputato era responsabile di proventi illeciti in cui finanziava il suo "stile di vita lussuoso" rdquo). Lasciamo al Nono Circuito in custodia cautelare il compito di determinare se i fatti sono tali che i firmatari possono, coerentemente con i principi di equità, essere ritenuti responsabili dei profitti in quanto soci in illeciti o se è richiesta la responsabilità individuale.

I tribunali non possono emettere premi di estinzione che eccedano i guadagni "realizzati su qualsiasi attività commerciale o investimento, quando sia le entrate che i pagamenti sono presi in considerazione". Buon anno, 9 Wall., at 804 vedi anche Restatement (Third) §51, Comment h, punto 216 (richiamando la regola generale secondo cui il convenuto ha diritto alla detrazione di tutti i costi marginali sostenuti per la produzione dei ricavi oggetto di dégorgement). Di conseguenza, i tribunali devono dedurre le spese legittime prima di ordinare la sboccatura ai sensi del §78u(d)(5). Una regola contraria secondo cui "non concedere alcuna detrazione per i costi e le spese di conduzione di [un] affare" sarebbe "incompatibile con i principi e la prassi ordinaria dei tribunali di cancelleria". Tilghman, 125 U. S., a 145 e 146 cfr. SEC v. Marrone, 658 F.3d 858, 861 (CA8 2011) (rifiutando di detrarre anche le spese legittime come i pagamenti a dipendenti e fornitori terzi innocenti).

La Corte distrettuale di seguito ha rifiutato di detrarre le spese sulla teoria che sono state sostenute allo scopo di promuovere uno schema completamente fraudolento. È vero che quando l'"intero profitto di un'azienda o di un'impresa" deriva dall'illecito, a un imputato possono essere negate "deduzioni ingiuste" come per i servizi personali. Radice, 105 U. S., a 203. Ma tale eccezione richiede di accertare se le spese sono legittime o se sono semplicemente guadagni illeciti "sotto un altro nome". Buon anno, 9 Mura., a 803. In questo modo si garantirà che qualsiasi lodo di annullamento rientri nei limiti della pratica dell'equità, impedendo agli imputati di trarre profitto dal proprio errore. Radice, 105 Stati Uniti, a 207.

Sebbene non sia necessario fornire ulteriori indicazioni per affrontare le varie circostanze in cui le spese di un convenuto potrebbero essere considerate del tutto fraudolente, è sufficiente notare che alcune spese dello schema dei firmatari sono state destinate ai pagamenti del leasing e alle attrezzature per il trattamento del cancro. Tali elementi hanno probabilmente un valore indipendente dall'alimentare uno schema fraudolento. Lasciamo al giudice di primo grado esaminare se l'inclusione di tali spese in un rimedio basato sui profitti sia coerente con i principi di equità alla base di §78u(d)(5).

Per le ragioni che precedono, annulliamo la sentenza di seguito e rimandiamo il caso al Nono Circuito per ulteriori procedimenti coerenti con questa opinione.

CORTE SUPREMA DEGLI STATI UNITI

CHARLES C. LIU, et al., RICHIEDENTI v. TITOLI E COMMISSIONE DI CAMBIO

su atto di certiorari alla corte d'appello degli stati uniti per il nono circuito

Giustizia Thomas, dissenziente.

La Corte rifiuta correttamente di affermare la decisione del Nono Circuito che conferma l'ordine di degorgement della Corte Distrettuale, ma non sono d'accordo con la decisione della Corte di lasciare vacante e rinviare ai tribunali di grado inferiore per "limi[t]" il lodo di spossessamento. ante, a 1. La sboccatura non può mai essere assegnata sotto 15 U. S. C. §78u(d)(5). Tale statuto autorizza la Securities and Exchange Commission (SEC) a cercare solo "un equo risarcimento che può essere appropriato o necessario a beneficio degli investitori", e il degorgement non è un rimedio equo tradizionale. Rileggerei quindi la sentenza della Corte d'Appello.

Il Securities Exchange Act del 1934, come modificato nel 2005, consente alla SEC di richiedere un "risarcimento equo" presso la corte distrettuale federale contro coloro che violano le leggi federali sui titoli. §78u(d)(5). Secondo la nostra consueta convenzione interpretativa, "rilievo equo" si riferisce a forme di risarcimento equo disponibili presso la Corte di Cancelleria inglese al momento della fondazione. Poiché la sboccatura è una creazione del XX secolo, non è propriamente caratterizzata come "rilievo equo" e, quindi, la Corte distrettuale non è stata autorizzata a concederla ai sensi del §78u(d)(5).

&ldquoQuesta Corte non ha mai trattato le concessioni legali generali di equa autorità come conferire alle corti federali un potere a ruota libera per elaborare nuove forme di equità rimedi.&rdquo briscola v. Hawaii, 585 U. S. ___, ___ (2018) (Thomas, J., concordante) (slip op., at 3). "Piuttosto, ha letto tali statuti come vincolati dal "corpo di legge che era stato trapiantato in questo paese dalla Corte di Cancelleria inglese" nel 1789. Ibidem. (citando Fideiussione Trust Co. v. York, 326 U.S. 99, 105 (1945)). Come ha affermato Justice Story, "la dottrina consolidata di questa corte è che i rimedi in equità devono essere amministrati". . . secondo la prassi dei tribunali di equità in [Inghilterra], in contrapposizione a quella dei tribunali soggetti, ovviamente, alle disposizioni degli atti del congresso.&rdquo Boyle v. Zacharie & Turner, 6 Pet. 648, 654 (1832).

Abbiamo interpretato altri statuti in base a questa "dottrina stabilita". Ad esempio, abbiamo letto il termine "rilievo equo" nell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 per fare riferimento a "quelle categorie di sgravi che erano tipicamente disponibili in azioni". Mertens v. Hewitt Associates, 508 U.S. 248, 256 (1993) (corsivo cancellato). Abbiamo fatto lo stesso per il Judiciary Act del 1789, vedi, per esempio., Grupo Mexicano de Desarrollo, S.A. v. Fondo Obbligazionario Alleanza, Inc., 527 U.S. 308, 318 e 319 (1999), e per le disposizioni del codice fallimentare, cfr. Taggart v. Lorenzen, 587 U. S. ___, ___ (2019) (slip op., at 5). Non c'è nulla in §78u(d)(5) che consigli di allontanarsi da questo approccio.

Il dégorgement non è una forma tradizionale di equo sollievo. Piuttosto, casi, dizionari legali e trattati stabiliscono che si tratta di un'invenzione del XX secolo.

All'inizio, non è nemmeno chiaro cosa significhi &ldquodisgorgement&rdquo. La maggioranza riconosce francamente il suo "carattere proteico". ante, alle 7 (citando Petrella v. Metro-Goldwyn-Mayer, Inc., 572 U.S. 663, 688, n. 1 (2014)). La difficoltà di definire questo presunto rimedio tradizionale è il primo segno che non è un rimedio equo storicamente riconosciuto. Al contrario, una contabilità per profitti, o contabilità&mdash forma distinta di sollievo che la maggioranza raggruppa con degorgement&mdash ha una definizione ben accettata: obbliga un convenuto a rendere conto e a rimborsare a un querelante, quei profitti che appartengono al querelante in equità. Bray, Fiduciary Remedies, in The Oxford Handbook of Fiduciary Law 449 (E. Criddle, P. Miller e R. Sitkoff eds. 2019). La definizione di dégorgement, dopo la decisione odierna, è un rimedio che obbliga ciascun imputato a versare i suoi profitti (e talvolta, anche se non è chiaro quando, tutti i profitti dei suoi coimputati) a un ente governativo terzo (che a volte, sebbene non è chiaro quando, passa i soldi alle vittime). Questo rimedio non ha alcun fondamento nella pratica storica.

Nessun caso pubblicato sembra aver usato il termine &ldquodisgorgement&rdquo per riferirsi a un equo sollievo fino al XX secolo. Anche allora, i primi casi usano la parola in un senso "non tecnico", Brief for Law Professors come Amici Curiae 22, per descrivere l'azione che un convenuto deve intraprendere quando a una parte viene assegnato un rimedio equo tradizionale come la contabilizzazione dei profitti o un privilegio equo.[1] Ad esempio, in Byrd v. Mullinix, 159 Ark. 310, 251 S.W. 871 (1923), la Corte Suprema dell'Arkansas ha affermato l'imposizione di un equo privilegio per impedire a un debitore di "mettere [ting] il denaro in una proprietà che era essa stessa al di fuori della portata dei creditori, e per costringere la sua sgombero", rdquo ID., a 316&ndash317, 251 S. O., a 872. Allo stesso modo, in Armstrong v. Richards, 128 Fla. 561, 175 So. 340 (1937), la Corte Suprema della Florida ha fatto riferimento al "diritto del contribuente di richiedere una contabilità e una sgombero da parte dei pubblici ufficiali e di coloro che sono in collusione con loro", ID., a 564, 175 So., a 341. In questi casi, il termine &ldquodisgorgement&rdquo descriveva colloquialmente ciò che un imputato era stato ordinato di fare, non il rimedio stesso.

Negli anni '60, le opinioni pubblicate iniziarono a utilizzare "disgorgement" per fare riferimento a un rimedio nel contesto amministrativo. In NLRB v. Locale 176, 276 F.2d 583 (CA1 1960), l'agenzia aveva "applicato la sua . . . rimedio di sgombero delle quote, obbligando il sindacato a rimborsare ad ogni iscritto che aveva ottenuto impiego sul progetto aziendale le quote che aveva versato,&rdquo ID., in 586 (nota omessa). La corte ha rifiutato di far rispettare questa parte dell'ordine dell'agenzia, ma non perché la sboccatura fosse una forma di sollievo inammissibile. Invece, ha rilevato che, nelle circostanze del caso, la sboccatura &ldquosem[ed] . . . essere un ex post facto penalità.&rdquo Ibidem. Guarda anche NLRB v. Locale 111, 278 F.2d 823, 825 (CA1 1960) (in esecuzione di un ordine di sgombero dell'agenzia).

Negli anni '70, i tribunali hanno iniziato a utilizzare il termine "disgorgement" per descrivere un ricorso giurisdizionale a sé stante. Quando la SEC inizialmente ha cercato questo tipo di sollievo ai sensi del Securities Exchange Act in SEC v. Texas Gulf Sulphur Co., 312 F. Supp. 77 (SDNY 1970), la Corte Distrettuale lo chiamò &ldquorestituzione&rdquo ID., a 93, e la Corte d'Appello lo chiamò &ldquo[r]estitution of [p]profits,&rdquo SEC v. Texas Gulf Sulphur Co., 446 F.2d 1301, 1307 (CA2 1971) (corsivo soppresso). I tribunali presto sostituirono l'etichetta &ldquodisgorgement.&rdquo SEC v. Centri Infermieristici Manor, Inc., 458 F.2d 1082, 1105 (CA2 1972) SEC v. Shapiro, 349 F. Supp. 46, 55 (SDNY 1972).

La data tardiva di questi casi è una ragione sufficiente per respingere l'argomento secondo cui la sboccatura è un rimedio equo tradizionale. Ma è anche significativo che, quando la SEC ha iniziato a cercare questo sollievo, lo ha fatto senza alcuna autorità statutaria. Prima del 2005, la SEC non aveva nemmeno il potere di cercare "un equo sollievo" in casi come questo. Vedere §305(b), 116Stat. 779 (che modifica il Securities Exchange Act). Il tribunale distrettuale in Zolfo del Golfo del Texas preteso di "implicare [un] nuovo rimedio[y]", basato sul suo "potere di equità intrinseco" e sulla convinzione che "lo scopo del Congresso è raggiunto così facendo". 312 F. Supp., a 91. Ma le fonti citate sono dubbie. La corte ha invocato J.I. Case Co. v. Borak, 377 U.S. 426 (1964), un caso sulle cause implicite di azione che abbiamo poi abrogato. Vedere Alessandro v. Sandoval, 532 U.S. 275, 287 (2001). Si basava anche su un trattato di legge sui titoli che sosteneva quella che chiamava "restituzione" ma ammetteva che i tribunali distrettuali non avevano l'autorità espressa di concedere il rimedio e che la SEC non aveva mai cercato questo rimedio in passato. 3 L. Perdita, regolamento sui titoli 1827 e 1828 (1961). È funzionalmente lo stesso rimedio non autorizzato che la SEC e i tribunali ora chiamano "disgorgement". I dettagli sono cambiati nel tempo, ma il lignaggio è chiaro: il "disgorgement" è "una reliquia dei giorni inebrianti" dei tribunali che inserivano negli statuti provvedimenti giudiziali. Correctional Services Corp. v. Malesko, 534 U.S. 61, 75 (2001) (Scalia, J., concordante).

Anche la sboccatura come rimedio a sé stante è assente dalle pubblicazioni giuridiche fino al XX secolo. I principali dizionari legali non hanno definito il termine fino alla fine del 20 ° secolo. Vedere, per esempio., Merriam-Webster's Dictionary of Law 143 (1996) Black's Law Dictionary 480 (7a ed. 1999). Né la sboccatura è stata inclusa nella prima Restatement of Restitution, adottata nel 1936. Il rimedio non compare fino alla Terza Restatement, adottata nel 2010, che afferma che i "rimedi di istituzione" che cercano di "eliminare il profitto dall'illecito". . . sono spesso chiamati &lsquodisgorgement&rsquo o &lsquoaccounting.&rsquo &rdquo 2 Restatement (Third) of Restitution and Injust Enrichment §51(4), p. 203. Ma &ldquoRestatement&rdquo è un titolo inadatto per questa edizione del trattato. Come molti dei moderni Restatement, i suoi "autori hanno abbandonato la missione di descrivere la legge e hanno scelto invece di esporre le loro aspirazioni per ciò che la legge dovrebbe essere". Kansas v. Nebraska, 574 U.S. 445, 475 (2015) (Scalia, J., in parte concordante e in parte dissenziente). L'inclusione del &ldquodisgorgement&rdquo nel Terzo Restatement, che la maggioranza cita a sostegno della sua partecipazione, ante, a 6, rappresenta una &ldquo &lsquonovel extension&rsquo &rdquo di equità. Kansas, sopra, at 483 (Thomas, J., in parte concordante e in parte dissenziente) (citando Roberts, Restitutionary Disgorgement for Opportunistic Breach of Contract and Mitigation of Damages, 42 Loyola (LA) L. Rev. 131, 134 (2008)).

Riconosco che questa Corte ha fatto riferimento alla sboccatura come rimedio equo in alcune delle sue precedenti decisioni. Vedere, per esempio., Feltner v. Columbia Pictures Television, Inc., 523 U.S. 340, 352 (1998). Ma queste opinioni si limitavano a fare riferimento al termine di sfuggita senza considerare la questione in profondità. La storia è chiara: il dégorgement non è una forma di sollievo che era disponibile presso la Court of Chancery inglese al momento della fondazione.

Il trattamento della maggioranza del degorgement come un rimedio equo minaccia grandi danni.Il termine dégorgement stesso invita all'abuso perché è una parola senza un significato fisso. La maggioranza vede "paralleli" tra contabilità e sboccatura, ante, a 2, n. 1, ma i paralleli per definizione non sono gli stessi. Anche se lo fossero, il rimedio tradizionale di una contabilità, che obbliga una parte a rimborsare i profitti che appartengono a un querelante, presenta importanti limiti concettuali che il degorgement non ha. Una contabilità connota il rapporto tra un attore e un convenuto. Nelle parole di uno studioso, &ldquoit is a accounting by A to B.&rdquo Bray, Fiduciary Remedies, at 454. Ma il degorgement non connota alcuna relazione e quindi non è naturalmente limitato ai profitti netti e al risarcimento delle vittime. Semplicemente &ldquois A degorging.&rdquo Ibidem. Inoltre, il rimedio tradizionale di un trust costruttivo[2] o di un privilegio equo richiede che il "denaro o la proprietà identificata come appartenente in buona coscienza all'attore". . . essere chiaramente riconducibile a particolari fondi o proprietà in possesso del convenuto.&rdquo Vita e rendite del Great-West Ins. Co. v. Knudson, 534 U.S. 204, 213 (2002). La sboccatura va oltre perché non ha obbligo di tracciabilità. Usando una parola senza storia nella giurisprudenza sull'equità, la SEC ei tribunali hanno permesso di aggirare le attente limitazioni imposte ad altri rimedi equi.

Non c'è bisogno di guardare oltre l'uso del degorgement da parte della SEC per vedere le insidie ​​dell'acquiescenza della maggioranza nel suo uso continuato come rimedio. L'ordine in Zolfo del Golfo del Texas non si discostò troppo dai principi di equità. Il premio era limitato ai profitti netti degli imputati e i fondi erano tenuti in garanzia ed erano almeno in parte disponibili per risarcire le vittime, 446 F. 2d, a 1307. Non ci volle molto, tuttavia, perché un tribunale distrettuale ordinasse a un imputato cedere sia i suoi profitti che l'investimento &ldquoincome guadagnato sui proventi.&rdquo Centri Infermieristici Manor, 458 F. 2d, a 1105. E nel caso che abbiamo oggi, appena mezzo secolo dopo, la sboccatura si è ulteriormente ampliata. Il lodo non è limitato agli utili netti o anche al denaro posseduto da un singolo convenuto quando è imposto in solido. Vedere ante, a 5. E non solo non è garantito che venga utilizzato per risarcire le vittime, ma l'imposizione di oltre 26 milioni di dollari in degorgement e circa 8 milioni di dollari in sanzioni pecuniarie civili in questo caso sembra garantire che le vittime non siano in grado di recuperare nulla in le proprie azioni. Finché i tribunali continueranno a concedere il "disgorgement", entrambi i tribunali e la SEC continueranno ad avere la licenza per espandere il proprio potere.

