Articoli

Il culto dei santi all'inizio della marcia gallese: aspetti della trasmissione culturale in un momento di conflitto politico

Il culto dei santi all'inizio della marcia gallese: aspetti della trasmissione culturale in un momento di conflitto politico

Il culto dei santi all'inizio della marcia gallese: aspetti della trasmissione culturale in un momento di conflitto politico

Di John Reuben Davies

Isole inglesi: trasmissione culturale e conflitto politico in Gran Bretagna e Irlanda, 1100-1500, a cura di Duffy, Seán e Foran, Susan (Four Courts Press, Dublino, 2012)

Introduzione: nel 1911, il professor J.E. Lloyd riassunse le conseguenze ecclesiastiche della conquista e dell'insediamento normanno nei territori gallesi; i suoi lettori sono stati informati della "sottomissione della Chiesa gallese". Questa fase della storia ecclesiastica gallese, per Lloyd, potrebbe essere riassunta nelle fortune delle dediche della chiesa ai santi gallesi nativi:

L'ultimo segno di soggezione ... ha toccato solo il regno del sentimento, eppure non è stato meno acutamente sentito da un popolo così fantasioso come il gallese. Questa era la dedica di chiese che portavano i nomi di fondatori gallesi sconosciuti al mondo cristiano in generale, a santi di più ampia reputazione, commemorati in lungo e in largo per la cristianità ... era la sostituzione del moderno e del civilizzato per l'antico e il grottesco. Ma agli occhi del gallese, era lo spostamento dell'antico genio che presiedeva il luogo; il nuovo mecenate ... non era, come il vecchio, radicato nella terra e affettuoso da mille ricordi felici ... In generale ... l'effetto era ... di sradicare molti antichi punti di riferimento ecclesiastici, che raccontavano i giorni eroici, che giacevano molto indietro nel passato , della Chiesa ormai caduta nella debolezza e nei legami.

Lloyd scriveva in questo modo il sentimentalismo dei suoi antenati medievali, a quanto pare, senza alcun senso di ironia.


Guarda il video: La presenza politica dei cattolici in Italia: 40 anni di storia (Gennaio 2022).