Articoli

Sulle tracce dei vichinghi con lucernario polarizzato: studio sperimentale dei prerequisiti ottici atmosferici che consentono la navigazione polarimetrica da parte dei marittimi vichinghi

Sulle tracce dei vichinghi con lucernario polarizzato: studio sperimentale dei prerequisiti ottici atmosferici che consentono la navigazione polarimetrica da parte dei marittimi vichinghi

Sulle tracce dei vichinghi con lucernario polarizzato: studio sperimentale dei prerequisiti ottici atmosferici che consentono la navigazione polarimetrica da parte dei marittimi vichinghi

Di Gábor Horváth et al.

Transazioni filosofiche della Royal Society, B, Vol. 366 n. 1565 (2011)

Riassunto: Tra il 900 e il 1200 d.C. i Vichinghi, essendo in grado di navigare abilmente attraverso il mare aperto, erano i marittimi dominanti del Nord Atlantico. Quando il sole splendeva, il nord geografico poteva essere determinato con una speciale meridiana. Tuttavia, come i vichinghi avrebbero potuto navigare in situazioni nuvolose o nebbiose, quando il disco del Sole era inutilizzabile, non è ancora del tutto noto. Nel 1967 fu formulata un'ipotesi che suggeriva che in condizioni di nebbia o nuvolosità, i Vichinghi avrebbero potuto determinare la direzione azimutale del Sole con l'aiuto della polarizzazione del lucernario, proprio come alcuni insetti. Questa ipotesi è stata ampiamente accettata ed è regolarmente citata dai ricercatori, anche se finora non è stata fornita una base sperimentale. Secondo questa teoria, i Vichinghi avrebbero potuto determinare la direzione della polarizzazione del lucernario con l'aiuto di un enigmatico cristallo birifrangente, funzionante come un filtro polarizzante lineare. Un tale cristallo è indicato come "pietra del sole" in una delle saghe vichinghe, ma la sua esatta natura è sconosciuta. Sebbene accettata da molti, l'ipotesi della navigazione polarimetrica da parte dei Vichinghi ha anche numerosi scettici. In questo articolo, riassumiamo i risultati delle nostre misurazioni di polarizzazione celeste e degli esperimenti di laboratorio psicofisico, in cui abbiamo studiato i prerequisiti ottici atmosferici di una possibile navigazione cielo-polarimetrica in Tunisia, Finlandia, Ungheria e nell'alto Artico.


Guarda il video: 2. Celti, Vichinghi, Norreni e Barbari: un unico popolo? #Nesiamocelti (Dicembre 2021).