La decisione della maggioranza di addomesticare, piuttosto che rifiutare, la sboccatura creerà anche confusione nella pratica amministrativa. Come spiega la maggioranza, la SEC è espressamente autorizzata a imporre "disgorgement" nei suoi tribunali interni. ante, a 13 (citando 15 U. S. C. §77h&ndash1(e)). Non è chiaro se le nuove restrizioni della maggioranza alla sboccatura si applicheranno anche a questi procedimenti. In caso contrario, il risultato sarà che la sboccatura ha un significato quando la SEC si rivolge al tribunale distrettuale e un altro quando procede internamente.

Più fondamentalmente, non riconoscendo che il problema è il degorgement stesso, la maggioranza mina il nostro intero sistema di equità. La maggioranza ritiene che insistere sulle regole tradizionali dell'equità sia inutilmente formalistico, ante, alle 3, n. 1, ma i Fondatori accettavano poteri equi federali solo perché tali poteri dipendevano da forme tradizionali. La Costituzione è stata ratificata con l'intesa che l'equità fosse "un preciso sistema giuridico" con "rimedi equi e specifici". Missouri v. Jenkins, 515 U.S. 70, 127 (1995) (Thomas, J., concordante). "Sebbene i tribunali di equità abbiano esercitato la "discrezione" correttiva, tale discrezionalità ha consentito loro di negare o adattare un rimedio nonostante una comprovata violazione di un diritto, di non ampliare un rimedio oltre il suo ambito tradizionale. briscola, 585 U. S., at ___ (Thomas, J., concordante) (slip op., at 5). La maggioranza, pur imponendo alcuni limiti, alla fine consente ai tribunali di continuare ad ampliare i rimedi equi. Direi semplicemente che la frase &ldquoequitable relief&rdquo in §78u(d)(5) non autorizza la sboccatura.

Dopo aver ritenuto che la dégorgement sia un equo risarcimento, la maggioranza chiede ai tribunali di grado inferiore di riconsiderare l'ordine di dégorgement in questo caso. Se la maggioranza accetterà il "disgorgement" come rimedio disponibile, dovrebbe almeno limitare l'ordine per essere coerente con le regole tradizionali dell'equità. In primo luogo, l'ordine dovrebbe essere limitato ai profitti di ciascun firmatario. In secondo luogo, l'ordinanza non dovrebbe essere imposta in solido. Terzo, il denaro pagato dai firmatari dovrebbe essere utilizzato per risarcire le vittime dei firmatari.

In primo luogo, l'ordine di degorgement dovrebbe essere limitato ai "profitti effettivamente realizzati" da ciascun richiedente. Mowry v. Whitney, 14 Muro. 620, 649 (1872) vedi anche ante, alle 11, 18 e 20. Gli imputati in azioni tradizionalmente possono detrarre &ldquoindennità . . . per il costo e le spese dell'attività&rdquo dall'importo del premio. Radice v. Compagnia Ferroviaria, 105 U.S. 189, 215 (1882) vedi anche Callaghan v. Myers, 128 USA 617, 665 (1888) Elisabetta v. Pavimentazione Co., 97 Stati Uniti 126, 139 (1878) gomma Co. v. Buon anno, 9 Mura. 788, 804 (1870). La logica alla base di questa regola è che "non è compito dei tribunali di equità amministrare la punizione". Operazioni di Bangor Punta, Inc. v. Bangor & Aroostook R. Co., 417 U.S. 703, 717 e 718, n. 14 (1974) (virgolette interne omesse) si veda anche 2 J. Story, Commentaries on Equity Jurisprudence §1494, p. 819 (13a ed. 1886). Qui, tuttavia, la Corte distrettuale ha argomentato che "sarebbe "ingiusto consentire agli imputati di compensare con i dollari degli investitori che hanno ricevuto le spese di gestione dell'attività stessa che hanno creato per frodare quegli investitori nel dare i soldi agli imputati in primo luogo". &rdquo 754 Fed. Circa 505, 509 (CA9 2018) (citazione SEC v. J.T. Wallenbrock & Assoc., 440 F.3d 1109, 1114 (CA9 2006)). In attesa di giudizio, i tribunali di grado inferiore dovrebbero limitare il lodo ai profitti di ciascun firmatario.

In secondo luogo, e in relazione, l'ordine di degorgement non dovrebbe essere imposto in solido. La maggioranza paragona la sboccatura alla contabilità, ante, punto 6, ma questa Corte ha respinto la responsabilità solidale in azioni contabili. Elisabetta, sopra, a 139&ndash140 Keystone Mfg. Co. v. Adams, 151 Stati Uniti 139, 148 (1894) Belknap v. Schild, 161 Stati Uniti 10, 25 e 26 (1896). La maggioranza incarica i tribunali inferiori di determinare se i firmatari fossero "partner in illeciti", apparentemente sulla base di un caso sulla responsabilità dei partner. ante, alle 10, 18 (citando Ambler v. Whipple, 20 Muro. 546 (1874)). Ma la responsabilità in quel caso era basata sulla legge sulla società, e nulla indica che i firmatari qui fossero partner legali. L'ordine congiunto e solidale in questo caso è quindi in contrasto con le tradizionali regole di equità.[3]

Infine, il lodo dovrebbe essere utilizzato per risarcire le vittime, non per arricchire il governo. I querelanti in equità possono rivendicare "che, ex aequo et bono [secondo ciò che è equo e buono], è loro, e nient'altro che questo.&rdquo Livingston v. Woodworth, 15 Come. 546, 560 (1854). Il denaro ordinato di essere pagato come sgombero non appartiene in alcun modo al governo e la maggioranza non cita alcuna autorità che consenta a un'agenzia governativa di mantenere un equo risarcimento per un torto fatto a terzi. Richiedere alla SEC di risarcire solo "generalmente" le vittime, ante, a 15 anni, non è coerente con i tradizionali principi di equità.

Peggio ancora da un punto di vista pratico, la maggioranza non fornisce quasi alcuna guida ai tribunali inferiori su come risolvere questa questione in attesa di giudizio. Anche supponendo che la sboccatura sia "un equo sollievo" ai fini della §78u(d)(5) e che il governo possa talvolta trattenere il denaro, la Corte dovrebbe almeno fare di più per identificare le circostanze in cui il governo può trattenere il denaro. Invece, la Corte chiede ai tribunali di grado inferiore di improvvisare una soluzione. Se il passato è un prologo, questa incertezza creerà sicuramente opportunità per la SEC di continuare a esercitare un potere illegale.

Invertirei per la semplice ragione che la sboccatura non è "rilievo equo" ai sensi di §78u(d)(5). Poiché la maggioranza acconsente all'uso continuato della dégorgement ai sensi di quello statuto, io rispettosamente dissento.


Registri dell'amministrazione dei progetti di lavoro [WPA]

Stabilito: Nella Federal Works Agency (FWA) dal piano di riorganizzazione n. I del 1939, in vigore dal 1 luglio 1939.

Agenzie precedenti:

  • Amministrazione dei lavori civili (CWA, 1933-34)
  • Amministrazione federale dei soccorsi d'emergenza (FERA, 1933-38)
  • Amministrazione Avanzamento Lavori (1935-39)

Abolito: Con lettera presidenziale, 4 dicembre 1942, in vigore dal 30 giugno 1943.

Agenzie Successive: Divisione per la liquidazione dell'amministrazione dei progetti di lavoro, FWA (1 luglio 1943-30 giugno 1944) FWA e NYA come successori funzionali.

Trovare aiuti: Francis T. Bourne, comp., "Lista di controllo preliminare degli archivi di corrispondenza centrale dell'amministrazione dei progetti di lavoro e dei suoi predecessori, 1933-44," PC 37 (1946).

Registri correlati: Registrare copie delle pubblicazioni della Work Projects Administration e dei suoi predecessori in RG 287, Publications of the U.S. Government. Registri del Corpo Civile di Conservazione, RG 35.
Registri dell'Amministrazione nazionale della gioventù, RG 119.
Registri generali dell'Agenzia federale del lavoro, RG 162.

Termini di accesso al soggetto: Agenzia New Deal.

69.2 REGISTRI DELL'AMMINISTRAZIONE DELLE OPERE CIVILI
1933-39

Storia: Istituito da EO 6420-B, 9 novembre 1933, sotto l'autorità del National Industrial Recovery Act (48 Stat. 200), 16 giugno 1933, per fornire lavoro di soccorso ai disoccupati attraverso progetti di lavoro pubblico. Ha funzionato contemporaneamente, e in una certa misura con lo stesso personale, con la Federal Emergency Relief Administration (FERA). Liquidato marzo 1934, e funzioni e registri trasferiti al Programma di soccorso di emergenza della FERA.

69.2.1 Registri generali

Registri testuali: File centrali CWA, tra cui una "serie statale" di corrispondenza relativa all'amministrazione del programma e ai progetti all'interno di un singolo stato o territorio e una serie "soggetto generale", 1933-34. Corrispondenza e telegrammi relativi alla continuazione e al funzionamento dei programmi CWA, 1934. Documenti di progetto su microfilm, organizzati per stato, 1933-34 (608 rotoli). Rapporti microfilmati della CWA sui progressi, l'occupazione, le ore e gli stipendi, i progetti completati e le statistiche, 1933-39 (22 rotoli).

Fotografie (1.550 immagini): Progetti CWA nel Wisconsin, principalmente costruzione e riparazione di edifici pubblici, 1933-34 (CWA, CM). VEDI ANCHE 69.10.

69.2.2 Registri dell'ufficio locale

Registri testuali: File amministrativi e di progetto su microfilm, 1933-34 (888 rotoli), inclusi indici, rapporti finali di stato, documenti tecnici, servitù e diritti di passaggio, rapporti sullo stato di avanzamento, moduli di segnalazione CWA e statali, corrispondenza e altri documenti per progetti nei seguenti stati :

Stato rotoli Stato rotoli Stato rotoli Stato rotoli
AR 48 KY 23 ns 22 SD 10
circa 59 LA 17 NH 7 TN 17
CO 10 MA 11 NJ 30 TX 29
DC 1 MD 8 NM 5 UT 10
DE 2 ME 9 NV 2 VA 20
FL 14 MI 15 NY 33 VT 4
GA 45 MN 13 OH 51 WA 27
ID 5 MO 15 ok 20 WI 50
I L 37 SM 29 O 6 WV 23
IN 22 MT 8 PAPÀ 40 WY 4
IA 18 NO 14 RI 4
KS 11 NC 23 ns 17

69.3 REGISTRI DELL'AMMINISTRAZIONE FEDERALE DEI SOCCORSI DI EMERGENZA
(FERA)
1930-42

Storia: Istituito dall'autorità del Federal Emergency Relief Act del 1933 (48 Stat. 55), 12 maggio 1933, per assegnare sovvenzioni alle agenzie statali e locali per il soccorso diretto e lavorativo, per stabilire standard minimi di soccorso e per coordinare le informazioni sui problemi di soccorso , politiche e procedure. Liquidazione prevista dall'Emergency Relief Appropriation Act del 1936 (49 Stat. 1611), 22 giugno 1936 prorogata dall'Emergency Relief Appropriation Act del 1937 (50 Stat. 357), 29 giugno 1937. I fondi per la liquidazione sono scaduti il ​​30 giugno 1938 .

69.3.1 Registri generali

Registri testuali: Corrispondenza, 1933-36, organizzata in una serie "vecchio soggetto generale" (alfabetico) e una serie "nuovo soggetto generale" (classificazione decimale). Documenti relativi alla storia dei programmi di soccorso federali, 1935. Statuti degli aiuti statali, 1930-34. Documenti frammentari dell'Ufficio dell'assistente amministratore, relativi a politica, salari, ore, classificazioni dei lavoratori, cooperative di autoaiuto e progetti "colletti bianchi", 1934-36. Documenti microfilmati (75 rotoli) comprese le domande di sovvenzioni in aiuto, documenti 1933-36 relativi a programmi di soccorso statali, corrispondenza 1933-39 di funzionari FERA e WPA relativi alle attività di soccorso, programmi di lavoro FERA 1933-42, 1934-40 completati , progetti trasferiti o sospesi, 1935-37 e richieste di informazioni, 1933-40. Documenti relativi alle tendenze del rilievo, 1933-36, e al rilievo urbano, 1933-38. Tabulazioni dei dati sui rilievi FERA, 1933-40.

Mappe (11 articoli): Mappe di contorno delle contee degli Stati Uniti che illustrano l'occupazione manifatturiera, mineraria e agricola, derivate dai dati del censimento del 1930, n.d. (4 articoli). U.S. Posizioni di indagine sugli alloggi di proprietà immobiliari, ca. 1935 (1 articolo). Diga proposta a Bonaparte, IA, 1934 (6 elementi). VEDI ANCHE 69.7.

Stampe fotografiche (1.444 immagini): Progetti FERA in vari stati, Porto Rico (PR) e Isole Vergini (VI), comprese le immagini della North Carolina Emergency Relief Administration, 1934-35 (FERA, FERAC). VEDI ANCHE 69.10.

Termini di accesso al soggetto: Mutui Chattel sollievo dalla siccità Florida uragano disastro, 1935 Hopkins, Harry L. Amministrazione di reinsediamento rurale riabilitazione Williams, Aubrey.

69.3.2 Registri della Divisione Cooperative di Autoaiuto

Storia: Ai sensi del Federal Emergency Relief Act del 1933, amministrava un programma di sovvenzioni agli stati per consentire alle cooperative di produrre e scambiare beni e servizi.

Registri testuali: Progressi mensili, rapporti finanziari e sul campo, 1933-37. Corrispondenza, 1933-37. Scheda tematica generale relativa alle cooperative, 1933-37.

69.3.3 Registri della Divisione Transitoria

Storia: Sovvenzioni supervisionate agli stati per il soccorso di persone indigenti altrimenti squalificate dai requisiti di residenza.

Registri testuali: Rapporti statistici, 1933-36. Indagini sulle strutture del campo, 1933-36. Documenti politici sull'istituzione di campi di lavoro e la riorganizzazione WPA del programma transitorio, 1933-36. Bollettini dei campi, 1934.

69.3.4 Registri della Divisione Lavoro

Storia: Creato dopo la cessazione del CWA per incoraggiare progetti di soccorso statali e locali. Emanato regolamenti e procedure e fornito consulenza tecnica alle agenzie di soccorso che supervisionano i progetti di lavoro.

Registri testuali: Bollettini procedurali, 1934-36. Corrispondenza e rapporti riguardanti un'indagine sull'elettrificazione rurale, progetti di ingegneria e costruzione, i programmi di aiuto alla siccità e orti di sussistenza, e il progetto di fabbricazione di materassi della Sezione femminile, 1934-36.

69.3.5 Registri del Programma di Educazione di Emergenza

Storia: Istituito nella Divisione Istruzione, ottobre 1933, per supervisionare progetti statali e locali per l'educazione degli adulti in alfabetizzazione, arti e mestieri, formazione professionale, educazione dei genitori e cura dei bambini. Assistenza nella gestione di scuole materne e rurali.

Registri testuali: Rapporti, promemoria, corrispondenza e materiale didattico, 1933-39. Indice dei soggetti per serie di soggetti e fascicolo di corrispondenza generale, 1938-39.

Registri correlati: Record di programma dopo il 1939 nei file centrali WPA, 69.4.1. Ulteriori record relativi agli aiuti agli studenti universitari in RG 119.

69.3.6 Registri del progetto di ricerca economica sezionale

Registri testuali: Corrispondenza, memorandum, rapporti e materiale di ricerca relativo a studi politici, sociali, industriali e agricoli dell'economia degli Stati Uniti, 1934-37.

69.3.7 Registri di altre divisioni e progetti FERA

Registri testuali: Dati sul personale, materiali di formazione e relazioni di conferenze e narrazioni del Programma di formazione del servizio sociale, 1934-36. Registri della Divisione di adeguamento, compresi i reclami degli stati riguardanti l'amministrazione del programma, 1934-35.

69.3.8 Registri relativi a ricerca, statistica e finanza

Storia: FERA Statistics Section (dopo il 1935, Relief Statistics Unit) ha raccolto rapporti settimanali e mensili da parte degli amministratori dei soccorsi statali e territoriali che mostrano il numero di famiglie e persone che ricevono fondi di soccorso e il costo totale per i governi federale, statale e locale. Le attività di rendicontazione statistica sono proseguite nell'ambito della Divisione di statistica della WPA. VEDI 69.4.8.

