Podcast

Più di 1.000 persone scoperte al cimitero medievale sotto l'Università di Cambridge

Più di 1.000 persone scoperte al cimitero medievale sotto l'Università di Cambridge

Gli archeologi che lavorano in un sito presso l'Università di Cambridge hanno segnalato la scoperta di un cimitero appartenente a un ospedale medievale. Credono che sia uno dei più grandi cimiteri del suo genere trovati in Gran Bretagna, con ben 1500 persone sepolte lì.

Il primo rapporto accademico degli scavi sotto la Old Divinity School al St John's College di Cambridge, è stato pubblicato in Giornale archeologico. Descrivono in dettaglio lo scavo, che ha avuto luogo tra il 2010 e il 2012, e le centinaia di resti che hanno scoperto, molto più di quanto il team si aspettasse.

Il cimitero, che ha operato dal XIII al XV secolo, erano sepolture dell'Ospedale di San Giovanni Evangelista, che fu avviato intorno al 1195 dai cittadini di Cambridge per prendersi cura dei poveri e dei malati della comunità, e rimase in funzione a questa posizione fino al 1511.

Qui furono sepolte tra le 1.000 e le 1.500 persone, la maggior parte delle quali furono sepolte in file ben disposte o depositate in un ossario sul sito. Il team, dell'Unità Archeologica di Cambridge, ha scoperto che il cimitero ha sei "generazioni cimiteriali", definite come il tempo impiegato per riempire tutto lo spazio disponibile prima di seppellire altri corpi negli stessi luoghi.

Si è scoperto che il cimitero aveva sentieri di ghiaia e un pozzo d'acqua, insieme a semi di varie piante fiorite, suggerendo che proprio come i cimiteri di oggi, era un luogo in cui le persone venivano a visitare i loro cari defunti.

Dei vari resti umani scavati dal team, 400 individui sono stati analizzati da vicino per scoprire indizi sulla natura del cimitero e della comunità circostante. Nell'articolo, gli autori notano:

La maggior parte delle sepolture può essere caratterizzata come altamente uniforme e standardizzata, dove un cadavere veniva posto in una fossa pre-scavata in posizione supina su un allineamento ovest-est senza alcun tentativo evidente di individuare o commemorare l'evento. È probabile che la sepoltura sia stata un evento relativamente regolare, che si svolgeva ogni pochi mesi. I bambini sotto i cinque anni erano completamente assenti e gli individui sotto i sedici anni sono relativamente rari. La totale assenza di bambini piccoli deve indicare che non erano presenti in ospedale o, se lo erano, che erano stati sepolti altrove. Entrambe le opzioni sono possibili, soprattutto data la separazione fisica del cimitero dall'ospedale principale da una strada intermedia. I maschi erano rappresentati leggermente meglio delle femmine, ma non in modo marcato rispetto ad altri cimiteri comparabili. In particolare, non c'è stato alcun picco di mortalità tra le giovani donne, presumibilmente riflettendo un'assenza di donne decedute a seguito di parto a causa di una regola contro le donne incinte in ospedale. Diversi marker scheletrici indicano il fatto che la popolazione sepolta aveva sofferto di stress nutrizionali, fisiologici e patogeni durante l'infanzia. Sebbene una serie di alterazioni patologiche sia stata identificata sugli scheletri, i tassi di prevalenza per questi non sono marcati. Ci sono poche prove di condizioni gravi che avrebbero richiesto cure mediche particolari. Ciò potrebbe riflettere che il ruolo principale dell'Ospedale era l'assistenza spirituale e fisica dei poveri e degli infermi piuttosto che il trattamento medico dei malati e dei feriti. Alcuni individui, in particolare quelli che soffrono di più condizioni o con una ferita in via di guarigione, avrebbero beneficiato di cure mediche, ma questi rappresentano una minoranza estremamente piccola delle sepolture e non ci sono prove dirette per il trattamento.

La stragrande maggioranza delle sepolture avvenne senza bare, molte anche senza sartie, suggerendo che il cimitero fosse usato principalmente per servire i poveri. Beni funerari come gioielli e oggetti personali erano presenti solo in una manciata di sepolture.

"Le prove per abiti e corredi funerari sono più rare che nella maggior parte dei cimiteri ospedalieri", ha detto Craig Cessford, che ha guidato lo scavo, "principalmente perché questo era un cimitero puramente laico senza la presenza di chierici. Sono stati trovati oggetti in tombe che potrebbero rappresentare corredi funerari, ma le loro posizioni erano ambigue ed è ugualmente possibile che rappresentino materiale residuo di precedenti attività nel sito ”.

Tra gli oggetti scoperti nelle sepolture c'era un ciondolo crocifisso realizzato con jet Whitby proveniente da un maschio del XV secolo e una spilla anulare in lega di rame trovata sulla parte superiore destra del busto di una femmina adulta, anch'essa del XV secolo.

C'erano poche sepolture insolite in questo cimitero. In un caso del XIII secolo un maschio adulto e un bambino furono sepolti insieme. Sebbene le doppie sepolture non siano rare, di solito coinvolgono una madre e il loro bambino, o due bambini.

Gli autori notano anche che “un'assenza degna di nota è la mancanza di grandi gruppi funerari co-capolinea che potrebbero essere associati alla peste nera del 1348–50. Nel periodo post-medievale le vittime della peste provenienti da Cambridge furono sepolte a Midsummer Common e Coldham's Common. Sebbene manchino prove documentali per il XIV secolo, è possibile che la stessa pratica fosse applicata in questo momento. "

L'articolo "The St. John’s Hospital Cemetery and Environs, Cambridge: Contextualizing the Medieval Urban Dead" può essere trovato nel volume 172, numero 1 di Archaeological Journal. .

Fonte: Università di Cambridge


Guarda il video: Mamma Vede il Volto del Figlio Neonato e lo Abbandona. Guardatelo dopo 44 Anni (Gennaio 2022).