Notizia

Manoscritto gallese medievale in vendita all'asta

Manoscritto gallese medievale in vendita all'asta

Un manoscritto del XIV secolo contenente le leggi di Hywel Dda sarà messo all'asta il mese prossimo e dovrebbe essere venduto tra £ 500.000-700.000. Sotheby's London offrirà il manoscritto gallese medievale come parte della sua vendita di manoscritti e miniature occidentali che si terrà martedì 10 luglio 2012. È il primo manoscritto del suo genere mai offerto in una vendita pubblica e il primo manoscritto medievale in gallese ad arrivare sul mercato dal 1923.

Le leggi di Hywel Dda sono attribuite a Howel il Buono, re del Galles (c.880-950). In parte derivate dagli antichi sistemi giudiziari celtici e irlandesi, le sue leggi sono eccezionalmente liberali per il loro tempo: si concentrano sulla giusta restituzione per i crimini piuttosto che sulle punizioni violente e assumono punti di vista progressivi nel loro trattamento delle donne, specialmente per quanto riguarda il divorzio e la divisione dei beni . Una donna potrebbe divorziare dal marito con la stessa facilità con cui avrebbe potuto divorziare da lei; e una donna che trovava il marito commesso adulterio aveva diritto a un pagamento di sei pence (dieci scellini) per la prima volta, una sterlina per la seconda, e poteva divorziare da lui la terza.

Le leggi di Hywel Dda divennero un simbolo cruciale dell'identità nazionale gallese, forse al di sopra di qualsiasi altro testo gallese. Era lo standard per la legge gallese fino alla ribellione di Llywelyn ap Gruffyd contro la sovranità inglese nel 1282; La supplica di Llywelyn al re Edoardo I di mantenere la legge gallese fu respinta dall'arcivescovo di Canterbury, che credeva che le leggi fossero state ispirate dal diavolo.

Il dottor Tim Bolton, specialista di Sotheby's in manoscritti occidentali, ha dichiarato alla BBC: "Questo è il testo che va al cuore dell'identità gallese e temo, da parte mia e con un po 'di imbarazzo, il rapporto piuttosto burrascoso con l'Inghilterra nel Medioevo."

Sorprendentemente, questo manoscritto sopravvisse in America, dove furono stabilite grandi colonie di lingua gallese tra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo. Il manoscritto era di proprietà di William Philipps (1663-1721), un avvocato di Brecon, la cui firma compare alla fine del volume, e molto probabilmente fu portato in America dai suoi immediati eredi. È stato presentato alla Massachusetts Historical Society, Boston, dove è stato conservato.

Questo manoscritto è uno dei due soli manoscritti medievali in gallese al di fuori del Regno Unito ed è il primo dei due. In realtà, ci sono solo 80 codici o frammenti medievali sopravvissuti in gallese, di cui circa due terzi sono ora nella Biblioteca nazionale del Galles, un sesto nella British Library e quasi tutti gli altri di proprietà istituzionale nelle isole britanniche. Quindi, questa è molto probabilmente l'ultima apparizione di un manoscritto medievale in gallese sul mercato.

Altre opere andate all'asta quel giorno includono singole pagine o fogli di vari manoscritti, altre opere e persino un libro d'ore della fine del XV secolo che si prevede vada a prendere tra £ 20.000-30.000.

Fonti: Sotheby's, BBC


Guarda il video: Dove trovare le aste immobiliari più interessanti. (Dicembre 2021).