Registri testuali (111 rotoli di microfilm): Rapporti sui soccorsi, 1933-42. Registri finanziari relativi ai fondi della Reconstruction Finance Corporation, 1933-34. Rapporti di audit degli amministratori dei soccorsi statali, 1933-40. Dichiarazioni di spesa mensili, 1934-42. Corrispondenza delle divisioni di ricerca e statistica FERA e WPA, 1935-42. Registri relativi a bilanci riepilogativi, 1936-40. Rapporti statistici e altri documenti relativi ai programmi speciali di soccorso della FERA, incluso il Programma di educazione di emergenza, Programma di aiuto agli studenti universitari 1933-37, Programma di riabilitazione rurale 1934-35, Programma transitorio 1934-37, Programma di soccorso alla siccità 1934-40, 1934-36 Domestico Service Training Program, 1936-37 e National Reemployment Service, 1933-34.

69.3.9 Registrazioni relative alle attività di riabilitazione rurale

Registri testuali: Registrazioni microfilmate (14 rotoli) relative a questioni finanziarie, 1935 il trasferimento delle attività di riabilitazione rurale all'amministrazione del reinsediamento, 1935-36 e colonie di riabilitazione rurale tra cui Cherry Lake Farms, FL Dyess Colony, AR Matanuska Valley Colony a Palmer, AK e Pine Mountain Comunità rurale della valle, GA, 1933-40.

69.3.10 Record regionali

Registri testuali: Cartelle, registri e altri documenti di progetto microfilmati, 1933-36, relativi a progetti di rilievo FERA in GA (50 rotoli), LA (30 rotoli), MA (103 rotoli), ND (30 rotoli) e OH (83 rotoli) .

69.4 REGISTRI DELL'AMMINISTRAZIONE DEI PROGETTI DI LAVORO E DEI SUOI ​​PREDECESSORI
1931-44

Storia: Istituita come Works Progress Administration da EO 7034, 6 maggio 1935. Assunto ruolo dominante nelle attività di soccorso al lavoro. Operato tramite un'amministrazione centrale a Washington, DC, uffici regionali, amministrazioni statali e uffici distrettuali. Rinominato Amministrazione dei progetti di lavoro e posto sotto FWA, 1939.VEDI 69.1.

69.4.1 Registri generali

Registri testuali: File di corrispondenza centrale, 1935-44, tra cui una serie "soggetto generale" (309 piedi) e una serie "stato" (870 piedi). Indice parziale, 1935-38. Corrispondenza frammentaria e appunti, Ufficio del Commissario, 1935-41. Documenti originali e microfilmati (92 rotoli) relativi all'allocazione dei fondi ("Lettere presidenziali"), 1935-43. Documenti microfilmati relativi alla liquidazione della WPA, 1943 (1 rotolo). Rapporti narrativi finali, 1943.

Trovare aiuti: Francis T. Bourne, comp., "Lista di controllo preliminare degli archivi di corrispondenza centrale dell'amministrazione dei progetti di lavoro e dei suoi predecessori, 1933-44," PC 37 (1946).

Termini di accesso al soggetto: Cooperative di soccorso in caso di catastrofe Historic American Buildings Survey Historic Merchant Marine Survey Works Progress Advisory Board.

69.4.2 Documenti amministrativi

Registri testuali: Pubblicazioni procedurali, tecniche e di ricerca CWA, FERA e WPA, 1935-43, incluso il Manuale di norme e regolamenti WPA. Manuali di progetto, 1935-43. Memorandum, telegrammi, lettere circolari, copie di discorsi e verbali di conferenze FERA-WPA, 1935-43. Organigrammi, 1935-42. Corrispondenza con personalità e organizzazioni di spicco, 1935-38. Corrispondenza di reclamo FERA e WPA, 1933-36. Registri dell'ufficiale di collegamento per l'amministrazione statale dell'Oklahoma WPA, 1937-39 e delle divisioni operazioni, statistica e occupazione per la regione 1, relativi a DC, DE e MD. Varie registrazioni microfilmate (22 rotoli) relative al programma di microfilm WPA, statistiche e altre attività amministrative, 1935-43.

69.4.3 Registri della Divisione delle Informazioni

Registri testuali: Ritagli di giornali e riviste, 1935-42. Documenti relativi alle fiere mondiali, 1937-40. File pubblicitari, 1935-38. Comunicati stampa, 1936-42. Ritagli di stampa e altri documenti riguardanti i neri, la WPA e altre agenzie di soccorso, e i rapporti con la stampa negra, 1936-40. Pubblicazioni statali WPA e materiale pubblicitario, 1936-42. Documenti riguardanti il ​​"Works Program Study" dell'Alabama Federation of Women's Clubs, 1938-39, l'U.S. Community Improvement Appraisal Survey, 1937-39 e National Defense Projects, 1939-42. Rapporti di realizzazioni fisiche, 1936-38. Accuse di "rifiuti" ("Attacchi alla WPA"), 1935-36. Lettere di encomio, 1937-42. Documenti relativi al restauro dei siti storici, 1937-38. Discorsi, 1936-42. Registrazioni delle sezioni cinematografiche, fotografiche e radiofoniche inclusi elenchi di film, corrispondenza e sceneggiature, 1936-42. Rapporti statistici, comunicati stampa e altri documenti relativi ai programmi CWA, FERA e WPA, 1933-39.

Film (105 bobine): Prodotto o distribuito dalla Motion Picture Record Division e dai successori, relativo alle attività WPA, NYA e CCC, 1931-41. Tra le partecipazioni ci sono film che documentano la formazione educativa e professionale della WPA, i lavori pubblici, le belle arti, le attività di soccorso in caso di inondazioni e i programmi di cooperazione con la National Rifle Association (NRA). Sono inclusi i famosi film documentari prodotti dal governo: "Hands", "Work Pays America" ​​e "We Work Again".

Fotografie (43.500 immagini): Programmi e attività della WPA a livello nazionale ea Washington, DC, New York City, Isole Vergini e Porto Rico e funzionari e celebrità della WPA e del New Deal, 1934-42 (N, NN, NS). VEDI ANCHE 69.10.

69.4.4 Registri della Divisione di Ingegneria e Costruzione

Storia: Creato nel dicembre 1935. Responsabile della pianificazione e supervisione dei progetti di costruzione di autostrade, aeroporti, dighe e opere igienico-sanitarie.

Registri testuali: Archivi classificati centrali, 1935-43. Corrispondenza, rapporti e dati statistici, 1935-43. Schede amministrative e di progetto delle sezioni: Engineering Review, 1935-36 Municipal Engineering, 1937-40 Highway and Conservation, 1936-39 Airways and Airports, 1935-42 Project Application, 1936-40 Defense Coordination, 1941-42 and Safety, 1934- 41.

Trovare aiuti: Estelle Rebec, comp., "Lista di controllo preliminare delle registrazioni della divisione di ingegneria e costruzione dell'amministrazione dei progetti di lavoro, 1935-43," PC 46-38 (1946).

Registri correlati: I file del progetto di difesa nazionale sono tra gli atti della Divisione Legislativa e di Collegamento in RG 165, Registri del Dipartimento della Guerra Generale e del Personale Speciale.

Termini di accesso al soggetto: Legge di Lanham.

69.4.5 Registri della Divisione dei Progetti Professionali e di Servizio

Storia: Conosciuta successivamente come Divisione dei progetti professionali e di servizio, 1935-41, Divisione dei programmi di servizio comunitario, 1941-42, e Divisione di servizio, 1942-43. Ha supervisionato i progetti di assistenza al lavoro "colletti bianchi" sponsorizzati dal governo federale, inclusi i programmi artistici federali e i programmi ricreativi e educativi. Per i record relativi a progetti specifici, VEDERE 69.5.

Registri testuali: Indice dei record di divisione nei file centrali WPA, 1935-39. Rapporti narrativi di stato, 1935-39. Scrapbooks di "This Work Pays Your Community Week" esposti dagli uffici statali, 1940-41. Rapporti finali nazionali e statali, 1942-43. Rapporti finali di stato sui progetti femminili, professionali e di servizio, 1934-37. Indice dei rapporti finali nazionali e statali sui progetti e sui programmi, n.d.

Mappe: Indagini immobiliari in AG, 1939-41 (64 voci). Studi cartografici presso l'ufficio WPA di New York, 1939-40 (72 articoli). VEDI ANCHE 69.7.

Trovare aiuti: Francis T. Bourne, comp., "Elenco di controllo preliminare dei record del sondaggio degli archivi federali, amministrazione dei progetti di lavoro, 1935-43," PC 14 (giugno 1944) Betty Herscher, comp., "Lista di controllo preliminare dei record del Indagine sui documenti storici, 1935-42," PC 45-6 (marzo 1945).

69.4.6 Registri della Divisione Investigativa

Storia: Istituito dal Bollettino n. 11, 26 giugno 1935, come successore della Divisione d'inchiesta speciale della FERA, per indagare su denunce relative a frode, appropriazione indebita, slealtà e altre irregolarità.

Registri testuali: Corrispondenza varia, memorandum tra uffici e rapporti sul campo, 1935-43. Documenti microfilmati (831 rotoli) inclusi fascicoli di casi di indagine FERA, CWA e WPA, con indici, fascicoli di casi di restituzione del 1934-43, con indici, rapporti di indagine dell'FBI del 1935-43, con indici, documenti del 1934-43 e dell'ufficio sul campo e delle indagini statali , 1935-43.

69.4.7 Registri della Divisione delle Finanze

Registri testuali: Corrispondenza con gli stati relativi alle limitazioni del fondo di fornitura, 1935-43. Fascicoli di casi di restituzione relativi al recupero di fondi sottratti, 1935-43, con indici nominativi e statali. Registri fiscali microfilmati CWA, FERA, WPA e NYA, 1934-37 (15 rotoli).

69.4.8 Registri della Divisione di Statistica

Storia: Conosciuta anche come Divisione di ricerca sociale, Divisione di ricerca, statistica e finanza e Divisione di ricerca, documentazione e statistica. VEDERE ANCHE 69.3.8.

Registri testuali: Corrispondenza amministrativa generale, tabulati statistici e materiali utilizzati nelle udienze di stanziamento, 1935-43. Rapporti microfilmati (425 rotoli) degli uffici statistici dell'area, 1936-37 realizzazione fisica e progresso, 1937-42 il programma di raccolta dei rottami WPA, 1940-43 occupazione e spese, 1937-41 statistiche NYA mensili e trimestrali, 1937-41 e difesa nazionale occupazione, 1939-42.

69.4.9 Registri della Divisione Controllo Progetto

Storia: Responsabile per l'esame e l'elaborazione delle domande di progetto.

Registri testuali (2.559 rotoli di microfilm): Corrispondenza generale, 1935-43. Domande di progetto, con schede di riferimento, per progetti generali, federali 1935-44, 1935-38 di ricerca, statistici e sondaggi, 1935-39 e non statistici, 1935-38. Registri relativi agli accordi di sponsorizzazione, 1934-41 e allo stato del progetto, 1935-42. Rapporti di ispezione, 1939-43. Ricerca e registra i file delle schede di riferimento dei progetti, 1941-42.

Pubblicazioni su microfilm: T935, T936, T937.

69.4.10 Registri di altre divisioni WPA

Registri testuali: Corrispondenza, memorandum, rapporti e altri documenti delle divisioni di gestione, Adeguamento 1940-43, Fornitura 1934-35, Sicurezza 1940-43, Occupazione 1934-41, Formazione e reimpiego 1935-36, Documenti 1940-43 e microfotografia, 1937 -43 Ricerca sociale, 1935-42 Ricreazione, 1935-43 Educazione, 1935-38 e Progetti femminili e professionali, 1937.

69.5 REGISTRAZIONI DEI PROGETTI WPA
1934-43

Storia: La Divisione di Ingegneria e Costruzione e la Divisione dei Progetti Professionali e di Servizio hanno gestito i progetti WPA. La maggior parte è stata pianificata, avviata e sponsorizzata da città, contee o stati. WPA ha sponsorizzato progetti a livello nazionale fino al 1939.

69.5.1 Registri amministrativi del progetto federale n. 1

Storia: Il programma federale per le arti è stato approvato come Progetto federale n. 1 sponsorizzato dalla WPA il 12 settembre 1935, per fornire lavoro ad artisti, musicisti, attori e autori qualificati. Sostituito tutti i progetti artistici che operano sotto le amministrazioni statali FERA o WPA. Consisteva nei progetti federali di arte, musica, teatro e scrittori e fino all'ottobre 1936, l'indagine sui documenti storici. Terminato il 30 giugno 1939. Ad eccezione del Federal Theatre Project, abolito nel luglio 1939, i programmi artistici continuarono come progetti statali.

Registri testuali: Registri dell'ufficiale finanziario, 1935-39. Corrispondenza relativa a quote e bilanci negli Stati, 1936-39. Rapporti statistici settimanali, 1936-37.

69.5.2 Registri del Progetto federale d'arte (FAP)

Storia: Istituito nell'agosto 1935. Terminato nel settembre 1939 con istruzioni per gli stati di assegnare tutte le opere d'arte del progetto alle istituzioni pubbliche ammissibili al sostegno fiscale.

Registri testuali: Registri generali, 1935-40. Corrispondenza con uffici regionali e statali, 1935-40. Documenti relativi alla pubblicità e alle mostre, 1936-37. Rapporti del Dipartimento delle Esposizioni, 1936-37. Scrapbook relativo alla National Art Week, Chicago, IL, 1941. Documenti di progetti artistici federali a NY, NJ e OH, 1934-42. Registri relativi all'assegnazione di opere d'arte WPA, 1937-43 (2 rotoli di microfilm).

Fotografie (10.903 immagini): Il file fotografico generale e il file di stato che documentano gli artisti delle belle arti, delle arti pratiche e dell'educazione artistica e il loro lavoro espone funzionari e dignitari dei centri d'arte come il direttore della FAP Holder Cahill ed Eleanor Roosevelt, 1936-43 (AG, AS 3.050 immagini). Programma artistico di New York City, compresi gli artisti e il loro lavoro, 1935-43 (immagini AN, ANM, ANS 7.303). Raffigurazioni della vita a New York City, comprese fotografie di Sol Liebsohn, David Robbins e Helen Levitt, 1935-39 (ANP, 550 immagini). VEDI ANCHE 69.10.

Termini di accesso al soggetto: Indice del design americano.

69.5.3 Registri del Federal Music Project (FMP)

Registri testuali: Rapporti narrativi di attività statali, 1935-40. Rapporti relativi all'istruzione, occupazione 1936-40, prestazioni e presenze 1936-40, 1936-40 e compositori americani, 1936-38. Documenti relativi alla musica popolare, 1936-40 il Composers Forum Laboratory, festival musicali 1935-40, 1935-40 e ricerca musicale, 1935-36, tra cui musica folk cowboy, creola e negra. Programmi e orari, 1936-40. Ritagli di giornale, 1936-40. File oggetto di corrispondenza, rapporti e comunicati stampa, 1936-40. Documenti relativi a Nikolai Sokoloff, direttore, FMP, 1935-39, e Harry L. Hewes, supervisore del progetto, 1936-40. Scrapbook relativi alle attività di FMP a New York City, 1936-41.

69.5.4 Registri del Federal Theatre Project (FTP)

Registri testuali: Corrispondenza dell'ufficio nazionale, 1935-39, inclusa quella di Hallie Flanagan, direttore nazionale, 1937-39. Corrispondenza con uffici regionali e statali, 1935-39. Elenchi di rapporti statistici, narrativi e di attività di opere teatrali e materiale pubblicitario, 1935-39. Ritagli stampa e comunicati, 1934-39. Documenti relativi alla produzione di "It Can not Happen Here", 1936-37. Lettere di encomio, 1935-39. Documenti relativi all'intrattenimento CCC, 1936-39. Raccolta di ritagli stampa, programmi e materiale promozionale del Vassar College relativi all'FTP, 1935-39. Corrispondenza e altri documenti relativi al National Service Bureau, 1935-39.

Piani di Architettura e Ingegneria (29 articoli): Progetti che mostrano planimetrie, piani di illuminazione e scenografie per le produzioni FTP, 1938-39. VEDI ANCHE 69.7.

Fotografie (25.092 immagini): Produzioni FTP, 1935-39 (TMP, 92 articoli). Scene di produzione, set, teatri, pubblico, spettacoli, drammaturghi, funzionari WPA e politici, 1935-39 (TC, TS 25.000 immagini). VEDI ANCHE 69.10.

Fotografie, disegni originali e dipinti (333 immagini): FTP costumi e scenografie, 1935-39 (TSR). VEDI ANCHE 69.10.

Poster (290 immagini): Produzioni pubblicitarie FTP, 1935-39 (TP). VEDI ANCHE 69.10.

Registri correlati: Gli archivi del Federal Theatre Project sono sotto la custodia delle Special Collections, George Mason University Libraries, Fairfax, VA.

Termini di accesso al soggetto: Teatro dei bambini danza Comitato Muore Gilda dei drammaturghi Teatro federale Comitato consultivo nazionale Jaffe, Sam "Giornale vivente" progetti di marionette Meredith, teatro negro di Burgess.

69.5.5 Registri del Federal Writers' Project (FWP)

Storia: Organizzato nel 1935 per dare lavoro a scrittori, editori, storici, ricercatori, critici d'arte, archeologi, geologi e disegnatori di mappe.

