Podcast

Gli archivi fiorentini in transizione: governo, guerra e comunicazione (1289–1530 ca.)

Gli archivi fiorentini in transizione: governo, guerra e comunicazione (1289–1530 ca.)

Gli archivi fiorentini in transizione: governo, guerra e comunicazione (1289–1530 ca.)

A cura di Andrea Guidi

Trimestrale storico europeo, Vol.46: 3 (2016)

Abstract: Un punto di svolta nelle pratiche amministrative e documentarie europee è stato tradizionalmente associato, soprattutto da Robert-Henri Bautier, alle monarchie della fine del XVI e dell'inizio del XVII secolo. Riassumendo ricerche precedenti in questo campo, nonché utilizzando fonti sia pubblicate che inedite, questo articolo intende sottolineare un precedente processo di transizione connesso allo sviluppo di nuove significative tecniche per la produzione e la conservazione di documenti nelle città-stato italiane del Rinascimento. .

Concentrandosi sull'importante caso di Firenze, verranno discussi gli usi amministrativi dei documenti legati al governo, alla diplomazia e alle esigenze militari, e verranno fornite le prove che tali pratiche documentarie hanno accelerato in modo significativo durante le cosiddette guerre italiane (dal 1494 in poi). Un motivo di particolare interesse per Firenze in questo periodo è che un ruolo importante nella produzione e conservazione di una grande quantità di carte di stato è stato svolto da Niccolò Machiavelli, uno dei più importanti pensatori politici dell'epoca. Ciò era particolarmente vero in relazione alla nuova milizia che egli stesso creò nel 1506.

Sottolineando il ruolo della gestione delle informazioni e l'importanza delle reti di corrispondenza in un momento di guerra e crisi, questo articolo contribuisce anche alla recente borsa di studio che si è concentrata sulla crescita dei registri pubblici relativi alla diplomazia in Italia durante la seconda metà del XV secolo , nonché a un campo recente della storiografia che ha recentemente acquisito importanza: la "storia documentaria delle istituzioni".


Guarda il video: Transizione ecologica: come funziona il super ministero caro al M5s (Dicembre 2021).