Registri testuali: Corrispondenza e memorandum dell'ufficio centrale, rapporti sul campo, manuali di istruzione ed elenchi di consulenti e referenze, 1935-39. Documenti relativi all'editoria, 1936-39, e alla pubblicità, 1935-41. Corrispondenza relativa a studi etnici, ex-schiavi, folkloristici, architettonici, indiani e negri, 1935-40. Documenti relativi all'American Guide, 1938-39, e alla History of Grazing, 1940-42, pubblicazioni statali, 1936-41, e schede di registrazione di pubblicazioni sponsorizzate dallo stato, nd e la Library of Congress Project Writers' unit, 1939-41. Documenti del Massachusetts Writers' Project, 1935-40, inclusi copioni radiofonici e corrispondenza dell'ufficio distrettuale di New Bedford, MA. Corrispondenza e altri documenti dell'ufficio distrettuale di Los Angeles, CA, 1935-37. Registrazioni microfilmate (3 rotoli) relative ai diritti d'autore FWP, 1935-40 e Alaska Writers' Guide, 1939-45.

Fotografie (2.500 immagini): Per l'uso nelle serie di guide americane, inclusi gli aspetti paesaggistici, storici, culturali ed economici di ogni stato Washington, DC PR e VI e includendo anche alcune scene del Venezuela, 1936-42 (GU). VEDI ANCHE 69.10.

Trovare aiuti: Katherine H. Davidson, comp., Inventario preliminare dei documenti del progetto federale degli scrittori, Amministrazione dei progetti di lavoro, 1935-44, PI 57 (1953).

69.5.6 Registrazioni dell'indagine sui documenti storici (HRS)

Storia: Organizzato nel 1935 come parte del Federal Writers' Project, per documentare le risorse per la ricerca nella storia degli Stati Uniti. Divenne una parte indipendente del progetto federale n. 1 nell'ottobre 1936 e un'unità del programma di ricerca e documentazione, divisione professionale e servizi, nell'agosto 1939. Terminato il 1 febbraio 1943, ai sensi della lettera presidenziale, 4 dicembre 1942.

Registri testuali: Progetto generale e corrispondenza editoriale, 1936-42. Rapporti sui progressi, occupazione 1936-42, 1936-39 e dai supervisori sul campo, 1936-42. Registri di conferenze e discorsi, 1936-41. Domande di progetto, 1936-39. Ritagli di stampa e materiale pubblicitario, 1936-42. Manuali di istruzioni, n.d. Documenti relativi all'origine del Rilievo, 1934-36 e raccolte di documenti e manoscritti, 1935-36. Record microfilmati (8 rotoli) relativi all'American Imprints Inventory, 1939-42. Liste di voto e copie degli statuti utilizzati nell'Atlas of Congressional Roll Calls Project, 1937-41.

Mappe (33.913 articoli): Atlas of Congressional Roll Calls Project, che documenta la distribuzione geografica 1789-1941 dei voti per appello nominale, i confini dei distretti del Congresso, delle contee, delle giurisdizioni dei tribunali federali e dei quartieri cittadini, 1937-41. VEDI ANCHE 69.7.

Termini di accesso al soggetto: Evans, Luther H.

69.5.7 Documenti della Rilevazione dell'Archivio federale (AFS)

Storia: Organizzato nel gennaio 1936 come Progetto Federale n. 4, con l'Archivio Nazionale come sponsor cooperante. Entrato a far parte dell'Historical Records Survey, su base ridotta, nel giugno 1937. Terminato il 30 giugno 1942.

Registri testuali: Registri generali comprendenti corrispondenza, memorandum, rapporti e bollettini, 1935-42. Corrispondenza con uffici regionali, 1936-43. Estratti relativi allo svolgimento e al coordinamento delle inchieste statali, ca. 1936-43 Indice di area relativo alle attività amministrative statali, n.d rapporti di indagine su raccolte cinematografiche, fotografiche e sonore, 1936-40. Relazioni dei sovrintendenti di progetto, 1936-37. Rapporti sulla posizione, il titolo e le date di ciascuna serie di documenti censiti, 1936-40. Indagine sui documenti non federali, 1936-40. Manoscritti, 1936-42.

Fotografie (3.000 immagini): Rilievo degli archivi federali, 1936-41 (AFS). VEDI ANCHE 69.10.

Trovare aiuti: Francis T. Bourne, comp., "Elenco di controllo preliminare dei record del sondaggio degli archivi federali, amministrazione dei progetti di lavoro, 1935-43", PC14 (1944).

69.5.8 Registri del progetto di ricerca e documentazione

Storia: Informazioni statistiche raccolte e analizzate per progetti sponsorizzati da WPA.

Registri testuali: Fascicoli di domanda di progetto, corrispondenza amministrativa generale, relazioni e studi non pubblicati, materiale procedurale, dati statistici e copie di grafici di pubblicazioni e relativi record relativi a indagini e progetti, ca. 1935-42 e relazioni finali di progetto, 1935-42.

Registri correlati: Registrare copie delle pubblicazioni del Research and Records Project in RG 287, Publications of the U.S. Government.

69.5.9 Registri del Progetto Nazionale di Ricerca (PNR)

Storia: Ha studiato i cambiamenti nelle tecniche industriali e i loro effetti sul volume dell'occupazione e della disoccupazione. La maggior parte dei suoi documenti sono stati consegnati agli uffici di statistica del lavoro e di economia agraria.

Registri testuali: Rapporti, memorandum e corrispondenza, 1941-42. Rapporti statistici dell'indagine sulle società quotate americane, 1938-1942.

Fotografie (800 immagini): Lavoratori, condizioni di lavoro e alloggi in quattordici comunità industriali, di Lewis Hine, capo fotografo NRP, 1936-37 (RP, RPA, RPM, RPR). VEDI ANCHE 69.10.

Stampe fotografiche (800 immagini): Illustrazioni per rapporti che mostrano lavoratori impegnati in occupazioni agricole, manifatturiere, minerarie e dei trasporti, 1936-40 (RH). VEDI ANCHE 69.10.

69.5.10 Registri del Progetto Riserva Lavori Pubblici

Storia: Studiato progetti postbellici proposti.

Registri testuali: Corrispondenza, fascicoli dei consulenti e sintesi dei progetti, 1941-42. Documenti relativi a piani statali di 6 anni, progetti di guerra e di difesa, programma di raccolta di rottami e progetti di servizio, 1941-42.

69.5.11 Registri di altri progetti WPA

Registri testuali: Corrispondenza amministrativa e manuali procedurali del servizio bibliotecario e dei progetti di indicizzazione dei giornali, 1935-42 progetto della Biblioteca del Congresso per inventariare e organizzare i registri dei progetti artistici della WPA, 1940-41 il programma di servizio ai lavoratori, 1935-43 e un progetto per insegnare lo spagnolo ai membri del le forze aeree dell'esercito, 1941-42. Rapporti e registrazioni varie del programma ricreativo, 1934-43. Foglio di ingresso della bibliografia dei territori e dei possedimenti insulari. Registri del programma di formazione dei servizi sociali, 1934-36.

69.6 RECORD DI CAMPO
1935-43

69.6.1 Registri generali

Registri testuali (10.886 rotoli di microfilm): Corrispondenza, fascicoli amministrativi, cartelle di progetto, rapporti degli sponsor, libri mastri, grafici organizzativi e funzionali, rapporti di realizzazione e altri documenti, 1935-43, per i seguenti stati e territori:

Stato rotoli Stato rotoli Stato rotoli Stato rotoli
AL 190 I L 583 NC 138 RI 88
AR 116 IN 246 ns 117 ns 227
AZ 36 KS 208 NO 155 SD 214
circa 634 KY 377 NH 45 TN 149
CO 313 LA 144 NJ 373 TX 96
CT 136 MA 520 NM 95 UT 62
DC 47 MD 63 NV 14 VA 47
DE 23 ME 67 NY 1019 VT 93
FL 169 MI 231 OH 590 WA 72
GA 239 MN 182 ok 386 WI 278
CIAO 4 MO 363 O 112 WV 215
IA 155 SM 128 PAPÀ 884 WY 57
ID 85 MT 74 PR 27

69.6.2 Registri del Massachusetts WPA

Registri testuali (a Boston): Registri amministrativi generali dell'amministratore WPA del Massachusetts e documenti relativi a Salem, MA, Customs House Restoration Project, 1938-41 (a Boston).

Incisioni (11 immagini, a Boston): Incisioni su linoleum di undici edifici storici, anni '30. VEDI ANCHE 69.10.

69.6.3 Registri della California WPA

Documenti testuali (a San Francisco): Registri dell'ufficio di San Francisco del Survey of Federal Archives, costituiti da fogli di indagine, 1936-38 e documenti relativi al WPA Ships Registry Project per navi immatricolate tra il 1850 e il 1910 nel porto di San Francisco, 1938-40. Records of Hope L. Cahill, direttore della Divisione dei progetti di servizio professionale e direttore statale, Divisione dei programmi di servizio alla comunità, 1936-42.

69,7 DOCUMENTI TESTUALI (GENERALI) 1931-44

Rapporti e corrispondenza relativi ai programmi di soccorso in Porto Rico, 1934-44 Fascicoli di casi di legge sugli aiuti privati, 1938-44 Indice dei nomi dei fascicoli di contenzioso, n.d. Fascicoli di contenzioso, 1934-44 Indici di progetto su record microfilmati, n.d. Copie di discorsi, articoli e documenti correlati, 1931-43 indici di documenti di stato su microfilm, ca. 1935-43 documenti originali del progetto conservati dopo la microfilmatura (film illeggibile), 1935-43 indici delle tessere delle biblioteche WPA, n.d. Indagine storica e censimento delle pubblicazioni degli archivi federali, 1936-41 Bibliografia dei territori e dei possedimenti, n.d. Album vari, ca. 1939-41 Registri del Progetto Riserva Lavori Pubblici, 1941-42 Registri della Commissione Centrale di Statistica, 1933-40 Registri procedurali relativi a progetti di lavori statali uffici amministrativi, 1935-38 Registri generali amministrativi e procedurali, ca. 1935-41 Documenti vari amministrativi e di progetto, 1935-44.

69.8 SCHEDE CARTOGRAFICHE (GENERALI)
1933-40

Mappe: Mappe per lo studio dei trasporti, del territorio e del censimento di città e contee per lo più pubblicate e prodotte da vari progetti WPA (155 elementi). Sono incluse le mappe dei progetti di indagine della ferrovia di Buffalo NY di Philadelphia PA che mostrano la delinquenza giovanile in base al tratto di censimento mappe di tratti di censimento di St. Paul MN città di Madison WI città di Wilton NH città di Northhamnpton MA (mappe assicurative Sanborn Company) contee di Lincoln e Vilas, WI ( che mostra i campi CCC e altre caratteristiche) e le mappe della MS della contea di Hancock che mostrano l'uso del suolo (manoscritto a colori). C'è anche una mappa degli Stati Uniti che mostra i meridiani e le linee di base del Land Office. Percentuale della popolazione degli Stati Uniti che riceve aiuti federali, per contee, 1933-36 (2 elementi). Mappa di contorno degli Stati Uniti, n.d. (1 articolo). Mappa di conservazione funzionale della Florida, 1940 (1 oggetto). Distretti di lavoro WPA, 1936 (1 articolo).

VEDERE Mappe SOTTO 69.3.1, 69.4.5 e 69.5.6. VEDI Piani di Architettura e Ingegneria UNDER 69.5.4.

69.9 IMMAGINI IN MOVIMENTO (GENERALI)

69.10 REGISTRAZIONI SONORE (GENERALE)
1936-42

Registrazioni audio: Esibizioni di gruppi FMP, molte con discorsi intermedi di personalità di spicco sul lavoro della WPA, 1936-42 (140 voci). Trasmissioni radiofoniche, 1937-42 (265 voci), compresi i programmi FTP, 1937-39. Le registrazioni delle performance FMP presentavano musicisti affermati e meno conosciuti. Tra i programmi figurano: una serie di tredici (13) parti sulla storia delle esecuzioni bandistiche individuali del jazz quelle dei cantanti folk delle orchestre sinfoniche dei cori ad acappella dei cantanti madrigali dei quartetti d'archi e delle formazioni jazzistiche. Programmi radio sponsorizzati dal Democratic National Committee a sostegno dei programmi New Deal, n.d. (6 articoli) e dal Dipartimento del Tesoro sollecitando l'acquisto di buoni di risparmio USA, n.d. (4 articoli). Dramma prodotto dalla Resettlement Administration, n.d. (1 articolo) Programma del Dipartimento dell'Agricoltura sulla conservazione, n.d. (1 articolo) e un programma sulla Casa Bianca realizzato dalla National Broadcasting Company for the Federal Housing Administration, n.d. (1 articolo).

69.11 IMMAGINI FISSE (GENERALI)
1922-44

Fotografie (3.484 immagini): Documentare il programma, le attività e il personale di WPA, FERA e FWA, comprese le immagini scattate durante gli studi sull'area di mostre di AL, IA, OH e PA, progetti di costruzione, conservazione, sforzi sanitari e igienico-sanitari lavoratori dipendenti e disoccupati WPA arte, musica, attività teatrali e di scrittura e funzionari WPA, tra cui Florence Kerr, 1934-42 (MP, 3.300 immagini). Progetti relativi alla difesa come la costruzione di aeroporti, strade, armerie, campi di addestramento e cantieri navali, 1935-42 (DC, 184 immagini).

Stampe fotografiche (10.765 immagini): Professionisti WPA a New York City al lavoro in posizioni di colletti bianchi, 1935-39 (NY, 700 immagini). Progetti di amministrazione dei lavori pubblici, come autostrade, edifici pubblici, ponti, dighe, scuole, sistemi fognari e centrali elettriche, 1936-42 (PWA, 3.500 immagini). Danni da uragano e inondazioni in CT, MA, RI, VT e NH, 1938 (MPH, 150 immagini). Stampe utilizzate nei rapporti sullo stato di avanzamento del programma dei lavori, 1935-41 (PS, 446 immagini) e nei rapporti che evidenziano i risultati dello stato, 1935-43 (PR, 3.439 immagini). Progetti WPA statali, principalmente TX, 1937-41 (PT, 2.530 immagini).

Negativi fotografici (1.205 immagini): Attività del programma della Public Housing Administration, della U.S. Housing Authority, della Public Road Administration e della Federal Works Agency, 1939-44 (B, H, R, F).

Lucidi a colori (28 immagini): Attività e progetti di FWA, WPA, Public Roads Administration, US Housing Authority, Office of Civil Defense e Office of Price Administration, tra cui Key West, FL, progetto di edilizia abitativa, Middle River, MD, scuola materna e San Diego, CA, scuola, 1940-42 (C).

Fotografie aeree (11.000 immagini): Viste verticali e oblique di aeroporti e siti aeroportuali raccolte dalla WPA Airways and Airport Section e utilizzate in un'indagine storica sui sistemi aeroportuali statunitensi, 1922-40 (AAA, AAB, AAC, AAN).

VEDERE fotografie SOTTO 69.2.1, 69.4.3, 69.5.2, 69.5.4, 69.5.5, 69.5.7 e 69.5.9. VEDERE Stampe fotografiche UNDER 69.3.1 e 69.5.9. VEDERE Fotografie, Disegni Originali e Dipinti UNDER 69.5.4. VEDI Poster UNDER 69.5.4. VEDI Incisioni SOTTO 69.6.2.

Nota bibliografica: versione web basata su Guide to Federal Records negli archivi nazionali degli Stati Uniti. Compilato da Robert B. Matchette et al. Washington, DC: National Archives and Records Administration, 1995.
3 volumi, 2428 pagine.

Questa versione Web viene aggiornata di volta in volta per includere i record elaborati dal 1995.


Volo nella linea temporale della depressione

10-11 gennaio 1934 Sei idrovolanti Consolidated P2Y-1 effettuano un volo in formazione non-stop da San Francisco a Honolulu.

18 gennaio 1934 Qantas viene fondata come compagnia aerea in Australia.

18-19 febbraio 1934 Eddie Rickenbacker e Jack Frye hanno stabilito un record di trasporto passeggeri nel DC-1, volando da Los Angeles a New York in 13 ore e 2 minuti, per protestare contro la cancellazione dei contratti di posta aerea da parte del presidente Franklin Roosevelt.

19 febbraio 1934 Il presidente Franklin Roosevelt annulla i contratti di posta aerea delle compagnie aeree che l'U.S. Army Air Corps farà volare la posta.

28 febbraio - 25 aprile 1934 Laura Ingalls completa un tour da solista del Sud America in un Lockheed Air Express.

11 aprile 1934 Il comandante Renato Donati pilota un Caproni 113 per un record mondiale di altitudine di 47.352 piedi.

16 aprile 1934 Northwest Airways diventa Northwest Orient Airlines.

17 aprile 1934 Eastern Air Transport diventa Eastern Airlines.

17 aprile 1934 Il de Havilland D.H.89 Dragon Rapide effettua il suo primo volo.

17 aprile 1934 Il Fairey Swordfish, l'immortale prototipo di "Stringbag", fa il suo primo volo.

8-23 maggio 1934 Jean Batten batte il record solista Inghilterra-Australia di Amy Johnson volando sulla stessa distanza in 14 giorni, 22 ore e 30 minuti.

13 maggio 1934 Jack Frye stabilisce un record da costa a costa di 11 ore e 31 minuti in un DC-1.

13 maggio 1934 American Airways diventa American Airlines.

1 giugno 1934 L'Air Corps cessa di consegnare la posta aerea.

5 giugno 1934 William G. Swan, pilotando un aliante alimentato da 12 razzi, raggiunge un'altitudine di 200 piedi ad Atlantic City, nel New Jersey.

18 giugno 1934 Gli ingegneri iniziano a progettare il Boeing Modello 299X, che alla fine diventerà il B-17 Flying Fortress.

9 luglio 1934 Viene inaugurato il "servizio Sleeper" sulla Curtiss Wright Condors sulla rotta Chicago-New York.

19 luglio 1934 Gli Sparvieri Curtiss, senza carrello di atterraggio, volano dalla USS Macon in spedizioni di ricognizione.

19 luglio-20 agosto 1934 Il tenente colonnello H. H. Arnold conduce dieci Martin B-10 da Bolling Field a Fairbanks, in Alaska, in un'indagine fotografica.

28 luglio 1934 Il maggiore W. E. Kepner e i capitani A. W. Stevens e O. A. Anderson raggiungono i 60.613 piedi in un pallone, il pallone collassa e gli uomini si salvano.

1 settembre 1934 Roscoe Turner vola da una costa all'altra nel tempo record di dieci ore e due minuti.

9 settembre 1934 L'American Rocket Society fa volare un razzo a propellente liquido a poco meno di 1.400 piedi a Staten Island, New York.

12 settembre 1934 Il prototipo Gloster Gladiator vola per la prima volta. Sarà l'ultimo caccia biplano della RAF.

7 ottobre 1934 Il Tupelov SB-1, un bombardiere avanzato superiore al Martin B-10, vola per la prima volta.

20-24 ottobre 1934 Inizia la grande corsa dall'Inghilterra all'Australia per il premio MacRobertson. Il vincitore è il de Havilland D.H. 88 Comet Grosvenor House.

22 ottobre-4 novembre 1934 Charles Kingsford Smith e Patrick Gordon Taylor effettuano il primo volo dall'Australia agli Stati Uniti su un Lockheed Altair.

23 ottobre 1934 Francesco Agello stabilisce un record mondiale di velocità di 440,68 miglia orarie su un idrovolante Macchi Castoldi MC.72. Il suo record è ancora per gli idrovolanti.

8 novembre 1934 Eddie Rickenbacker stabilisce un nuovo record da costa a costa per gli aerei commerciali in un DC-1. Il tempo di volo è di 12 ore, 3 minuti e 50 secondi.

­5 dicembre 1934 Inizia la guerra italo-etiopica.

31 dicembre 1934 Helen Richey diventa la prima donna a pilotare un aereo di linea su un volo di linea regolare. Vola con un Ford Tri-Motor da Washington, D.C., a Detroit.

31 dicembre 1934 Zantford "Granny" Granville viene ucciso nello schianto di un Gee Bee Sportster.

11-12 gennaio 1935 Amelia Earhart vola con il suo Lockheed Vega dalle Hawaii alla California, diventando la prima persona a percorrere quella rotta, in 18 ore e 15 minuti.

29 gennaio 1935 Harry Richman, un cantante inglese ("I'll Build a Stairway to Paradise"), stabilisce un record mondiale di altitudine di 18.642 piedi per la classe C-2 in un anfibio Sikorsky S-39.

12 febbraio 1935 La USS Macon precipita in mare due muoiono (il relitto viene scoperto e visitato dai sommergibili nel 1991).

24 febbraio 1935 L'Heinkel He 111, un prototipo, vola in Germania.

1 marzo 1935 Viene costituita la GHQ Air Force sotto il comando del generale di brigata Frank Andrews. Questo è il primo passo concreto verso una forza aerea indipendente.

9 marzo 1935 La Germania annuncia la formazione della Luftwaffe.

28 marzo 1935 Il prototipo Consolidated XP3Y-1 Catalina vola.

12 aprile 1935 Il Bristol Type 142 Britain First vola.

16-23 aprile 1935 Pan Am pilota un Clipper da Oakland alle Hawaii. Questo segna l'inizio della costruzione della rotta del Pacifico.

8 maggio 1935 Amelia Earhart diventa la prima persona a volare senza scalo da Città del Messico, Messico, a Newark, New Jersey, in 14 ore, 18 minuti e 30 secondi.

9 maggio 1935 La Marina invia 46 idrovolanti Consolidated P2Y a Midway Island in missione segreta.

18 maggio 1935 Il peggior disastro aereo fino ad oggi si verifica su Mosca quando un pilota di caccia hotshot si mette in mostra e vola sull'ANT-20 Maxim Gorkii, l'aereo più grande del mondo. Muoiono cinquantasei persone.

28 maggio 1935 Il Messerschmitt Bf 109 vola per la prima volta. Diventerà il caccia più prodotto in Germania, con oltre 33.000 esemplari costruiti.

11 luglio 1935 Laura Ingalls stabilisce un record di velocità transcontinentale est-ovest per le donne, volando da Floyd Bennett Field, New York, a Burbank, California, in 18 ore, 19 minuti e 30 secondi.

23 luglio 1935 Il primo rapporto su quello che diventa noto come radar viene presentato al Comitato per la ricerca sulla difesa aerea.

28 luglio 1935 Il prototipo del Boeing B-17 (in realtà Modello 299X) effettua il suo primo volo.

8 agosto 1935 Il Morane-Saulnier MS.405 vola per la prima volta.

15 agosto 1935 Wiley Post e Will Rogers muoiono in un incidente aereo a Point Barrow, in Alaska.

settembre 1935 Harold Neumann vince il Thompson Trophy in un Howard DGA-6 Special, Mister Mulligan.

12 settembre 1935 Laura Ingalls stabilisce un record transcontinentale ovest-est per le donne: 13 ore, 34 minuti, 5 secondi.

13 settembre 1935 Howard Hughes stabilisce un record di velocità dell'aereo terrestre di 352.38 miglia all'ora in un aereo progettato secondo le sue specifiche.

15 settembre 1935 Alexander de Seversky stabilisce un record di velocità anfibio: 230,413 miglia all'ora.

17 settembre 1935 Il famigerato Junkers Ju 87 Stuka vola per la prima volta.

30 ottobre 1935 Il prototipo del Boeing B-17 si schianta e brucia a Wright Field mentre decolla con il suo innovativo blocco di controllo in posizione di blocco.

6 novembre 1935 Il prototipo Hawker Hurricane vola.

­11 novembre 1935 Albert Stevens e Orvil Anderson hanno stabilito un record di altitudine del pallone di 72.395 piedi nell'Explorer II.


#679 E.J. Hughes attraversa lo Stretto

Come posso “recensire” un libro che mi lascia senza fiato anche prima di aprirlo? Ci vuole un po' per superare la copertina, vibrando come fa con il colore. Questa è la Fraser Valley come non l'abbiamo mai vista — e, allo stesso tempo, come l'abbiamo sempre vista. Quando finalmente mi guardo dentro, i risguardi offrono un paesaggio rozzamente abbozzato pieno di meraviglia e promesse. Un paio di pagine in una vista a doppia pagina del South Thompson River con la città di Chase raggiunge senza margini i bordi del libro e ci costringe nella scena: ancora una volta sia un luogo familiare che una rivelazione. Non è proprio realismo magico, non è proprio primitivismo, più quello che Ian Thom ha descritto come "una tremenda intensità".

South Thompson Valley vicino a Chase, BC (1957). Olio, 25 × 32 (63,5 × 81,0 cm). Per gentile concessione della Vancouver Art Gallery E.J. Hughes, circa 1990

Sul retro del paesaggio di Chase una fotografia ci mostra un uomo elegante in maniche di camicia, cravatta e gilet, l'esatto contrario dello stereotipo dell'artista.

Nella loro prefazione le nipoti dell'artista, identificate come “The Estate of E.J. Hughes, loda l'autore, Robert Amos. “La sua speciale combinazione di interessi si adatta perfettamente a far conoscere meglio al pubblico l'opera di nostro zio.” Sono d'accordo, ma suggerisco che più che “interessi” Amos unisce le “vocazioni” di artista e scrittore con un'ossessione per il processo artistico. La sua pratica artistica spazia dall'acquerello e dall'acrilico alla ceramica e alla calligrafia. Osservando un mezzo sconosciuto, ha bisogno di sapere come funziona. Come artista che intervista altri artisti, ha bisogno di sapere come fanno quello che fanno. Negli archivi di E.J. Hughes ha trovato documenti, appunti, schizzi, prove del processo dal primo sguardo al dipinto finito, tutto ciò di cui aveva bisogno per far conoscere non solo le opere ma i lavori in corso.

Mt. Rundle e Vermilion Lake (1964). Olio, 25 × 32 (63,5 × 81,3 cm). Per gentile concessione dell'Estate di E J. Hughes Studio di una stufa, ingresso dei fiumi (1937). Matita. Per gentile concessione dell'Estate di E.J. Hughes

Con Amos intraprendiamo un doppio viaggio: attraverso l'evoluzione di un'opera d'arte e attraverso il paesaggio della British Columbia che ne è l'ispirazione. Il suo libro precedente E.J.Hughes dipinge l'isola di Vancouver (Touchwood, 2018) è iniziato con un lungo saggio biografico, in particolare relativo alla vita di Hughes sull'isola, e ha seguito l'artista in un viaggio immaginario da Sidney e Victoria a Courtenay. Amos spiega il suo piano per una trilogia di Hughes:

Il volume attuale descrive i primi anni di vita di Hughes a Vancouver, quindi descrive i suoi viaggi lungo la costa e attraverso il "vasto e bellissimo interno" della British Columbia. Spero di seguire questo con un volume sul suo lavoro come artista con il Canadian War Art Program, che documenta gli anni dal 1939 al 1946. Questi libri sono pensati per completarsi a vicenda e non semplicemente ripetere la stessa storia.

Quindi, mentre i lettori del primo volume troveranno familiari alcuni dettagli, noteranno variazioni nell'enfasi e nell'inclinazione geografica e molto che non sapevamo in precedenza. Ai lettori che iniziano con il presente volume viene fornita una base sufficiente e una storia che si regge da sola.

E chi, come me, ha considerato Hughes principalmente l'artista della Costa, avrà una sorpresa. Mentre lo stile e il modus operandi sono riconoscibilmente gli stessi delle vedute più familiari dell'isola di Vancouver del libro precedente, in questi dipinti della terraferma aC la luce è qualcosa di completamente diverso, le montagne vicine, i deserti luminosi. Noi isolani ora dobbiamo condividere E.J. Hughes con il resto del Canada.

Totem a Kitwanga (1994). Acquerello, 19½" × 23½" (49,5 × 59,8 cm). Per gentile concessione dell'Estate di E.J. Hughes La moglie dell'artista su Second Beach (1938). Matita, 11 3:8 × 9 (28,9 × 22,8 cm). Foto di Robert Amos

Amos continua il suo schizzo del personaggio di un artista insolito e contemporaneamente di un agente insolito, Max Stern della Dominion Gallery di Montreal. Il loro rapporto, anche insolito, ha permesso a Hughes di condurre la vita che gli piaceva, fuori dai riflettori mentre Stern presentava il suo lavoro al mondo di altri artisti e potenziali mecenati, suggerendo progetti e occasionalmente commissioni, la maggior parte delle quali accettava.Le loro lettere sono la nostra principale fonte di conoscenza dei metodi e del pensiero dell'artista. A causa del suo stile di vita scelto, Hughes non aveva coetanei a portata di mano con cui discutere d'arte o a cui esprimere opinioni, ad esempio che Cézanne era il più grande pittore dopo Rembrandt. Nei giorni in cui una sovvenzione del Canada Council di 3700 dollari poteva finanziare sette mesi di bozzetti e una nuova auto, Stern aumentò i prezzi pagati dagli acquirenti di dipinti e passò gli aumenti al suo artista.

Amos e Hughes ci accompagnano in una serie di viaggi on the road nel cuore della provincia. I percorsi spesso paralleli alle escursioni estive che la nostra famiglia intraprendeva dalla costa attraverso la Fraser Valley o l'autostrada Hope-Princeton fino all'Okanagan e oltre fino alle Montagne Rocciose. I dipinti di Revelstoke, Yale, Kamloops e Banff mostrano panorami proprio come li ricordo di mezzo secolo fa. Di tanto in tanto, a una fermata di interesse, abbiamo incontrato un'auto parcheggiata contenente un artista che disegnava e annotava per il dipinto che sarebbe arrivato giorni o addirittura anni dopo nello studio? Forse. Eppure, le recenti fotografie di Amos di alcuni di questi luoghi sono riconoscibili come le stesse. Hughes in qualche modo rende i suoi paesaggi dettagliati e senza tempo. Ma non nostalgico. Hughes è rimasto fedele alla vita reale. A differenza di molti artisti canadesi della sua generazione, rimase anche vicino alla strada più battuta e dipinse più barche da lavoro che canoe.

Altri viaggi su strada portarono Hughes a nord verso Hazelton, Williams Lake, Kitwanga e Prince Rupert. Un capitolo lo segue lungo la costa in risposta a una commissione della Standard Oil. Il suo dipinto di Yale ha abbellito la copertina del Elenco telefonico della Columbia Britannica per il 1958 e un altro del fiume Cowichan la copertina per il 1961 e così almeno per quegli anni la sua arte è stata trovata praticamente in ogni casa e ufficio della provincia.

Yale nel 1858 (1957). Olio, 30 × 25 (76,2 × 63,5 cm). Riprodotto come copertina dell'elenco telefonico BC Tel per il centenario del BC’s nel 1958. Per gentile concessione dell'Estate di E.J. Hughes Robert Amos, settembre 2019. Foto di Don Denton, courtesy Notizie di Castlegar

Molti dei disegni nel libro sono preparativi per dipinti, ma altri, per lo più antichi, esistono da soli, a dimostrazione della maestria e della versatilità dell'artista nell'artigianato: ad esempio “View from a Rooming House Window,” “Study di una stufa, Rivers Inlet,” “La moglie dell'artista’s sulla Second Beach,” e il mio preferito “Papà che si sdraia.” Una serie di stampe su linoleum di Stanley Park risale al suo anni 1935-1939 come parte della Western Brotherhood, con Orville Fisher e Paul Goranson. Per tutti questi, come per i dipinti, Amos fornisce un affascinante contesto biografico in cui può parlare di arte, ma può anche raccontare una bella storia.

Le persone di TouchWood Editions si sono superate. Il libro è un contributo significativo alla storia dell'arte canadese e una cosa di bellezza, degna dell'artista descritto da Michael Scott nel Sole di Vancouver del 29 gennaio 2003, come tranquilla superstar della “British Columbia.

Papà sdraiato (circa 1936). Inchiostro. Per gentile concessione dell'Estate di E.J. Hughes

Phyllis Parham Reeve ha scritto di storia locale e personale nei suoi tre libri da solista e in contributi a riviste e pubblicazioni multi-autore, inclusa la prefazione all'opera teatrale di Charlotte Cameron, Ottobre Traghetti per Gabriola (Stampa fittizia, 2017). Lei è un redattore collaboratore del Recensione di Dorchester e la sua scrittura appare occasionalmente in Anfora, il giornale della Società Alcuin. Bibliotecaria e libraia in pensione e co-fondatrice della libreria di Page's Resort & Marina, vive sull'isola di Gabriola, dove continua a interferire nella vita culturale della sua comunità. Maggiori dettagli del necessario possono essere trovati sul suo sito web.

La recensione di Ormsby. Più libri. Altre recensioni. Più spesso.

Editore ed editore: Richard Mackie

La recensione di Ormsby è un servizio giornalistico per una copertura seria di B.C. libri e autori, ospitato dalla Simon Fraser University. Il comitato consultivo è composto da Jean Barman, Robin Fisher, Cole Harris, Wade Davis, Hugh Johnston, Patricia Roy, David Stouck e Graeme Wynn. Patrono accademico: SFU Graduate Liberal Studies. Patrono onorario: Yosef Wosk. Patronato della Provincia da settembre 2018: Creative BC

Hughes nel suo studio, 2003. Foto di Darren Stone


1936 Hughes attraversa gli Stati Uniti in meno di 10 ore - Storia

Di Art Peterson. Questo articolo è apparso nel numero 202 della primavera 2013 di The Semaphore

Il cast di Finocchio, 28 giugno 1958

Foto: San Francisco History Center, Biblioteca pubblica di San Francisco

Immagine: courtesy Vera Del Mar via Facebook

Harry Hay che descrive la scena del pick-up da Finocchio intorno al 1930, quando era studente a Stanford.

Video: Chris Carlsson, 1996


Il 27 novembre 1999, giorno in cui il night club di Finocchio doveva chiudere, la proprietaria Eve Finocchio ha risposto al telefono come aveva fatto per molti anni. “Dimentica i tuoi guai e i tuoi guai e unisciti a noi da Finocchio, di proprietà della famiglia dal 1936.”

Essendo il principale club impressionista femminile di questa parte di New York City, Finochhio's, al 506 di Broadway, "dove tutte le donne più belle sono uomini", ha davvero avuto una lunga durata, intrattenendo durante i suoi 63 anni di esistenza circa 300.000 clienti. Eve, nel 1999 a 80 anni, e gestendo il club da sola da quando suo marito Joe è morto nel 1986, aveva deciso di riagganciare. Gli affari erano chiusi ("La gente sembra contenta di noleggiare un film e stare a casa.") e il suo affitto è stato aumentato da $ 4.000 a $ 6.000 al mese. Inoltre, a San Francisco dagli anni '70, un uomo vestito da donna non era più esotico.

Così, una venerabile tradizione si è conclusa, anche prima del club di Broadway. L'originale Finocchio's aprì come speakeasy al 408 di Stockton Street nel 1929. Non c'erano autobus della Gray Line in fila in questo santuario per "bohémien e artisti". Uno dei suoi abitanti era Harry Hay, uno dei fondatori della Mattichine Society, un'organizzazione pionieristica per i diritti dei gay prima che la parola "gay" o addirittura "omosessuale" fosse comune. In una storia orale raccolta da Chris Carlsson, Hay ha descritto il protocollo del club. “Un cameriere potrebbe avvicinarsi con una bottiglia di vino e un biglietto inviato da un giovane. Se non eri interessato, hai capovolto il tuo bicchiere e sarebbe finita. Se foste interessati, il cameriere vi riempiva il bicchiere e ne portava un altro. Poi il giovanotto si avvicinava e il cameriere lo presentava».

I imitatori femminili facevano parte di questa scena, in particolare un artista che ha attirato folle entusiaste con un'imitazione della leggendaria Sophie Tucker. I Finocchio, Joe e sua moglie Marjorie (che secondo Hay, come "Madam Finocchio", erano i primi promotori del club), trasferirono il club a Broadway, ma con una differenza. Il loro pubblico principale per il nuovo club sarebbe eterosessuale.

Assumevano uomini, per lo più gay, ma alcuni etero e sposati, che sapevano vestirsi da donne, spinti da una generosa collezione di parrucche, piume e ciglia. Il cast di solito di 16 persone era affascinante e autentico. "Vorrei avere gambe così", le donne tra il pubblico si entusiasmavano regolarmente. Per quegli avventori che avevano bisogno di ulteriore convinzione, il MC aveva qualche consiglio. "Più bevi, meglio sembriamo", diceva.

Oltre a potersi rivelare una bellezza, c'erano ulteriori requisiti. Innanzitutto, la maggior parte degli artisti doveva essere in grado di cantare come Judy Garland o Barbra Streisand o qualche altra diva affermata, nessuna pantomima consentita, una richiesta che ha eliminato molti bei baritoni.

David de Alba come Salomè da Finocchio, primi anni '80.

Foto: cortesia Paul Ryner

Inoltre, i Finocchio gestivano una nave tesa. Gli artisti che arrivavano e lasciavano il club dovevano vestirsi da uomini. "Eravamo illusionisti, non travestiti", ha detto una delle star dello show, David de Alba. Joe Finocchio avrebbe affermato di aver avuto lo "spettacolo più pulito di Broadway", ma nei primi giorni la polizia non era convinta. Il club esotico ha avuto la sua parte di incursioni. Un arresto è avvenuto per la vendita di liquori dopo le 2:00 A.M Cronaca il giornalista ha notato che l'arresto è avvenuto alle 1:45 del mattino. Joe ha fatto tutto il possibile per evitare guai. “Mi hanno detto che se avessi gestito il posto tutto sarebbe andato bene. Non vogliono che gli intrattenitori si mescolino intorno ai clienti. Ho promesso di farlo funzionare come un normale teatro".

Finocchio, 506 Broadway, 11 giugno 1964

Foto: San Francisco History Center, Biblioteca pubblica di San Francisco

Ci fu un altro polverone nel 1943 quando si scoprì che il club vendeva alcolici al personale militare "al di fuori degli orari autorizzati". Joe ha accettato di limitare le ore di consumo per i militari alle 17:00. e 22:00

Naturalmente, anche con tutta la polizia e l'autocontrollo, i ragazzi saranno ragazzi. I "Johnnies da palcoscenico" non sono mai mancati. C'erano storie di relazioni fuori orario con celebrità come Errol Flynn e David Niven. Quando Howard Hughes ha visto lo spettacolo con la sua allora fidanzata Ava Gardner, è tornato al club e ha portato via uno degli artisti per quella che si è rivelata una relazione prolungata.

In generale, però, le cose che stavano succedendo erano perfettamente pulite. Un giovane che arrivava dal Midwest alla ricerca della sua identità sessuale, è rimasto deluso all'arrivo al famoso club quando è stato affrontato da "uomini che entravano e uscivano dall'ingresso, apparendo travolgenti come un ragazzo. Ruttavano e si accarezzavano la pancia gonfia e sputavano più di quanto sembrava possibile".

Per strada, Finocchio aveva una reputazione non del tutto meritata di trappola per turisti. Il cast metteva in scena quattro spettacoli, sei sere a settimana e, per $ 3,50 di ingresso negli anni '70, si poteva stare tutta la sera a quel prezzo. Non c'era un minimo di drink, una palla alta costava $ 1,25 e altri 25 centesimi ti davano un Mai Tai.

Principalmente ciò che ha portato le persone al club è stata la qualità degli animatori. C'era l'elegante MC Carroll Wallace, che ha aperto lo spettacolo con la frase: “A New York, il signor Ziegfeld ha glorificato la ragazza americana. Qui da Finocchio glorifichiamo il ragazzo americano». Quindi si lanciava nella sua canzone caratteristica, "Sono un cantante, ma non ho voce", e altri schemi standard come "Se vuoi scattare foto agli artisti, per favore dai loro il tempo di posare. "

Lucina Phelps, l'esperta di Sophie Tucker, etero e sposata con figli, ha recitato nel club per 27 anni. Lavern Cumming, una bellezza abbagliante e un'altra interprete di lunga data, è stata in grado di stupire il suo pubblico portando la sua voce acuta in falsetto a un profondo baritono.

Non tutti gli artisti si adattano allo stampo di una bellezza standard. Russell Reed, ad esempio, pesava 300 libbre, definendosi la "tonnellata di divertimento". Un maestro di inflessioni e gesti facciali speciali, il suo esilarante spogliarello che lo ha portato fino al suo pigiama rosso è stato uno dei preferiti del pubblico.

Poi c'era Elton Paris, che vagava sul palco con un'espressione impassibile, indossando trasandati abiti da donna e scarpe da tennis, facendo ridere la gente prima di dire una parola. Come Lavern Cummings, poteva abbassare la sua voce in falsetto nella gamma baritonale, come ha dimostrato nella canzone "Spinning Wheel" ("Quello che sale deve scendere").

Forse il maggior successo degli artisti al di fuori dei confini del club è stato il comico 6 piedi e 6 Lori Shannon, che ha continuato a recitare in un ruolo secondario come l'amica drag queen di Archie Bunker in "All in the Family".

Mentre tutto questo accadeva, la famiglia Finocchio rimase molto al comando. Notte dopo notte, Joe accompagnava gli ospiti ai loro posti. I figli Finocchio, e poi i nipoti, servivano da bere. La famiglia ha avuto alti e bassi. Quando Joe ha divorziato da Marjorie e ha sposato Eve, Marjorie ha mantenuto una parte della proprietà del club e non ha permesso a Eve di entrare. Quando Marjorie è morta, Eve ha preso il comando. Dopodiché si disse che un modo sicuro per essere licenziati dal club era lanciarsi nella vecchia canzone, "Margie".

Nel 1999, Tallulah Bankhead, Frank Sinatra, Bob Hope e gli altri brillantini che un tempo abitavano il club, se ne erano andati. Anche gli autobus turistici venivano solo occasionalmente. Eve non aveva previsto una cerimonia speciale per la chiusura. Solo i clienti abituali che fanno i loro pezzi con Whitney Huston e Madonna. Ma quando Lawrence Ferlinghetti ha saputo che Finocchio non c'era più, ha parlato per tutta North Beach. "Che seccatura", disse.


La vera storia dell'avventura atlantica di ‘Wrong-Way’ Corrigan's

Douglas Groce Corrigan posa accanto al Curtiss J-1 Robin in cui ha volato attraverso l'Atlantico da New York all'Irlanda il 18 luglio 1938.

© Museo del volo/Corbis via Getty Images

Douglas Corrigan sognava da tempo di essere il primo a volare senza scalo da New York a Dublino. Quando i funzionari gli hanno negato il permesso per un tentativo transoceanico, era determinato a non lasciare che la burocrazia si mettesse in mezzo.

Quando il 31enne Douglas Groce Corrigan decollò dal Floyd Bennett Field di Brooklyn il 17 luglio 1938, a bordo di un Curtiss Robin modificato, trasportava due barrette di cioccolato, due scatole di barrette di fichi, un litro d'acqua e una mappa degli Stati Uniti. con il percorso da New York alla California segnato. A Corrigan, che aveva passato tre anni a cercare di ottenere il permesso di volare da New York a Dublino, era stato detto che poteva volare senza scalo da New York alla California, ma una traversata oceanica era fuori discussione. Era una mattinata nebbiosa. Corrigan volò nella nebbia e scomparve. Ventotto ore dopo, atterrò a Dublino e divenne immediatamente un eroe nazionale.

Douglas Corrigan, nato in Texas, aveva volato per la prima volta quando aveva 18 anni, facendo un giro turistico di 10 minuti su un Curtiss JN-4D Jenny in un aeroporto di Los Angeles gestito da B.F. Mahoney e Claude Ryan. La corsa, che gli è costata $ 2,50, ha cambiato la sua vita, mettendolo su una rotta che lo avrebbe portato a delusione, pericolo, eccitazione, fama e persino a un contratto cinematografico. Sebbene avesse sperato di diventare un architetto, dopo quel volo del 1925 i suoi sogni cambiarono.

Tornò all'aeroporto una settimana dopo e prese una lezione di volo. Dopodiché, ha iniziato ad andare in campo tutte le domeniche, a prendere lezione e poi a gironzolare per il resto della giornata, aiutando i meccanici.

Corrigan salì per la prima volta in solitaria domenica 25 marzo 1926. In seguito disse che ripensava a quella domenica come al giorno più importante della sua vita.

Ryan e Mahoney presto chiusero la loro attività a Los Angeles e aprirono la Ryan Aeronautical Company a San Diego, dove offrirono un lavoro al giovane Corrigan. Quando è arrivato, sembrava che il futuro della fabbrica fosse piuttosto traballante. L'edificio conteneva una mezza dozzina di aeroplani incompiuti e non finiti perché gli ordini per loro erano stati annullati. Poi arrivò un telegramma di Charles A. Lindbergh, che voleva sapere se Ryan Aeronautical poteva costruire un aereo capace di voli transatlantici. Ryan e Mahoney hanno risposto che avrebbero potuto avere un aereo del genere pronto entro due mesi e sarebbe costato circa $ 10.000. Lindbergh ha apprezzato il prezzo così come il lasso di tempo. Si diresse a San Diego per controllare la fabbrica Ryan.

Nel febbraio 1927 Corrigan vide Mahoney parlare con un giovane alto. Corrigan, insieme a un meccanico, è stato inviato sul campo per avviare uno degli aerei in modo che il giovane allampanato potesse testarlo in volo.

Mentre si avviavano verso l'aereo, il meccanico spiegò: "Questo è quel tipo di St. Louis che vuole volare da New York a Parigi". Corrigan si voltò a guardare Charles Lindbergh e disse: "Accidenti, ha sembra un contadino. Credi che possa volare?’

Avviarono un Ryan M-1, ma Corrigan non pensava che il motore suonasse molto bene. "Va tutto bene", disse Lindbergh, e salì prontamente sull'aereo. Ha preso il volo, ha volato per il campo per alcuni minuti, è andato di bolina e ha fatto nove loop consecutivi, finendo con un wingover. Guardandolo, Corrigan e il meccanico concordarono sul fatto che Charles Lindbergh potesse, in effetti, volare. E Lindbergh ha deciso di far costruire Ryan Spirito di St. Louis.


Corrigan aiuta a installare l'ala sul Ryan NYP di Charles Lindbergh, Spirit of St. Louis. I lavoratori della Ryan erano entusiasti di apprendere che Lindbergh era riuscito a volare da New York a Parigi nel maggio 1927, ma Corrigan era più di questo: era ispirato. (Questa è la mia storia via Chris Fasolino)

Durante i due mesi necessari per costruire l'aereo, designato NYP da Ryan, Corrigan e il resto dell'equipaggio hanno spesso lavorato ben oltre la mezzanotte. Lo stesso Corrigan ha assemblato l'ala e installato i serbatoi del gas e il cruscotto. Lindbergh ha anche trascorso molto tempo in fabbrica, supervisionando la costruzione.

Corrigan in seguito ha ricordato che tutti alla Ryan Aeronautical sembravano motivati ​​da Lindbergh e dal suo obiettivo. Apparentemente, Lindbergh è stato ugualmente colpito dai suoi nuovi soci, scrivendo dell'equipaggio Ryan, "Sono ansiosi di costruire un aereo che volerà a Parigi come lo sono io di farlo volare lì".

Ryan è riuscito a rispettare la scadenza di Lindbergh, completando l'aereo in tempo per il suo volo Spirito di St. Louis da San Diego a St. Louis nel maggio 1927, e poi a New York City. Da lì, ovviamente, partì per Parigi.

Corrigan e i suoi collaboratori impazzirono quando giunse a San Diego la notizia che Lindbergh era arrivato a Parigi. Gli operai sono saltati in macchina e hanno guidato per le strade della città, urlando come pazzi. Ma Douglas Corrigan era più che estatico, era ispirato. Decise allora e là che voleva volare attraverso l'oceano.

Ryan Aeronautical aveva costruito quello che ora era l'aereo più famoso del mondo, e all'improvviso gli affari andavano a gonfie vele. La fabbrica si trasferì a St. Louis nell'ottobre 1928, ma Corrigan rimase in California e trovò lavoro come meccanico per una nuova operazione di volo chiamata Airtech School, gestita dal San Diego Air Service. Una volta iniziata, la Airtech School era impegnata con più di 50 studenti in formazione ogni giorno. L'unica possibilità che Corrigan ha avuto di volare è stata durante l'ora di pranzo.

Amava fare acrobazie, in particolare le curve ripide e scalate di Chandelles che avrebbe iniziato non appena l'aereo fosse decollato. Corrigan faceva spesso 10 o 11 candelieri di fila. Il pilota della compagnia pensava che fosse pazzo quando Corrigan scese dall'aereo, l'altro aviatore gli avrebbe letto l'atto di rivolta. Corrigan sembrerebbe semplicemente sorpreso. ‘Non pensavo fosse pericoloso,’ diceva, sorridendo innocentemente.

Ma il pilota della compagnia vinse e a Corrigan fu proibito di fare acrobazie sugli aerei della compagnia. Corrigan successivamente smise di acrobarsi vicino all'aeroporto. Invece, è volato in un piccolo campo vicino al confine messicano e ha fatto acrobazie lì.

Corrigan andò a New York con un amico nel 1930, lavorando per un po' al Roosevelt Field e facendo barnstorming lungo la costa orientale. Lui e il suo partner sarebbero atterrati vicino a una piccola città e avrebbero convinto la gente a comprare viaggi in aereo.Gli affari andavano abbastanza bene: a volte prendevano fino a $ 140 a settimana.

Quando Corrigan decise di tornare in California nel 1933, iniziò a cercare un aereo con cui fare il viaggio a buon mercato, dal momento che non possedeva nemmeno un'auto. Ben presto trovò un Curtiss Robin al prezzo di $ 325. "Sembrava abbastanza buono e ha volato bene", ha detto. Ha iniziato per la West Coast pochi giorni dopo aver acquistato l'aereo. Si fermava ogni 100 miglia circa e prendeva i passeggeri quando riusciva a trovarli, per fare un po' di soldi mentre viaggiava.


Corrigan ha comprato la sua Curtiss Robin usata per una canzone. I suoi miglioramenti improvvisati lo avrebbero finalmente ricompensato durante il suo volo in solitaria da New York all'Irlanda. (Archivi HistoryNet)

Una volta, quando era a corto di benzina, attraversò diverse città senza trovare un campo che sembrasse abbastanza buono per un atterraggio. Alla fine scese in un campo ricoperto di cespugli. È stato un atterraggio difficile: una delle ruote ha urtato un ceppo d'albero, danneggiando il carrello di atterraggio.

Per fortuna nelle vicinanze c'era un'aia. Corrigan si avvicinò, trovò alcuni pezzi di legno e tagliò del filo da una recinzione: tutto ciò di cui aveva bisogno per alcune riparazioni rapide. Ha preso in prestito della benzina dal trattore di un agricoltore e ha continuato a volare dopo che il suo lavoro di riparazione è stato completato.

Corrigan tornò a San Diego e lavorò per un po' in una fabbrica di aerei, ma ciò non soddisfece la sua voglia di avventura. Ha deciso di rinnovare il suo Curtiss Robin e di perseguire il suo sogno di volare attraverso l'Atlantico. Sapeva che tentare un volo del genere avrebbe potuto ucciderlo, ma era sicuro che di certo non sarebbe stato noioso. Dato che era irlandese americano, Corrigan scelse naturalmente Dublino come sua destinazione.

Comprò un nuovo motore per il suo aereo Wright J6-5 da 165 cavalli e cinque cilindri. Ha anche costruito e installato i serbatoi di gas extra di cui avrebbe avuto bisogno se avesse tentato un volo transatlantico. Per quanto lo riguardava, Douglas Corrigan era pronto per essere il primo uomo a volare senza scalo da New York a Dublino. Ma non doveva essere così semplice. Quando un ispettore federale ha controllato l'aereo, gli ha concesso la licenza solo per i voli internazionali.

Ma Corrigan ha rifiutato di arrendersi. Nel 1936 volò a New York, fermandosi lungo la strada a St. Louis. Quindi scrisse al Federal Bureau of Air Commerce, chiedendo il permesso di procedere con il volo. Per nessun motivo apparente gli fu detto di aspettare fino all'anno successivo. Poi gli è stato detto che avrebbe avuto bisogno di una licenza da operatore radio per effettuare il volo, anche se il suo aereo non aveva la radio.

Tornò in California, ottenne la licenza e installò altri due serbatoi di gas per buona misura. L'anno successivo, 1937, chiese di nuovo il permesso di fare il volo, ma Amelia Earhart era scomparsa sul Pacifico solo pochi mesi prima e nessuno a Washington voleva dare il via libera per un altro volo oceanico in solitaria in quel frangente. Peggio ancora, il governo ha persino rifiutato di rinnovare la licenza per l'aereo di Corrigan, il che significava che non sarebbe stato in grado di volare da nessuna parte. ‘Sembrava che fossi stato fermato di sicuro,’ scrisse in seguito.

Ma il pilota non era completamente senza opzioni. Sebbene gli fosse stato negato il permesso di volare, aveva ancora il suo aereo. "Non possono impiccarti per aver pilotato un aereo senza patente", pensò. ‘Columbus ha colto l'occasione, quindi perché non io?’ Volò verso New York, progettando di dirigersi verso Floyd Bennett Field a Brooklyn. Pensò che forse sarebbe potuto atterrare di notte, dopo che i funzionari erano tornati a casa. Quindi potrebbe riempire i suoi serbatoi di gas e volare attraverso l'oceano... al diavolo i siluri!

In preparazione della sua grande avventura, Corrigan ha dato un nome al suo aereo. ‘Ho sempre considerato il mio aereo come un piccolo raggio di sole,’ disse, ‘così ora metto il nome Luce del sole sul cofano.’

Il volo per New York, però, non è andato bene. Il maltempo ha costretto Corrigan ad atterrare in Arizona il primo giorno. Il maltempo lo costrinse ad atterrare in New Mexico il giorno successivo. Lo schema è continuato per tutto il viaggio. Gli ci sono voluti due giorni solo per attraversare il Texas. Corrigan è stato costretto ad atterrare in campi aperti, vicino a varie città in cui nessuno vola di proposito, tra cui Arkadelphia, Ark. Ezel, Ky. e Buckhannon, W.Va. Gli ci sono voluti nove giorni per arrivare dalla California a New York.

Ormai era fine ottobre e faceva freddo. Corrigan decise di non rischiare un volo oceanico. Offendere i burocrati era una cosa, ma affrontare i cieli freddi del Nord Atlantico poteva essere un po' più pericoloso. E il viaggio programmato da Corrigan sarebbe stato abbastanza pericoloso con il bel tempo.

Decise invece di provare a tornare in California senza scalo. Un pomeriggio Corrigan atterrò al Floyd Bennett Field, riempì i serbatoi di benzina e ripartì. Nessuno lo ha fermato, e nessuno ha detto nulla sul fatto che l'aereo fosse senza licenza. Ben presto ebbe motivo di essere grato di non aver tentato una traversata atlantica. Anche sul Mississippi faceva così freddo che sul carburatore cominciò a formarsi del ghiaccio. Ciò ha causato il rallentamento del motore e Corrigan ha dovuto continuare a spostare l'acceleratore avanti e indietro per rompere il ghiaccio e impedirne la formazione di nuovo.

Anche i venti erano contrari, il che significava che non aveva abbastanza benzina per raggiungere Los Angeles senza sosta. Tuttavia raggiunse la California, atterrando all'aeroporto Adams, nella San Fernando Valley. È lì che i federali lo hanno raggiunto. Un ispettore ha visto l'aereo e ha detto ai funzionari dell'aeroporto di non far volare Corrigan. Luce del sole rimase nell'hangar Adams per i successivi sei mesi.

Corrigan, tuttavia, non aveva intenzione di rimanere a terra così a lungo. Ha visitato la maggior parte degli aeroporti intorno a Los Angeles ed è riuscito a ottenere un po' di tempo di volo su altri aerei. Ma poiché voleva anche far volare di nuovo il suo aereo, ha revisionato il motore e ha fatto ispezionare l'aereo.

L'ispettore federale che è venuto a esaminare Luce del sole dopo di che ha detto che era abbastanza buono per una licenza sperimentale. Corrigan ha ricevuto il permesso di fare un volo senza scalo per New York, e poi, se ha fatto un volo senza scalo per tornare a Los Angeles.

Per prepararsi al viaggio, Corrigan ha eseguito alcuni test sul consumo di benzina a varie velocità, decidendo infine che 85 mph era la velocità migliore per il suo Curtiss Robin. Poi guardò il tempo.

Corrigan decollò da Long Beach il 7 luglio 1938. Colpì una turbolenza mentre attraversava il deserto e volò sopra una tempesta di polvere nel New Mexico. Poi vennero le raffiche di pioggia con enormi fulmini. Dal momento che non voleva consumare benzina extra volando intorno alla tempesta, ci volò direttamente dentro. Per fortuna la scommessa è stata vinta. Raggiunse l'aria pulita un'ora dopo.

Il serbatoio principale del gas ha sviluppato una perdita verso la fine del viaggio, e Corrigan non era sicuro se sarebbe stato in grado di farlo senza sosta, dopo tutto. Ma era determinato a continuare a volare finché il gas non fosse finito. Aprì i finestrini della cabina e sporse la testa, in parte per stare sveglio e in parte per evitare i fumi.

A quel punto era arrivato all'ultimo serbatoio di carburante e poteva solo immaginare quanto ne era rimasto. Ma ha continuato ad andare. Riuscì a catturare un vento in poppa vicino a Filadelfia e, al tramonto, arrivò a New York e atterrò a Roosevelt Field. Gli erano rimasti solo quattro galloni di carburante quando è atterrato.

Dopo che Corrigan ha esaminato l'aereo, ha deciso di non fare nulla per la fuga di gas, dal momento che gli ci sarebbe voluta più di una settimana di lavoro per rimuovere il serbatoio e fare le riparazioni. Era ansioso di partire per il suo volo dei sogni. Il suo piano di volo è stato archiviato da New York alla California, proprio come diceva la sua licenza. E l'unica mappa che aveva era degli Stati Uniti. Il 16 luglio volò al Floyd Bennett Field e riempì i suoi serbatoi di benzina. Alle 4 del mattino successivo era pronto per partire.

Corrigan ha avviato lui stesso l'aereo il 17 luglio e poi ha tirato fuori una torcia per guardare il motore e assicurarsi che funzionasse bene. Sembrava e suonava bene, quindi è salito su Luce del sole e decollò, dirigendosi verso est su una pista est-ovest.


Corrigan rifornisce il suo aereo con 320 galloni di benzina prima di decollare da Floyd Bennett Field, New York, apparentemente per la California, il 17 luglio. Il giorno successivo è atterrato all'aeroporto Baldonnel, vicino a Dublino. (AP in tutto il mondo)

L'aereo era così carico di carburante che ha percorso 3.200 piedi lungo la pista prima di lasciare il suolo. Quando ha superato il confine orientale dell'aeroporto, era a soli 50 piedi dal suolo. Non molto tempo dopo, scomparve nella nebbia, dirigendosi a est.

Corrigan stava volando verso est da 10 ore quando i suoi piedi si sono improvvisamente sentiti freddi. La perdita nel serbatoio principale del gas era peggiorata e la benzina gli scorreva sulle scarpe e sul pavimento dell'abitacolo. A quel punto si trovava da qualche parte sull'Oceano Atlantico... e perdeva carburante di minuto in minuto.

Ha volato attraverso l'oscurità. Il tempo non era dalla sua parte e la perdita stava peggiorando. In poco tempo, c'era benzina a un pollice di profondità sul pavimento della cabina di pilotaggio. Anche solo perdere il gas era già abbastanza grave, ma Corrigan era preoccupato che potesse fuoriuscire vicino al tubo di scappamento ed era ben consapevole che non avrebbe avuto alcuna possibilità di sopravvivere se ciò fosse accaduto.

Sapeva che doveva fare qualcosa per la perdita, ma non aveva molto su cui lavorare. Aveva portato con sé solo un cacciavite. Con esso, fece un buco nel pavimento. La benzina gocciolava sul lato opposto al tubo di scarico. Stava ancora perdendo carburante, ma almeno l'aereo non sarebbe esploso.

Sebbene fosse impossibile per lui riparare la perdita, Corrigan continuava a cercare di pensare a un modo per compensarla. Il problema non era stato poi così grave sul suo volo di cross-country, ed era appena arrivato a New York. E in questo viaggio non c'era posto dove atterrare se la benzina fosse finita.

Aveva pianificato di risparmiare carburante facendo girare il motore lentamente, ma ora si rendeva conto che questo avrebbe solo dato al carburante più tempo per fuoriuscire. Decise invece di far girare forte il motore, usando la preziosa benzina finché ce l'aveva. Ha aumentato i suoi giri da 1.600 a 1.900, quindi ha mantenuto quella velocità per il resto del viaggio.

Corrigan volò dritto, sperando di avere abbastanza carburante per raggiungere la terraferma. Quando vide una barca da pesca, scese vicino all'acqua e la superò in volo. Corrigan si rese conto che era improbabile che una barca così piccola fosse molto lontana dalla costa. Sembrava che ce l'avrebbe fatta, e ha aperto un pacchetto di barrette di fichi per festeggiare.

Aveva finito i biscotti e aveva iniziato con una tavoletta di cioccolato quando apparve la terra. Qualche tempo dopo, ha ricordato, "Ho notato delle belle colline verdi". Non passò molto tempo prima che raggiungesse l'aeroporto Baldonnel, a Dublino, atterrando il 18 luglio.

Corrigan aveva realizzato il suo sogno, ma non era sicuro di quanto gli sarebbe costato. Dopotutto aveva infranto le regole e si rese conto che il modo in cui avrebbe giocato le cose da lì in poi avrebbe probabilmente determinato come avrebbe trascorso i prossimi anni.

La prima persona che Corrigan incontrò fu un ufficiale dell'esercito. Corrigan si è presentato dicendo: "Ieri mattina sono partito da New York diretto in California". Ha aggiunto: "Mi sono confuso tra le nuvole e devo aver volato nella direzione sbagliata". #8216Sì, lo sappiamo.’ Corrigan fu sorpreso, ‘Davvero?’ disse. ‘Come l'hai scoperto?’ L'ufficiale ha risposto: ‘Oh, c'era un piccolo pezzo sul giornale che diceva che qualcuno potrebbe sorvolare da questa parte. Poi abbiamo ricevuto una telefonata da Belfast che diceva che era passato un aereo con contrassegni americani, diretto lungo la costa.’ Un funzionario della dogana in uniforme blu si avvicinò e chiese a Corrigan se fosse atterrato da qualche altra parte. ‘Sono passato sopra una città–Immagino che fosse Belfast,’ spiegò Corrigan. ‘Ma non ho visto un aeroporto lì. Questo è il primo posto in cui sono atterrato da quando ho lasciato New York

‘Questo ci facilita le cose, allora,’ disse amabilmente l'agente doganale. Condussero Corrigan nell'ufficio sul campo, dove firmò il registro dell'aeroporto. Poi gli mostrarono l'articolo di giornale, che parlava di un pilota sconosciuto scomparso sopra l'Atlantico.

Corrigan non solo non aveva il permesso di prendere il volo, non aveva né passaporto né documenti d'ingresso. I funzionari non erano sorpresi. L'ufficiale ha detto che avrebbe chiamato il ministro americano, Stephen Cudahy. "Perché non scendi in caserma e prendi un tè mentre aspettiamo?" suggerì l'ufficiale. Corrigan accettò di buon grado l'invito.

Quando Cudahy fu pronto a vederlo, l'uomo della dogana era riluttante a lasciare andare Corrigan. "Non ho ancora avuto notizie dai miei superiori", obiettò. ‘Perché non aspetti ancora un po'?’ L'ufficiale parlò: ‘Che cos'è il problema? Non lo stai arrestando, vero? L'addetto alla dogana sembrava confuso. ‘No, ma questo non era mai successo prima,’ fu la risposta. ‘Non so cosa fare.’ L'ufficiale si limitò a ridere e lui e Corrigan se ne andarono.

Quando si sono incontrati con Cudahy, il ministro americano voleva una spiegazione su come Corrigan fosse finito in Irlanda. Corrigan sapeva che questo era un momento chiave. Sorrise e spiegò che era decollato dal Floyd Bennett Field in direzione est. ‘Era una mattina molto nebbiosa,’ fece notare. ‘Capisco,’ disse Cudahy seccamente.

Corrigan ha continuato a raccontare la stessa storia che ha poi raccontato nella sua autobiografia. Ha spiegato che l'aereo era così carico di carburante che non sarebbe salito abbastanza velocemente, quindi aveva deciso di volare a est per alcune miglia e consumare un po' di carburante prima di voltarsi. Ha anche detto che la sua bussola principale era rotta: il liquido era in qualche modo fuoriuscito e aveva dovuto usare una bussola di riserva.

‘Non riesci a vedere niente sotto di te?’ chiese Cudahy. ‘Era troppo nebbioso,’ rispose Corrigan. ‘A un certo punto c'è stata una pausa e ho potuto vedere una città. Ho pensato che fosse Baltimora, il che avrebbe significato che ero in rotta per la California. 8217 La città era effettivamente Boston.

Quella era l'unica breccia tra le nuvole che aveva visto, disse Corrigan. Trascorse il resto del volo navigando solo con la bussola. Quando finalmente emerse dalle nuvole 26 ore dopo, vide solo l'oceano. "Era strano, perché avevo volato solo da 26 ore e non sarei dovuto ancora arrivare nel Pacifico", ha detto. ‘Ho guardato la bussola e ora che c'era più luce ho notato che avevo seguito l'estremità sbagliata dell'ago magnetico per tutto il volo. Dato che l'opposto di ovest è est, mi sono reso conto che mi trovavo da qualche parte sull'Oceano Atlantico!’ Quindi è semplicemente volato via da lì. Alla fine, vide una città sotto di lui e notò che l'aeroporto era contrassegnato come Baldonnel. ‘Avendo studiato la mappa dell'Irlanda due anni prima, sapevo che si trattava di Dublino.’

Cudahy era scettico. ‘Era confuso quando te ne sei andato, vero?’ disse. ‘Beh, anche la tua storia sembra un po' confusa–ora andiamo e raccontami la vera storia.’

‘Ti ho appena raccontato la vera storia,’ rispose Corrigan. ‘Non ne conosco nessun altro.’

‘Quindi ti stai attenendo a quella storia, vero?’

‘Questa è la mia storia,’ disse il pilota, ‘ma di sicuro mi vergogno di quella navigazione.’

La voce del volo audace di Corrigan si diffuse rapidamente. Quella sera l'area intorno alla legazione americana pullulava di giornalisti, fotografi e cameraman di cinegiornali. Molte telefonate di congratulazioni, telegrammi e cablogrammi iniziarono ad arrivare per il pilota da amici, ma altri da personaggi famosi come Henry Ford e Howard Hughes.


Dopo essere stato interrogato da un funzionario doganale irlandese e, più chiaramente, dal ministro degli Stati Uniti Stephen Cudahy, Corrigan firma autografi per i fan a Dublino prima di partire per New York in nave. (Immagini Keystone/Getty)

La mattina dopo Corrigan ha incontrato Eamon De Valera, primo ministro irlandese, e ha raccontato ancora una volta la sua storia. Quando è arrivato alla parte sull'interpretazione errata della bussola, tutti hanno iniziato a ridere. ‘Da quel momento in poi tutto fu a mio favore,’ in seguito scrisse Corrigan. "È arrivato in questo paese senza documenti di alcun tipo, beh, lo lasceremo tornare senza documenti", ha detto De Valera. Corrigan ha detto, ‘Accidenti, signor De Valera, grazie mille, e mi dispiace di averle causato così tanto fastidio.’ De Valera ha risposto, ‘Va tutto bene, siamo lieti di aiutarti te perché il volo ha riportato l'Irlanda sulla mappa

Mentre aspettava che i funzionari decidessero cosa fare dopo, Corrigan visitò Londra, dove incontrò l'ambasciatore americano Joseph Kennedy. Corrigan e Luce del sole sono stati successivamente rispediti negli Stati Uniti sul transatlantico Manhattan.

Anche se avrebbe potuto affrontare un numero qualsiasi di gravi accuse relative alla sua fuga, la grande fortuna di Corrigan, la sua buona natura e la sua storia poco plausibile hanno portato il giorno. La sua licenza di pilota è stata sospesa fino al 4 agosto, giorno in cui la nave è arrivata a New York. Ma quella fu l'unica azione intrapresa contro di lui.

Dopotutto, non importa quante regole avesse infranto, ‘Wrong-Way’ Corrigan era un eroe–e in America gli fu accordato il benvenuto di un eroe. Corrigan è diventato solitario con il passare degli anni, ma alla fine degli anni '80 ci sono state diverse segnalazioni che ha finalmente ammesso di aver commesso il suo famoso errore intenzionalmente. Morì il 9 dicembre 1995, all'età di 88 anni.

Quando Douglas Corrigan è tornato a casa dopo il suo straordinario volo, sembrava che tutti volessero festeggiare il suo traguardo. Sul transatlantico americano Manhattan, che trasportava Corrigan e il suo aereo Sunshine da Dublino a New York, il pilota di 31 anni ha avuto un assaggio di quello che sarebbe successo. La nave trasportava 1.000 passeggeri e 500 membri dell'equipaggio e durante il viaggio Corrigan firmò 1.500 autografi.

Quando la nave ha superato la Statua della Libertà ed è entrata nel porto di New York, Corrigan ha visto un gruppo di barche dei pompieri sparare su corsi d'acqua per celebrare il suo arrivo. Il giorno dopo gli fu data una parata di nastri a Broadway, o, come la chiamava lui, una "tempesta di neve di mezza estate". Più di un milione di persone hanno fatto la fila per le strade per vederlo. C'era anche una parata a Brooklyn, a partire dal Floyd Bennett Field, dove era decollato Corrigan.


Fino al suo ritorno a New York il 4 agosto 1938, la licenza di pilota di Corrigan fu sospesa. Il giorno seguente, gli è stata data una parata di nastri a Broadway. (Archivio Nazionale)

Durante quell'evento, gli fu presentato il primo di molti compassi. Corrigan ha gentilmente accettato il regalo, ma ha commentato: "Non è stata colpa della mia bussola se ho sbagliato strada. Ho solo sbagliato a leggere la bussola". Quella notte ci fu un'altra celebrazione allo Yankee Stadium, e la notte seguente gli fu offerta una cena di gala dalle Società Irlandesi di New York.

Ma i newyorkesi non erano gli unici ad essere entusiasti del suo audace volo.Molte città volevano un'occasione per festeggiare, quindi Corrigan ha fatto un giro aereo del paese. Ha viaggiato di città in città con lo stesso Curtiss Robin modificato con cui aveva attraversato l'Atlantico. Lungo il percorso, sfilate, feste e ricevimenti da costa a costa. Corrigan incontrò il presidente Franklin D. Roosevelt e fece colazione con i membri anziani dell'Autorità per l'aeronautica civile e alcuni degli altri burocrati che aveva sfidato.

A Tulsa, Okla., Corrigan fu iniziato in una tribù indiana americana come "Chief Wrong-Way". A El Paso, in Texas, ha guidato su una diligenza durante una parata. Gli sono piaciute particolarmente le feste a San Diego, dove ha incontrato molti vecchi amici con cui aveva lavorato quando stava aiutando a costruire Spirit of St. Louis.

A Los Angeles, Corrigan ha firmato un contratto per apparire in un film, interpretando se stesso. Il film, The Flying Irishman, è uscito più tardi nello stesso anno. Corrigan scrisse anche un'autobiografia quell'anno, intitolata That's My Story. In esso, ha registrato ancora una volta il suo racconto di nebbia, nuvole e una bussola fraintesa. E così il viaggiatore tornò a casa, con stile.

Chris Fasolino scrive da Malone, N.Y. Per ulteriori letture, prova l'autobiografia di Douglas Corrigan, Questa è la mia storia. Per saperne di più su Ryan Aeronautical e sulla costruzione dell'aereo di Lindbergh, prova Lo spirito di San Luigi, di Charles A. Lindbergh.

Questa storia è apparsa originariamente nel numero di maggio 2001 di Storia dell'aviazione. Per altri fantastici articoli iscriviti a Storia dell'aviazione rivista oggi!


Amministratore

L'acquisizione della Clement Talbot Company da parte del gruppo Humber-Hillman ha coinciso con piccole, ma importanti, modifiche al telaio e altri dettagli nei modelli "105" e 31-1 litri. Il nuovo telaio è più robusto ma in realtà più leggero, con longheroni scatolati e traversa tubolare, e il silenzioso dinamotore ha lasciato il posto al più potente avviamento elettrico di tipo convenzionale. I nuovi corpi sono bassi, con linee sbarazzine di parabrezza e pannello posteriore, ma il radiatore, come l'auto stessa, rimane tipicamente Talbot, che è sinonimo di guida rapida e facile. Forse l'impressione più duratura della Talbot da 3 litri era la sua maneggevolezza e il piacere che derivava dal guidarla veloce su strada. Il telaio da dieci piedi è abbastanza grande da ospitare comodamente quattro persone all'interno del passo, ma non troppo lungo per affrontare gli angoli arrotondati con &lsquonotevole verve. Seduto a suo agio con il piede sinistro appoggiato sul poggiapiedi posizionato in modo sensato, l'autista gira semplicemente il volante nella misura desiderata e lo lascia lì e l'auto si muove in modo fluido. L'auto non rotola o non necessita di correzioni in seguito e in questo stato di cose il telaio rigido, la carreggiata larga e la costruzione bassa della berlina sportiva fanno tutti la loro parte. Una curva inaspettata presa troppo velocemente si traduce semplicemente in uno slittamento di coda, che può essere adeguatamente controllato per mezzo della marcia alta

timone. L'azione del caster è discreta ma è sufficiente per centrare la ruota dopo una curva, e l'intero lay-out si combina per dare fiducia in velocità.

Gli ammortizzatori idraulici, comandati tramite una leva sullo sterzo, sono davvero potenti e quando sono impostati nella posizione di "massimo" il molleggio è fermo e stabile come un

dovrebbe essere un'auto veloce e le curve possono essere prese senza il sospetto di rollio. Su tutte le superfici ordinarie, gli ammortizzatori possono essere lasciati a tutta velocità alla maggior parte delle velocità e riportati nella posizione centrale solo quando il gatto passa su chiazze ondulate di asfalto. Alla faccia della primavera e della strada

presa. Per ottenere i dati prestazionali abbiamo visitato il Brooklands Track, ormai quasi completamente rinnovato. Nel mezzo miglio volante la velocità è risultata di 87,8 m.p.h. con il tachimetro che mostra 89-90 e l'auto procede senza intoppi. La pioggia e il vento che si sono verificati in seguito hanno reso difficile ottenere dati precisi per l'accelerazione alle velocità più elevate e quelli forniti nel grafico sottostante per velocità superiori a 70 m.p.h. non sono buone come avrebbero potuto essere

ottenuto in condizioni meteorologiche normali.

Il motore gira dolcemente e silenziosamente fino a 4.000 giri/min. e con un rumore meccanico un po' più alto, altri 500 giri/min. è ammissibile, dando massimi nelle marce di 30, 50 e 70 m.p.h. Su kip gear, &rdquo 4-5 &rdquo è Si) m.p.h.

Come mostra il grafico dell'accelerazione, il Talbot raggiunge i 70 m.p.h. da fermo in mezzo minuto e, poiché l'auto funziona a questa velocità praticamente senza rumore dal motore o dallo scarico, può essere mantenuta per un lungo viaggio senza alcuno sforzo. Le curve e la tenuta di strada, come è stato detto, sono al di sopra della media, e il tempo necessario per percorrere un percorso di prova di cento miglia frequentemente utilizzato è di poco superiore a quello della più veloce vettura aperta standard che abbiamo percorso sul percorso. 80 m.p.h. è facilmente ottenibile su tratti ragionevolmente rettilinei, e in alcune occasioni su strade di tangenziale abbiamo raggiunto il massimo di Brooklands, l'unico svantaggio di viaggiare a tutta velocità è che c'è una buona dose di rumore di vento, il che è piuttosto sorprendente viste le linee morbide del corpo. Con la continua corsa veloce l'interno dell'auto è diventato un po' caldo, ha colpito il problema della ventilazione è stato attentamente studiato, ed è facile ottenere molta aria fresca senza spiacevoli

bozze. I finestrini triangolari anteriori delle porte anteriori e posteriori delle quattro ante sono a ribalta indipendentemente e producono un effetto cappa senza interferire con i finestrini principali, che si snodano verticalmente. C'è un ventilatore su ogni lato dell'oblò, il parabrezza è incernierato in alto e oscilla verso l'esterno e infine, per la guida estiva, è previsto un tetto scorrevole. Per ottenere le massime prestazioni su strade tortuose o collinari è necessario utilizzare liberamente il cambio, cosa particolarmente semplice sul Talbot, che è dotato di cambio automatico. Le marce sono preselezionate da una leva che agisce su una tacca montata sul piantone dello sterzo e arriva appena sotto la destra del guidatore

mano. Le tacche sono ben definite e non c'è possibilità di superare una marcia. Per sopportare i cento cavalli circa che sviluppa il motore da 31 litri, le molle tendibanda e di conseguenza la forza necessaria per azionare il pedale sono notevoli, ma si viene premiati da un cambio che riprende la trazione senza slittamento a tutte le velocità. La terza marcia è silenziosa e la seconda si sente solo un leggero ronzio. .

Una frizione centrifuga tra motore e cambio si disinnesta a velocità inferiori a 600 giri/min, e di conseguenza non vi è alcun rombo dal cambio durante l'attesa nei blocchi del traffico. L'unità diventa solida a oltre 900 giri/min. e non pregiudica in alcun modo il funzionamento del cambio ai regimi più alti.

Il motore è soprattutto scorrevole e silenzioso, e scorre a 50-55 m.p.h. è difficile immaginare un mezzo di progressione più facile. All'estremità inferiore della scala il 31 litri ha funzionato senza intoppi fino a 15 m.p.h. in alto, ma ha mostrato una certa esitazione ad allontanarsi senza problemi se l'acceleratore è stato aperto rapidamente.

Per ottenere la massima accelerazione sulle marce, si è ritenuto meglio tamponare l'acceleratore e rallentare leggermente, e la nostra impressione era che getti più grandi a tutto tondo avrebbero migliorato materialmente le prestazioni. Così com'era, una volta che il trucco era stato imparato, la nostra berlina nera bassa poteva essere forzata su per le colline con quell'utile terza marcia alle velocità più esilaranti.

Sfortunatamente c'era troppa acqua sulla pista per . ottenere numeri di frenata corretti quindi si può solo dire che i freni si sono dimostrati leggeri e progressivi nell'azione, e ben all'altezza della velocità della vettura. La regolazione dei freni anteriori sembra un po' critica ed è consigliabile non esercitare troppa potenza su questi se si vogliono frenate violente e lavori stradali veloci.

Vista dall'esterno, la Speed ​​Saloon appare bassa e compatta e la linea del tetto non supera il livello delle spalle. Questo non è stato permesso di interferire con lo spazio per la testa. Nei sedili anteriori c'è spazio appena sufficiente per indossare un morbido cappello di feltro e nei sedili posteriori, mirabile dictu, altri quattro o cinque pollici. La posizione di guida è ottima, con una buona visibilità e la ruota che entra bene nel giro. I sedili anteriori e posteriori sono ben imbottiti e offrono un buon supporto senza oscillazioni laterali negli angoli. L'ampio spazio per le gambe per i passeggeri posteriori è assicurato da vani piedi.

I piccoli fastidi sono che il pollice è incline a rimanere incastrato sotto il cruscotto quando si tira il freno a mano e che il quadrante del tachimetro segna da 30 a 100 m.p.h. sono nascosti al conducente da un posacenere incorporato. I fari sono comandati tramite una leva sul mozzo dello sterzo. Se correttamente messi a fuoco sono adatti a velocità fino a 70 m.p.h., ma sarebbero stati meglio con lampadine da 60 watt. Con la leva in posizione centrale un faro si spegne e l'altro si abbassa e in basso sono in funzione solo le luci di posizione. Seguendo la consueta pratica Talbot, gli interruttori di avviamento, illuminazione e bobina sul pannello della plancia possono essere bloccati con una sola chiave. Altri punti di equipaggiamento sono la luce che

funge da indicatore della pressione dell'olio e gli indicatori di livello della benzina e dell'olio sono raggruppati insieme al termometro del radiatore e all'indicatore del livello della batteria.

Motore e telaio presentano numerosi giunti che garantiscono efficienza e facilità di manutenzione. In primo luogo le coppie di valvole in testa, verticali e azionate da push-rod, sono disposte diagonalmente attraverso ciascuna camera di combustione, consentendo l'utilizzo di valvole di grandi dimensioni senza aumentare la lunghezza complessiva del motore. I bulloni a testa sferica che si inseriscono nelle calotte dei bilancieri fungono da fulcri e il gioco delle valvole viene regolato avvitando i bulloni del fulcro verso l'alto o verso il basso e fissandoli con controdadi. Al posto del tipo bimetallico vengono ora utilizzati pistoni interamente in alluminio e le bielle sono in acciaio.

L'albero motore è ricavato dal pieno, gira su sette cuscinetti ed è bilanciato staticamente e dinamicamente. Viene utilizzato un singolo carburatore Zenith a tiraggio basso, alimentato dal serbatoio posteriore da 19 galloni da una pompa azionata da un motore a corrente alternata. Il consumo di benzina è risultato a 131 m.p.g. e il carburante utilizzato era Esso Ethyl. Viene utilizzata una bobina Delco e 4I 4I 90 BO 70 60

50 un. i 40 30 20 a 5 10 15 20 25 30 35 40 45 SECONDI

il distributore, che è montato accessibile sul lato vicino, ha due interruttori di contatto che lavorano a metà velocità. Il motorino di avviamento è di tipo convenzionale impegnandosi con un anello dentato sul volano, mentre la dinamo viene azionata a velocità di motore dall'estremità anteriore dell'albero motore. Il radiatore è montato in unità con il motore, l'acqua fredda che entra attraverso i supporti del motore, che sono cavi, viene restituita attraverso un tubo metallico rigido dal cilindro

dirigetevi verso il serbatoio dell'intestazione. L'albero della pompa dell'acqua è lubrificato dal motore e viene fornito un ingrassatore indipendente per la manutenzione del premistoppa. Una caratteristica speciale delle vetture Talbot è il sistema di lubrificazione one-shot. Una pompa a mano caricata a molla aspira l'olio caldo dalla coppa e lo costringe ai perni dello sterzo,

grilli a molla e altre parti. Sulle vetture di ultima generazione il sistema è stato esteso per lubrificare le foglie delle molle stradali. Anche la frizione e il cambio ricevono i loro rifornimenti dal motore.

Il meccanismo della frizione è particolarmente ingegnoso. In primo luogo, affinché il motore possa essere ancora utilizzato per la frenatura, esso è accoppiato al cambio mediante quella che si può definire una ruota libera invertita. A basse velocità le ruote della strada possono azionare il motore, ma il motore è libero di superare la trazione dal cambio. Le superfici di attrito della frizione, simili alle ganasce dei freni, sono montate sull'albero motore e fungono effettivamente da volano. Quando la velocità del motore supera le 600 t.p.m. oscillano verso l'esterno ed entrano in contatto con un tamburo nervato montato sull'albero principale del cambio, e da 900 giri/min. in poi, c'è una spinta positiva dal motore al cambio.

Il cambio è del tipo autocambio, costruito su brevetto Wilson dai sigg. Clement Talbot. Una pompa dell'olio ausiliaria è incorporata e fa circolare il lubrificante anche quando si procede per inerzia con il motore fermo. L'albero di trasmissione è racchiuso in un tubo di torsione e la trasmissione finale è a spirale conica. Le molle semi-cantilever sono utilizzate nella parte posteriore e semiellittiche nella parte anteriore, smorzate nella custodia da Luvax

ammortizzatori idraulici comandati dal piantone dello sterzo. I freni operano a tamburi da 16 pollici, quelli anteriori, che hanno un meccanismo self-servo, applicato da cavo armato e quelli posteriori ad aste. Lo sterzo caldo e dado .di design Talbot è montato. Il telaio è di nuova concezione, con fi on anteriore e posteriore rialzati per ottenere un baricentro basso. I longheroni sono di sezione scatolata, e a parte la solita croce III ,11111,1-5, una croce!,-rnember irrigidisce il

telaio dal motore al supporto della molla posteriore. Come mostrano le illustrazioni, la Speed ​​Saloon è una produzione odiosa dalle sue ampie ali anteriori, che forniscono una completa immunità contro l'imbracatura di fango, allo spazioso bagagliaio e allo spazio del bagagliaio nella coda. Il mezzo litro in più di capacità fa sì che l'auto da 3,j litri possa farcela come


Guarda il video: Stati Uniti - popolazione, economia, storia.. (Gennaio 2022).